Autore Topic: L'angolo dei filmettari - Topic di discussione generale  (Letto 289822 volte)  Share 

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline metaversus

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 2193
  • Località: Treviri (Renania-Palatinato)-PCFTN
  • Sesso: Maschio
  • che roba..
Re:L'angolo dei filmettari - Topic di discussione generale
« Risposta #280 il: 01 Dicembre, 2009, 12:24:53 pm »
segnalo per qualcuno ch non lo conoscesse sto video che Lynch ha fatto per una canzone di Moby
Moby 'Shot In The Back Of The Head'

"Appartengo per nascita a quella gente accampata sotto un vulcano attivo. Conosciamo lunghissime pazienze e fuochi spenti. Ma quando arriva al bordo la colata di collera, la città si ritrova densa e compatta come lava. Nessun sismografo l' avverte quando è pronta e allora guai a chi tocca" Erri De Luca

AyeyeBrazov

Re:L'angolo dei filmettari - Topic di discussione generale
« Risposta #281 il: 01 Dicembre, 2009, 12:35:01 pm »

Come vedere due volte un film in una sola volta. E' forse la prima volta che mi capita di vedere un film e ad un certo punto stopparlo, tornare indietro e rivedere alcune scene per capire meglio. Del resto, la pellicola è ricca di inganni a ripetizione, flashback, perfino immagini menzognere.
Dicevamo, un film da oscar. Due per la precisione: miglior attore non protagonista (Spacey - a proposito, chi è l'attore protagonista nel film?) e miglior sceneggiatura. I soliti sospetti è la storia di 5 criminali che, riuniti in un commissariato per un'identificazione, si mettono d'accordo per un colpo grosso. Riuscita l'impresa continuano, ma si accorgono di essere manipolati a distanza da Kayser Sà¶ze, potente genio del crimine che nessuno ha mai visto. Lo rivedrei.
 
 


 

 
Il film con il quale Fincher (autore fra gli altri de Il curioso caso di Benjamin Button e Fight Club) si presentò al pubblico e alla critica. In una piovosa ed imprecisata città  americana, due agenti di polizia, l'anziano e saggio William Somerset (Morgan Freeman) e il giovane ed istintivo David Mills (Brad Pitt) si trovano a fare i conti con un serial killer (Kevin Spacey) che ha come scopo l'uccisione di 7 persone, ciascuna delle quale affette da uno dei 7 peccati capitali. Le loro indagini modificheranno i piani dell'assassino. Buon film, niente di più. Tra l'altro la storia non mi pare così originale.
Sono entrambi ottimi film, per me si equivalgono.

guallera

Re:L'angolo dei filmettari - Topic di discussione generale
« Risposta #282 il: 01 Dicembre, 2009, 13:23:13 pm »
Per me I soliti sospetti e Seven si equivalgono.. due ottimi film :sisi:
:sisi:

Offline joint

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 13048
  • Sesso: Maschio
Re:L'angolo dei filmettari - Topic di discussione generale
« Risposta #283 il: 01 Dicembre, 2009, 13:27:43 pm »
Fight club ha 2 meriti :quello  di essere l'unico film più bello del libro da cui è tratto,e in più è un film che se visto nell'età  giusta ti apre la mente a nuovi parametri di giudizio su ciò che ci circonda.


Per quanto riguarda arancia meccanica,bhè un capolavoro incredibile.Una denuncia al sistema carcerario come poche,caratterizzata da quel tocco di genialità  presente in ogni film di Kubrick.


Seven,per me poi è uno dei massimi capolavori del genere thriller,non troppo distante dai mostri sacri quali psyco,la donne che visse due volte,velluto blu,mistic river etc etc

Offline mv80

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 8509
  • Sesso: Maschio
Re:L'angolo dei filmettari - Topic di discussione generale
« Risposta #284 il: 01 Dicembre, 2009, 19:33:16 pm »
Azz c'è ancora gente che non ha visto i soliti sospetti?

:eek:

Secondo dati Opta, David Lopez ha avuto ben il 90% di Pass Success, su ben 81 Touches. E' un rapporto molto buono

Offline wendell

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 35342
  • Sesso: Maschio
Re:L'angolo dei filmettari - Topic di discussione generale
« Risposta #285 il: 01 Dicembre, 2009, 21:14:34 pm »
l'unico film più bello del libro da cui è tratto

Chiaramente questo in senso figurato.. innanzitutto (la lista di film miglior delle opere da cui sono tratti è lunghissima).
Ma credo fermamente che non esista una supremazia di un medium rispetto ad un altro..
Di sicuro, se un capolavoro è concepito per la pagina non basta un semplice adattamento per renderlo tale anche sullo schermo. E, assolutamente, viceversa.
E' tutto dovuto al fatto che ogni opera viene concepita originariamente per rendere al meglio sfruttando un determinato linguaggio espressivo. Trasporla è sempre un po' come snaturarla.
« Ultima modifica: 01 Dicembre, 2009, 21:18:33 pm da wendell »
ho cercato di capire cosa sei.....terrificante.

