Autore Topic: Napoli, la nostra città  (Letto 90637 volte)  Share 

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Vino a Tavola

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 17576
  • Sesso: Maschio
  • Il Napoli ha attaccato brutto
    • www.parissangennar.com
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #220 il: 10 Aprile, 2013, 17:56:25 pm »
cioè non ho capito parigi è più piccola di Napoli ? non lo sapevo azz
si in pratica se vai a vedere le cosiddette banlieu, periferie ecc anche se fanno parte, nel linguaggio comune, della "grande parigi", di fatto appartengono ad altri comuni. Il comune di Parigi è cisrcoscritto a quella che è definita "zone 1" ed è davvero piccolo. però c'ha 14 linee di metro. ed, all'interno di questa zone 1, non ci sono sostanziali differenze urbanistiche tra il centro e la periferia. (i palazzi e le vie sono uguali, al limite ci sono meno locali)

Offline Vino a Tavola

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 17576
  • Sesso: Maschio
  • Il Napoli ha attaccato brutto
    • www.parissangennar.com
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #221 il: 10 Aprile, 2013, 18:00:52 pm »
la suddivisione in zone:



e la zone 1 più ingrandita:


Starfred

R: Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #222 il: 10 Aprile, 2013, 18:28:06 pm »
COmunque la metropolitana proprio funziona a napoli eh..

È il resto che non va.

Oddio se non chiudesse alle 23 e finissero la Linea 1 non sarebbe male eh

Offline Bruce Wayne

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 3444
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #223 il: 10 Aprile, 2013, 19:23:16 pm »
COmunque la metropolitana proprio funziona a napoli eh..

È il resto che non va.
Dipende quale prendi. La linea 1 è buona anche se breve e chiude presto, la linea 2 (che purtroppo prendo tutti i giorni per andare all'università :doh:) fa schifo al cesso e passa ogni 15 minuti almeno, soprattutto negli orari di punta è sempre affollatissima.
 

Offline WhiteManCanJump

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 14315
  • Località: Napoli, Regno delle due Sicilie.
  • Sesso: Maschio
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #224 il: 10 Aprile, 2013, 19:43:27 pm »


che vergogna infinita.

Viviamo in una città popolata al 90% da persone ignoranti. Napoli è come un volatile che non volerà mai.
Dispiace pensarlo, ma finchè la situazione è questa rimarremo in una città di merda.

E ora parliamo dello Stato che ci abbandona. Ma se le prime merde che non se ne fottono un cazzo sono proprio gli abitanti della città, perchè mai debba importarsene lo Stato?
Citazione da: Starfred
E a noi serve un titolare lì, non il Giaccherini iberico, uno che a 26 anni non è nessuno.

Offline rafel

  • *
  • Registrazione: Nov 2009
  • Post: 11804
  • Che scorra altro sangue
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #225 il: 10 Aprile, 2013, 20:28:14 pm »
Viviamo in una città popolata al 90% da persone ignoranti. Napoli è come un volatile che non volerà mai.
Dispiace pensarlo, ma finchè la situazione è questa rimarremo in una città di merda.

E ora parliamo dello Stato che ci abbandona. Ma se le prime merde che non se ne fottono un cazzo sono proprio gli abitanti della città, perchè mai debba importarsene lo Stato?

una volta che se ne cadono queste 4 pietre che si mantengono per scommessa è finita

 "No sabe de lo que habla". Maradona: "¿Neymar mejor que Messi? Pelé se equivocó de pastilla.  "Pelé dijo que él era Beethoven. ¡Qué aburrido!. Debe haberse equivocado de nuevo de pastilla. Jamás en una cancha se habrá escuchado a Beethoven. Si él es Beethoven, yo soy el Ron Wood, el Keith Richards y el Bono del fútbol. Todos juntos, porque yo era la pasión del fútbol".  "ALLA NOSTRA ELIMINAZIONE HAI ESULTATO, MENTRE TU DALL'INTERO MONDO DEL CAL

Offline Alemao

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 22011
  • Be freved.
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #226 il: 11 Aprile, 2013, 14:41:34 pm »
Napoli, sequestrata area ex Italsider: la procura: "Disastro ambientale"

Sotto accusa la mancata bonifica. Il quartiere illuso per anni con i progetti di riconversione. Indagati 21 fra ex dirigenti di Bagnolifutura e funzionari anche del ministero dell'Ambiente. Sequestrato anche il sito ex Eternit. Indagati gli ex vicesindaci Sabatino Santangelo e Rocco Papa e il presidente di America's Cup Napoli, Mario Hubler. Per anni idrocarburi gettati in mare.

Un'indagine della Procura di Napoli mette sotto accusa la mancata bonifica di Bagnoli. Su richiesta del pm Stefania Buda, è stato disposto il sequestro dell'area dell'ex Italsider ed ex Eternit, compresa la colmata mai rimossa dal quartiere illuso per anni dai progetti di riconversione dell'area industriale. Il provvedimento è stato emesso dal collegio dell'ufficio Gip presieduto da Bruno D'Urso. Il pm Buda, con il coordinamento dei procuratori aggiunti Francesco Greco e Nunzio Fragliasso, ipotizza i reati di disastro ambientale e truffa. Gli indagati sono 21 fra i quali ex vertici di Bagnolifutura, funzionari Arpac e del Ministero dell'Ambiente. Il decreto di sequestro è stato notificato dai carabinieri del comando provinciale e dai carabinieri del Noe. I giudici hanno individuato come custode dell'area l'attuale presidente di Bagnolifutura, il magistrato in pensione Omero Ambrogi (estraneo all'indagine). Alla situazione di Bagnoli sono dedicate oltre trenta pagine della relazione conclusiva della commissione parlamentare sul ciclo dei rifiuti depositata alla fine della precedente legislatura. Scrive la commissione, riguardo ad esempio all'area della colmata, compresa tra il pontile nord ed il pontile sud dell'ex centro siderurgico,  "E' costituita da rifiuti e, in particolare, da scorie e loppe d'altoforno derivanti dalle lavorazioni dell'ex Ilva-Eternit di Bagnoli, smaltite su una superficie di circa 170 mila metri quadrati del litorale marino e di circa 50 mila metri quadrati della spiaggia originaria, a partire dal 1962 fino all'interruzione delle lavorazioni.

La Procura ipotizza il reato di concorso in truffa nei confronti di sette indagati: il dirigente del ministero dell'Ambiente Gianfranco Mascazzini, l'ex vicesindaco di Napoli Sabatino Santangelo, presidente di Bagnolifutura fino al 2006, Rocco Papa, che ha presieduto la societa' fino al maggio 2010 e, come Santangelo, ex vicesindaco, Carlo Borgomeo, dg di Bagnolifutura tra il 2002 e il 2007, Mario Hubler, dg di Bagnolifutura tra il 2007 e il febbraio 2012 (e attuale presidente di America's Cup Napoli), il direttore tecnico Gianfranco Caligiuri e il dirigente Arpac Alfonso De Nardo. L'ipotesi di disastro ambientale è configurata nei confronti di  Mascazzini, Caligiuri, Santangelo, Papa, Borgomeo, Hubler e De Nardo. Una serie di iniziative da intraprendere per mettere riparo alla grave situazione ambientale che si è determinata a Bagnoli: è quanto dispone nel decreto eseguito oggi il collegio dei gip (presidente Bruno D'Urso, giudici Francesco Chiaromonte e Luigi Giordano) che, dopo aver esaminato gli atti, dettano un programma di interventi.

In primo luogo per l'area dell'ex Italsider occorre "un nuovo progetto di bonifica e/o messa in sicurezza permanente che rispetti la destinazione urbanistica come prevista dagli attuali strumenti urbanistici". Tali interventi dovranno essere ultimati in un arco di tempo tra "i sei e i dodici mesi". La rimozione della colmata viene definita "doverosa"; nelle more occorre un "recupero di efficienza del complessivo sistema di messa in sicurezza di emergenza già costruito nel 2002 e in parte implementato nel 2008 funzionale a evitare la dispersione degli inquinanti in area o in mare". Inoltre bisognerà predisporre "un sistema stabile e continuo di controlli di qualità sulle acque in ingresso e in uscita dal sistema depurativo" (in tempi rispettivamente di sei mesi e un mese). "Le risorse non sono sufficienti, i 50 milioni di euro per la bonifica di Bagnoli non sono adeguati. Ieri (mercoledi) ho avuto un incontro al ministero dell'Ambiente con il direttore generale e ho chiesto di rivedere l'accordo di programma, quello di oggi è un punto di partenza per mettere una parola definitiva alla questione di Bagnoli. Non si può prescindere dalla bonifica dell'area". Lo dice il vicesindaco di Napoli, Tommaso Sodano, a margine dell'inaugurazione dell'EnergyMed, a proposito del sequestro, da parte dei carabinieri, della di Bagnoli futura di questa mattina. "Non si può continuare a parlare di ipotesi di sviluppo - continua Sodano - se non si parla di bonifica che non sono solo quelle dell'area oggetto del sequestro, ma di tutta la parte della colmata e dei fondali". Sodano, da parlamentare, è stato presidente della commissione Ambiente del Senato e sottolinea che all'epoca avviò un'indagine conoscitiva di cui ci sono gli atti in parlamento in cui emergevano tutta una serie di criticità.

"Leggiamo le carte e vediamo quali sono le responsabilità - aggiunge Sodano - bisogna capire se ci sono elementi nuovi negli atti giudiziari e poi credo che da questo momento in poi, come stiamo già facendo, Bagnoli deve diventare una questione nazionale. E' un sito di interesse nazionale da bonificare e il governo, negli ultimi anni, ha fatto mancare i fondi per la bonifica, non da ultimo l'anno scorso il governo Monti ha tagliato 50 dei 98 milioni stanziati per la bonifica dei fondali e la rimozione della colmata. Piombino non è più d'accordo sull'accordo di programma per prendere la colmata, si è svincolata e siccome non c'è più tempo speriamo che questa di stamattina sia l'occasione per accelerare sulla bonifica di Bagnoli". Sostanze inquinanti, in particolare idrocarburi, sarebbero finite in mare nel corso di diversi anni. Ciò ha provocato "un disastro ambientale determinando una situazione di pericolo per l'ambiente e per l'uomo derivante dallo sversamento in mare di pericolosi inquinanti cancerogeni provenienti da monte". L'inquinamento è stato conseguenza del "cattivo funzionamento della barriera idraulica". Gli inquinanti, confluendo nella vasca di calcestruzzo della colmata, finivano direttamente in mare. Inoltre il telo di copertura che dovrebbe isolare i materiali contaminati, stivati nel corpo della colmata, è risultato in condizioni di degrado in più punti affiorante e lacerato".

 

Offline paris_san_gennar

  • *
  • Registrazione: Ago 2010
  • Post: 3142
  • Località: Parigi
  • Sesso: Maschio
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #227 il: 11 Aprile, 2013, 16:51:07 pm »
la suddivisione in zone:



e la zone 1 più ingrandita:



Uà Diego stai parlando dell'RER là...metti la cartina solo del metro' ceh si capisce meglio.

Se penso che il metro' chiude alle 00,30 e che il venerdi',sabato e i giorni prima di quelli estivi chiude un'ora più tardi, se penso alle linee di autobus, al noctilien (il notturno) che copre tutta Parigi, se penso al velib http://www.velib.paris.fr/ ed ora anche all'autolib https://www.autolib.eu/, si capisce come a parigi in un modo o in un altro si riesca a muoversi.
Il problema è che con la crisi non si investe nei trasporti pubblici, anzi si tende a ridurli. Ci vuole un cambio di mentalità sia delle collettività locali che dei cittadini. Se potenzi i trasporti, migliori i parcheggi allora ci sono molte meno macchinche che girano e c'è meno gente che si lamenta, anche perché ricordo nel periodo universitario quell'R2 pieno di gente... :troll:
« Ultima modifica: 11 Aprile, 2013, 16:53:17 pm da paris_san_gennar »

Offline Vino a Tavola

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 17576
  • Sesso: Maschio
  • Il Napoli ha attaccato brutto
    • www.parissangennar.com
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #228 il: 11 Aprile, 2013, 16:57:38 pm »
Uà Diego stai parlando dell'RER là...metti la cartina solo del metro' ceh si capisce meglio.

non volevo parlare dei trasporti (ne avevamo parlato già in passato); era per mostrare a chi lo chiedeva che effettivamente Parigi è una città davvero piccola (stessa estensione di Napoli) considerando che già dalla zone 2 in poi non è più comune di Paris

Online FistingTopo

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 22484
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
  • Bidone della spazzatura nel cuore ! ich liebe dich
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #229 il: 21 Aprile, 2013, 15:01:49 pm »
Dipende quale prendi. La linea 1 è buona anche se breve e chiude presto, la linea 2 (che purtroppo prendo tutti i giorni per andare all'università :doh:) fa schifo al cesso e passa ogni 15 minuti almeno, soprattutto negli orari di punta è sempre affollatissima.

Anche io la prendo per andare in facoltà... e magari passasse ogni 15 minuti  :asd:

Offline Neapolis84

  • *
  • Registrazione: Ago 2011
  • Post: 2768
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #230 il: 01 Maggio, 2013, 23:14:02 pm »
Anche a Napoli c'era il concerto del primo maggio, a Città della Scienza (dove tra l'altro è in corso un "villaggio creativo per i bambini" il Lilliput).
Il concerto è stato sospeso perchè ci sono stati dei manifestanti che hanno fatto un pò di caos, volevano salire sul palco per spiegare le loro ragioni, alla fine c'è stata una pò di tensione e, a quanto mi è stato detto, sono dovute intervenire anche le forze dell'ordine (non so con quale "forza").
Alcuni esponenti delle sigle sindacali hanno provato a mediare, ma alla fine, niente da fare, il "concerto" a Napoli non si è fatto.

Cosa penso? Che doveva succedere pure a Roma.

Offline isab1987

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 16736
  • Località: Napoli
  • Sesso: Femmina
  • il NAPOLI non si discute, SI AMA E BASTA!
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #231 il: 01 Maggio, 2013, 23:31:27 pm »
di sicuro hai preso la Metro A......quella per i turisti...nuova...scintillante...con fermate inutili perchè stanno una ogni 500 mt....tipo flaminio/piazza di spagna 450 mt a piedi.....oppure repubblica barberini 350 mt a piedi.....oppure circo massimo/colosseo (metro B)manco 300 mt....
poi ti allontani da quella zona .....non parlo di periferia....anzi..ed entri nell'affascinante mondo di Rombay....autobus vecchissimi.....in ritardo.....nessuna metro disponibile...(roma è la metropoli europea con la linea metro più breve...in rapporto alla sua estensione è tra le ultime al mondo....) e se vuoi muoverti dalle 22:30 in poi....è nu casine....i taxi lasciali perdere che ti fanno cadere i peli dal naso ....napoli sarà invivibile....ma roma è peggio....fidatevi...
quoto col sangue, se non hai la macchina o motorino, ti intossichi malamente. io abito da una parte ben collegata  e mi va bene (via nomentana all'altezza della stazione nomentana), ma per andare a lavoro mi affido al 90... ed ogni mattina è una croce. e so pure fortunata perche "passano con frequenza"
:dignità:

Offline kurz

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 19015
  • Sesso: Maschio
  • IO HO PAGATO E NUN ME FANNO ENTRÀ
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #232 il: 01 Maggio, 2013, 23:44:55 pm »
Anche a Napoli c'era il concerto del primo maggio, a Città della Scienza (dove tra l'altro è in corso un "villaggio creativo per i bambini" il Lilliput).
Il concerto è stato sospeso perchè ci sono stati dei manifestanti che hanno fatto un pò di caos, volevano salire sul palco per spiegare le loro ragioni, alla fine c'è stata una pò di tensione e, a quanto mi è stato detto, sono dovute intervenire anche le forze dell'ordine (non so con quale "forza").
Alcuni esponenti delle sigle sindacali hanno provato a mediare, ma alla fine, niente da fare, il "concerto" a Napoli non si è fatto.

Cosa penso? Che doveva succedere pure a Roma.
io c'ero ero e più che le ragioni "dei giovani dei centri sociali" erano gli operai dell'irisbus e della fiat in cassa integrazione che dovevano parlare, la cosa è stata negata, e le mazzate le hanno chiavate i servizi d'ordine di quel concerto di merda, un amico è stato sbattuto a terra e preso a calci da sti piezz e merd, l'unico oggetto volato a contrario di uel che dice repubblica (ho letto sedie che non c'erano neanche e oggetti) è stato un fazzoelatto scatarrato su un burocrate della cgil.
gesucrì

Offline kurz

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 19015
  • Sesso: Maschio
  • IO HO PAGATO E NUN ME FANNO ENTRÀ
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #233 il: 01 Maggio, 2013, 23:49:04 pm »
Questo è il resoconto di alcuni compagni presenti al corteo:
http://caunapoli.org/index.php?option=com_content&view=article&id=1295%3Aabbiamo-rovinato-la-festa-ai-confederali&catid=42%3Acomunicati&Itemid=80

Tra l'altro mi hanno chiamato da casa incazzati perché so asciut al tg3 e manco lo sapevano che stavo a una manifestazione :look:
gesucrì

Offline Neapolis84

  • *
  • Registrazione: Ago 2011
  • Post: 2768
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #234 il: 02 Maggio, 2013, 00:00:17 am »
io c'ero ero e più che le ragioni "dei giovani dei centri sociali" erano gli operai dell'irisbus e della fiat in cassa integrazione che dovevano parlare, la cosa è stata negata, e le mazzate le hanno chiavate i servizi d'ordine di quel concerto di merda, un amico è stato sbattuto a terra e preso a calci da sti piezz e merd, l'unico oggetto volato a contrario di uel che dice repubblica (ho letto sedie che non c'erano neanche e oggetti) è stato un fazzoelatto scatarrato su un burocrate della cgil.
ed io che sto al Lilliput per Emergency...domani ci vieni a parlare tu con i bambini dicendo che la guerra e la violenza è na cosa cattiva? :ink:

Scherzi a parte, ho saputo di quello che è successo da un'amica che aveva appena finito il suo turno, appunto, con Emergency...non mi sono precipitato sugli organi di stampa proprio per non incappare in notizie pilotate, a quanto pare, ho fatto bene...

Offline nickwire

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 14344
  • Sesso: Maschio
  • Mitologie sparse
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #235 il: 02 Maggio, 2013, 00:04:02 am »
Grande errore quello di non aver fatto parlare, gravissimo ed io non avrei fatto così, anche se io so (dopo aver ascoltato l'altra campana) che sit stat vuje a caricà. Delle due l'una.


Quindi Cenzì, i che parlamm? Del solito gioco alla delegittimazione, direi io. Roba che Letta già si sta masturbando.
« Ultima modifica: 02 Maggio, 2013, 00:05:41 am da nickwire »

Offline kurz

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 19015
  • Sesso: Maschio
  • IO HO PAGATO E NUN ME FANNO ENTRÀ
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #236 il: 02 Maggio, 2013, 00:04:45 am »
Grande errore quello di non aver fatto parlare, gravissimo ed io non avrei fatto così, anche se io so (dopo aver ascoltato l'altra campana) che sit stat vuje a caricà. Delle due l'una.


Quindi Cenzì, i che parlamm?
mavafancul giua che manco ci stavi, ma che parli a fare.



non aggiungo altro che mo' so arrivato e me zompa a nervatura.
gesucrì

Offline nickwire

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 14344
  • Sesso: Maschio
  • Mitologie sparse
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #237 il: 02 Maggio, 2013, 00:07:41 am »
mavafancul giua che manco ci stavi, ma che parli a fare.


Infatti, dico solo quello che mi è stato raccontato. Che bisogno c'è è spustà a nervatur?

Offline kowalski

  • *
  • Registrazione: Feb 2011
  • Post: 4979
  • Località: Naples, Florida
  • Sesso: Maschio
  • None but the brave
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #238 il: 02 Maggio, 2013, 13:02:24 pm »
Ormai è una tradizione che questi dei centri sociali assaltano tutte le manifestazioni della sinistra "istituzionale" (tranne quelle del loro compagno di merende De Magistris). Probabilmente effetti della riduzione del flusso di emolumenti statali di cui questo mondo (come tutta la sinistra peraltro) spesso ha beneficiato.
Polemico ergo sum

Offline nickwire

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 14344
  • Sesso: Maschio
  • Mitologie sparse
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #239 il: 02 Maggio, 2013, 13:22:32 pm »
Io continuo a non capire il perchè del delegittimare. E questo lo dico pure alla luce delle mie esperienze, eh.

Poi ci si lamenta del qualunquismo e del perchè viene alimentato il grillinismo.