bender89

Re:L'angolo dei filmettari - Topic di discussione generale
« Risposta #286 il: 01 Dicembre, 2009, 21:22:51 pm »
E' tutta una questione di predisposizione del fruitore nei confronti di un'arte piuttosto che di un'altra e di concezione dell'opera per un determinato mezzo espressivo anzichè un altro.
:sisi:

Sta di fatto che per me guardare lavori tratti da libri è un modo per controllare se il regista ha immaginato le cose quanto me, se le ambientazioni rispettano le descrizioni, se la trama è fedele e blablabla. Ti fotti tutto il piacere di una rielaborazione personale e di riflessioni che hai già  fatto.
Che poi si possa trattare di un punto di vista interessante e capace di incuriosire non ci piove, ma è qualcosa di molto stanco, passivo.
Parlo per me, ovviamente, non cacare il cazzo che vesto la pucchiacca di oggettività . :chupa:

Poco tempo fa ho visto Il ritratto di Dorian Grey, quello del 45. Quasi me venev 'a chiagnere...

AyeyeBrazov

Re:L'angolo dei filmettari - Topic di discussione generale
« Risposta #287 il: 01 Dicembre, 2009, 21:24:31 pm »
:sisi:

Sta di fatto che per me guardare lavori tratti da libri è un modo per controllare se il regista ha immaginato le cose quanto me, se le ambientazioni rispettano le descrizioni, se la trama è fedele e blablabla. Ti fotti tutto il piacere di una rielaborazione personale e di riflessioni che hai già  fatto.
Che poi si possa trattare di un punto di vista interessante e capace di incuriosire non ci piove, ma è qualcosa di molto stanco, passivo.
Parlo per me, ovviamente, non cacare il cazzo che vesto la pucchiacca di oggettività . :chupa:

Poco tempo fa ho visto Il ritratto di Dorian Grey, quello del 45. Quasi me venev 'a chiagnere...
secondo me dipende dal soggetto e come percepisce ed assimila la singola forma d'arte e preferire un determinato mezzo espressivo anzichè un altro.

Offline wendell

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 35342
  • Sesso: Maschio
Re:L'angolo dei filmettari - Topic di discussione generale
« Risposta #288 il: 01 Dicembre, 2009, 21:27:55 pm »
Ti fotti tutto il piacere di una rielaborazione personale e di riflessioni che hai già  fatto.

Ma hai la visione dell'artista, così come lui vuole che ti arrivi. Il livello di fedeltà  all'idea è potenzialmente maggiore.

Eccezion fatta per tutto ciò che vuole essere allegorico, fraintendibile a tutte le latitudini artistiche.
ho cercato di capire cosa sei.....terrificante.

bender89

Re:L'angolo dei filmettari - Topic di discussione generale
« Risposta #289 il: 01 Dicembre, 2009, 21:31:47 pm »
Ma hai la visione dell'artista, così come lui vuole che ti arrivi. Il livello di fedeltà  all'idea è potenzialmente maggiore.

Eccezion fatta per tutto ciò che vuole essere allegorico, fraintendibile a tutte le latitudini artistiche.

Appunto, sei un fruitore con le manette.  :look:
Il punto di vista del regista vale il tuo, quello del creatore dell'opera si pone su un livello superiore, secondo me. Affinale quoto Joint, mi convinco della veemenza delle mie argomentazioni. Te ne ije sul... :pariamm:

Offline wendell

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 35342
  • Sesso: Maschio
Re:L'angolo dei filmettari - Topic di discussione generale
« Risposta #290 il: 01 Dicembre, 2009, 21:34:44 pm »
Appunto, sei un fruitore con le manette.  :look:
Il punto di vista del regista vale il tuo, quello del creatore dell'opera si pone su un livello superiore, secondo me.

L'opera è sua. L'idea è sua.
E poi non è detto, ad ogni modo. I livelli di lettura sono sempre molteplici nelle grandi opere. Altrimenti non esisterebbero i recensori.
Si leggerebbe la sinossi, il commento universale e via..

Per contro, il canale di comunicazione ha capacità  molto elevate. Più di tutti gli altri. Ma quest'ultima è un'idea tutta personale.
ho cercato di capire cosa sei.....terrificante.

Offline Napulè

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 2245
Re:L'angolo dei filmettari - Topic di discussione generale
« Risposta #291 il: 02 Dicembre, 2009, 22:48:59 pm »
Ieri ho visto "La finestra sul cortile", mi è piaciuto molto.
Nonostante l'ambientazione sia monotona, il film non risulta mai scocciante.

Offline mv80

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 8509
  • Sesso: Maschio
Re:L'angolo dei filmettari - Topic di discussione generale
« Risposta #292 il: 03 Dicembre, 2009, 01:08:09 am »
Il film tratto da una storia vera ha sicuramente un fascino particolare..è così anche per nemico pubblico n.1, si, quello con vincent cassel,noleggiato stasera. àˆ la storia di jacques mesrine, una sorta di criminale gentiluomo della Francia degli anni 60-70. Ex militare in Algeria, tornato in Francia si avvicina al mondo del crimine perché senza lavoro..rapinatore di banche, esperto in evasioni ma soprattutto "uomo d'onore".è un film in 2 parti, "secco" (cioè finisce proprio con un "fine prima parte" :look: ),  il che  mi fa pensare che l'idea di base fosse più vicina al film tv che al grande schermo.
Per costumi e personaggi ricorda romanzo criminale..nel trailer italiano si parte però con una bestemmia..compaiono in ordine cronologico i titoli di 3 film(il padrino, scarface e proprio romanzo criminale) che hanno il  crimine come tema centrale e al quarto spunta questo nemico pubblico, quale erede dei precedenti.

Ripeto, nel complesso è un film che è riuscito ad appassionarmi. La storia ed il personaggio contribuiscono a dovere a mantenere l'attenzione alta. Niente a che vedere col padrino però. 

Ottimo cassel, ma su di lui ho un pregiudizio..

Devo ancora vedere la seconda parte :look: provvedo domani
« Ultima modifica: 04 Dicembre, 2009, 23:32:35 pm da wendell »
Secondo dati Opta, David Lopez ha avuto ben il 90% di Pass Success, su ben 81 Touches. E' un rapporto molto buono

bender89

Re:L'angolo dei filmettari - Topic di discussione generale
« Risposta #293 il: 03 Dicembre, 2009, 10:54:01 am »
Il film tratto da una storia vera ha sicuramente un fascino particolare..è così anche per nemico pubblico n.1, si,

Uà , ma che ridicolo... :look:

Offline Napulè

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 2245
Re:L'angolo dei filmettari - Topic di discussione generale
« Risposta #294 il: 03 Dicembre, 2009, 14:12:54 pm »
Azz c'è ancora gente che non ha visto i soliti sospetti?

:eek:
ieri ho visto i soliti sospetti  :look:, ho 17 anni e alla facciaccia vostra ho un mondo di film belli ancora da vedere.  :patt:

Offline 814ckp0w3r

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 10604
Re:L'angolo dei filmettari - Topic di discussione generale
« Risposta #295 il: 03 Dicembre, 2009, 14:17:10 pm »
Il film tratto da una storia vera ha sicuramente un fascino particolare..è così anche per nemico pubblico n.1, si, quello con vincent cassel,noleggiato stasera. àˆ la storia di jacques mesrine, una sorta di criminale gentiluomo della Francia degli anni 60-70. Ex militare in Algeria, tornato in Francia si avvicina al mondo del crimine perché senza lavoro..rapinatore di banche, esperto in evasioni ma soprattutto "uomo d'onore".è un film in 2 parti, "secco" (cioè finisce proprio con un "fine prima parte" :look: ),  il che  mi fa pensare che l'idea di base fosse più vicina al film tv che al grande schermo.
Per costumi e personaggi ricorda romanzo criminale..nel trailer italiano si parte però con una bestemmia..compaiono in ordine cronologico i titoli di 3 film(il padrino, scarface e proprio romanzo criminale) che hanno il  crimine come tema centrale e al quarto spunta questo nemico pubblico, quale erede dei precedenti.

Ripeto, nel complesso è un film che è riuscito ad appassionarmi. La storia ed il personaggio contribuiscono a dovere a mantenere l'attenzione alta. Niente a che vedere col padrino però. 

Ottimo cassel, ma su di lui ho un pregiudizio..

Devo ancora vedere la seconda parte :look: provvedo domani
la seconda parte di questo film è nella top three dei migliori lavori del 2009 secondo le classifiche di mymovies (dizionari+critica+giudizi pubblico+incasso botteghino)
 
@valerio: io ne tengo 25...ma non ho mai visto un film in vita mia :asd: ...sto recuperando (nelle prossime 48/72 ore due nuovi film di cui parlare - ho visto Trainspotting e sto pensando agli Intoccabili)

bender89

Re:L'angolo dei filmettari - Topic di discussione generale
« Risposta #296 il: 03 Dicembre, 2009, 14:21:45 pm »
Gli Intoccabili tralascialo. Questo messaggio si autodistruggerà  in pochi secondi.  :look:

Offline Lovercraft

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 13507
  • Località: Canterbury - Kent
  • Sesso: Maschio
Re:L'angolo dei filmettari - Topic di discussione generale
« Risposta #297 il: 03 Dicembre, 2009, 14:48:06 pm »
It's watermelón... INSIDE OF WATERMELÒN!


Offline kurz

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 19015
  • Sesso: Maschio
  • IO HO PAGATO E NUN ME FANNO ENTRÀ
Re:L'angolo dei filmettari - Topic di discussione generale
« Risposta #298 il: 03 Dicembre, 2009, 14:53:35 pm »
Io vorrei sapere il parere di peppewendell su Il Signore degli Anelli  :look:
gesucrì

bender89

Re:L'angolo dei filmettari - Topic di discussione generale
« Risposta #299 il: 03 Dicembre, 2009, 14:57:39 pm »
Io vorrei sapere il parere di peppewendell su Il Signore degli Anelli  :look:

Perchè, non ti è piaciuto?  :look:

Per me è un capolavoro del genere. Wendy dirà  che è prolisso. :look: