Autore Topic: Il calcio è in crisi nera  (Letto 1666 volte)  Share 

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Full-of-lutamma

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 2598
Il calcio è in crisi nera
« il: 02 Novembre, 2009, 13:24:58 pm »
Mi attendo una bella discussione  :look:

La partita di sabato mi ha aperto gli occhi, abbiamo dominato una squadra che punta a vincere il campionato e a fare una sporca figura in champions.

Del campionato non mi interessa ma in chiave europea e di valore del calcio italiano la cosa mi preoccupa e non poco.

I soldi ci sono, la Rube ha speso 50 milioni per comprare chi?? Due tizi che ad oggi, non hanno fatto una cosa decente, a Diego sono bastate due partite per ricadere nell'anonimato, Ferrara ha dimostrato di non saper fare l'allenatore, il nuovo Guardiola certo ma senza Messi Xavi Iniesta  Henry ed Eto'o.....

Per me si spende male e si appara peggio, Le merde rossonere spendono 25 milioni per un tizio che non ha fatto ancora un tiro in porta in 11 giornate, ma quei soldi non potevano essere spesi meglio mi chiedo???

L'unica vera squadra rimane l'Inter e speriamo che in Europa diventi cazzuta perchè quest'anno saranno di nuovo dolori a meno che i nonnetti milanisti non abbiano uno scatto d'orgoglio ma io non farei affidamento su quella banda di lumache allenate, ahimè, da uno che di calcio giocato capisce ben poco.


Edit


La classifica è corta, cortissima, sinonimo di un campionato livellato ma in basso a mio modesto parere.

Provocazione: Cosa aspettano le Big-merde a venire a Napoli con un assegno in bianco per Hamsik??? Perchè Yepes e Marcolini giocano a Verona? E Panucci, Zaccardo e Galloppa a Parma? Per non parlare di molti giocatori del Cagliari, tipo Biondini?
« Ultima modifica: 02 Novembre, 2009, 13:30:33 pm da Codice Fiscale »


 

Offline Rage

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 5187
  • Località: Derby (UK)
  • Sesso: Maschio
  • raggia
Re:Il Calcio è in crisi nera
« Risposta #1 il: 03 Novembre, 2009, 07:38:56 am »
I media ci hanno rovinato... Luigi, un consiglio, prova a guardare oltre lo share televisivo.

rube rube rube merda  :smoke:
Uà, a leggere a vuje pare quasi che uno deve avere una chiamata dal padreterno vestito da Piero Pelù "Vuaaaaaai a ingegnueeeeria!".   Nella diatriba tifo per Rage che [...] all'epoca della discussione della triennale, jette con il capello scuncecato, l'occhio nickuariano e la barbetta alla Castellitto. Foto che valevano molto più di mille parole su quello che ha passato e sta passanne.  
   :look:

bender89

Re:Il Calcio è in crisi nera
« Risposta #2 il: 03 Novembre, 2009, 09:17:30 am »
Si è livellato verso il basso, Inter esclusa. Prima nel gruppetto di testa c'erano 3-4 squadre almeno (Milan e Riomma comprese), adesso il discorso scudetto è chiuso prima di iniziare. Questo avvantaggia le realtà  in espansione come la nostra, che hanno voglia e fondi da investire. Un Napoli tra le prime 5-6, consolidato l'anno prossimo, appoggerà  la guallera in testa a Fiorentina e Roma, e in maniera definitiva.
La Juve ha una buona squadra, gli acquisti non sono stati steccati (ho qualche dubbio su Felipe), non scordiamoci che hanno resettato solo tre anni fa...
I campionati esteri non mi sembrano di livello tanto superiore.

guallera

Re:Il Calcio è in crisi nera
« Risposta #3 il: 03 Novembre, 2009, 09:29:11 am »
Citazione
gli acquisti non sono stati steccati (ho qualche dubbio su Felipe)
Secondo me il problema è che è stato pagato decisamente troppo : capisco l'età  ed il fatto che giochi titolare nel Brasile (il che fa capire che forse pure i carioca non è che stiano messi alla grande in tutti i ruoli...vedi anche l'esterno sinistro dove si sta adattando Dani Alves...), ma 25 mln  è una cifra fin troppo sovrastimata per un calciatore del genere, che è spesso vittima di blackout tattici e mentali molto gravi durante la gara...

bender89

Re:Il Calcio è in crisi nera
« Risposta #4 il: 03 Novembre, 2009, 09:34:19 am »
Secondo me il problema è che è stato pagato decisamente troppo : capisco l'età  ed il fatto che giochi titolare nel Brasile (il che fa capire che forse pure i carioca non è che stiano messi alla grande in tutti i ruoli...vedi anche l'esterno sinistro dove si sta adattando Dani Alves...), ma 25 mln  è una cifra fin troppo sovrastimata per un calciatore del genere, che è spesso vittima di blackout tattici e mentali molto gravi durante la gara...

Si, intendevo steccato per il rapporto qualità -prezzo. E' tatticamente acerbo per giocare a certi livelli. Ovvio che ci sono qualità  tecniche e fisiche di gran rilievo. In ogni caso per me è tutto fuorchè un regista: è un incursore, non sa dettare i tempi, non ha senso della posizione, è dribblomane, nzellus e sputacchiaro. :look:

Offline Full-of-lutamma

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 2598
Re:Il Calcio è in crisi nera
« Risposta #5 il: 03 Novembre, 2009, 10:03:47 am »
I media ci hanno rovinato... Luigi, un consiglio, prova a guardare oltre lo share televisivo.

rube rube rube merda  :smoke:

Non ti capisco...che c'entrano i media? :visionario:


 

Offline Rage

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 5187
  • Località: Derby (UK)
  • Sesso: Maschio
  • raggia
Re:Il Calcio è in crisi nera
« Risposta #6 il: 03 Novembre, 2009, 14:13:55 pm »
Non ti capisco...che c'entrano i media? :visionario:

Solamente perchè, per ora, il Napoli è sesto ti fai venire queste riscienze?

Perchè ti aspetti che la Juventus offra dei soldi per Hamsik?
Oppure che debba primeggiare PER FORZA nel nostro campionato?

Ti rispondo io. I media creano un alone di magnificenza attorno alle grandi squadre. Ieri chillu scem e Zazzaroni l'ha detto chiaro e tondo che i giornalisti pompano a morire la Juventus.

Poi la Juventus scaga e ci mettiamo a piangerle dietro... ma chi se ne frega?

Per questo ti dico: guarda alla Premier e all Bundesliga, non sempre le più grandi sono nei primi posti.
Per ora il Bayern ed il LIverpool sono fuori dai giochi.

Se vogliamo parlare seriamente diciamo pure che:
  • Palermo e Genoa si sono presi i migliori sudamericani in circolazione questo calciomercato: Pastore e Palacio...
  • Il Milan ha rifilato tre pappine ai Galacticos

Quindi siamo livellati verso l'alto
« Ultima modifica: 03 Novembre, 2009, 14:52:59 pm da Rage »
Uà, a leggere a vuje pare quasi che uno deve avere una chiamata dal padreterno vestito da Piero Pelù "Vuaaaaaai a ingegnueeeeria!".   Nella diatriba tifo per Rage che [...] all'epoca della discussione della triennale, jette con il capello scuncecato, l'occhio nickuariano e la barbetta alla Castellitto. Foto che valevano molto più di mille parole su quello che ha passato e sta passanne.  
   :look:

Offline Gabbie

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 39838
  • Sesso: Femmina
  • Che vita di merda.
Re:Il Calcio è in crisi nera
« Risposta #7 il: 03 Novembre, 2009, 14:27:35 pm »
Solamente perchè, per ora, il Napoli è sesto ti fai venire queste riscienze=

E scusa perchè tu aspetti che la Juventus offra dei soldi per Hamsik? Oppure che debba primeggiare PER FORZA nel nostro campionato?

Le aspettative che hai nei confronti della Rubentus sono solo frutto dei Media no?

Ma guarda alla Premier! Manchester City e Tottenham tra i primi posti e il Liverpool fuori, per ora.
Oppure alla Bundesliga dove il Bayern è fuori dai giochi, per ora.

Il calcio è uno sport non dimentichiamolo. E inoltre mi sembra che Palermo e Genoa si siano presi i migliori sudamericani in circolazione questo calciomercato.

 :ciao: :P

Non ti seguo :sospetto:

 :visionario:
Un fatto che mi ha costretto a chiamare Gabriella alle undici dell'altro ieri.
Chi è la persona per cui le hai chiesto di praticare un maleficio e perché.

bender89

Re:Il Calcio è in crisi nera
« Risposta #8 il: 03 Novembre, 2009, 14:30:56 pm »
:.visionario:

Chi l'ha rinominata? :rotfl:

Offline Rage

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 5187
  • Località: Derby (UK)
  • Sesso: Maschio
  • raggia
Re:Il Calcio è in crisi nera
« Risposta #9 il: 03 Novembre, 2009, 14:40:12 pm »
vabbuò ma se devo sentirmi dire che il calcio italiano è in crisi perchè la rube non ci viene a chiedere Hamsik...

cmq ho editato sopra... credo si capisca meglio ora...
« Ultima modifica: 03 Novembre, 2009, 14:50:16 pm da Rage »
Uà, a leggere a vuje pare quasi che uno deve avere una chiamata dal padreterno vestito da Piero Pelù "Vuaaaaaai a ingegnueeeeria!".   Nella diatriba tifo per Rage che [...] all'epoca della discussione della triennale, jette con il capello scuncecato, l'occhio nickuariano e la barbetta alla Castellitto. Foto che valevano molto più di mille parole su quello che ha passato e sta passanne.  
   :look:

guallera

Re:Il Calcio è in crisi nera
« Risposta #10 il: 03 Novembre, 2009, 16:54:06 pm »
Citazione
guarda alla Premier  non sempre le più grandi sono nei primi posti.
Marittiè scusami ma questa è un'inesattezza bella grossa, visto che proprio la Premier per quanto riguarda i primi 4 posti (Manchester UTD, Chelsea, Liverpool e Arsenal) è di una piattezza inaudita, dato che sono 5-6 anni che quelle 4 squadre arrivano tra le prime 4 e si spartiscono il primo posto (ad eccezione del solito sfigato Liverpool). Questo è il primo anno che le cose sembrano cambiate, perchè il Liverpool è incappata nell'annata no (soprattutto per via dei problemi societari) e perchè sono arrivati gli sceicchi al Manchester City. Ma per il resto almeno in Italia fatta eccezione per lotta scudetto (come appunto in Inghilterra, anche se almeno qui la Roma per due anni è arrivata seconda, lottando un anno per lo scudetto fino all'ultima giornata...), le prime 4 posizioni dal 2004 in poi sono sempre variate

Offline cavallopazzo

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 37316
  • Località: petit paris
  • Sesso: Maschio
Re:Il Calcio è in crisi nera
« Risposta #11 il: 03 Novembre, 2009, 17:44:31 pm »
se stiamo parlando dei diversi risultatii in europa, credo che il problema nn sia in inestimenti nei campione, ma più che altro nel modo di giocare che abbiamo in italia, per esempio nel campionato inglese le partite sono quasi senza interruzioni, c'è al mentalità  a dare il massimo per tutta la partita, la mentalità  a non cadere se nn ti sbattono per terra, in spagna c'è sempre la ricerca spasmodica di gioco campo largo e si bada molto ai fraseggi, il calcio italiano è un gioco fatto di tatticismi di gioco fatto a spezzoni e interrotto continuamente, di azioni non costruite perchè in molti stanno andand sulla fisicità  dei giocatori invece che sulla loro qualità , mentre poche squadre tipo il genoa e la roma giocavano avendo un idea di gioco e schemi ben precisi! credo che la differenza sostanziale sia proprio questa!

Offline Full-of-lutamma

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 2598
Re:Il Calcio è in crisi nera
« Risposta #12 il: 03 Novembre, 2009, 17:56:58 pm »
vabbuò ma se devo sentirmi dire che il calcio italiano è in crisi perchè la rube non ci viene a chiedere Hamsik...

cmq ho editato sopra... credo si capisca meglio ora...

Si ma cerca di seguirmi.....io se avevo 25 milioni da spendere non avrei di certo preso Felipe Melo, ma avrei avanzato un'offerta al Napoli per marechiaro.....sulla mediocrità  ti risponde la classifica la nostra stessa squadra del cuore ha iniziato il campionato nel peggiore dei modi, con una media da serie B e dopo 10 punti in 4 giornate si ritrova a a 4 punti da secondo posto....e a due dalla zona champ....sono sette i punti tra 6 e 2 in inghilterra....6 in spagna. In serie A tra la seconda e la quartultima ci sono 12 punti in spagna 15 come in inghilterra.

Per il discorso dell'europa mi auguro che le nostre vadano avanti ma ad esempio una juve dovrebbe baciare per terra se passa il girone


 

Offline Full-of-lutamma

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 2598
Re:Il Calcio è in crisi nera
« Risposta #13 il: 03 Novembre, 2009, 17:58:29 pm »
se stiamo parlando dei diversi risultatii in europa, credo che il problema nn sia in inestimenti nei campione, ma più che altro nel modo di giocare che abbiamo in italia, per esempio nel campionato inglese le partite sono quasi senza interruzioni, c'è al mentalità  a dare il massimo per tutta la partita, la mentalità  a non cadere se nn ti sbattono per terra, in spagna c'è sempre la ricerca spasmodica di gioco campo largo e si bada molto ai fraseggi, il calcio italiano è un gioco fatto di tatticismi di gioco fatto a spezzoni e interrotto continuamente, di azioni non costruite perchè in molti stanno andand sulla fisicità  dei giocatori invece che sulla loro qualità , mentre poche squadre tipo il genoa e la roma giocavano avendo un idea di gioco e schemi ben precisi! credo che la differenza sostanziale sia proprio questa!


Marco è sempre stato così sta cosa si dice da anni ed anni la questione per me è di incompetenza in sede di mercato e degli allenatori


 

Offline Gabbie

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 39838
  • Sesso: Femmina
  • Che vita di merda.
Re:Il Calcio è in crisi nera
« Risposta #14 il: 03 Novembre, 2009, 18:57:57 pm »
almeno in Italia fatta eccezione per lotta scudetto (come appunto in Inghilterra, anche se almeno qui la Roma per due anni è arrivata seconda, lottando un anno per lo scudetto fino all'ultima giornata...), le prime 4 posizioni dal 2004 in poi sono sempre variate

Vabbè...c'è stata pure Calciopoli di mezzo. Io sinceramente tutte queste grandi differenze tra il nostro campionato e quelli esteri non le vedo. Quest'anno pare stia cambiando qualcosa, ma la realtà  è che bisogna aspettare la fine per tirare le somme. Sicuramente un livellamento in questo momento c'è. Il cammino europeo delle nostre ci dirà  se è davvero verso il basso o meno.

Si ma cerca di seguirmi.....io se avevo 25 milioni da spendere non avrei di certo preso Felipe Melo, ma avrei avanzato un'offerta al Napoli per marechiaro.....

Ma non ti sfiora nemmeno l'idea che l'offerta sia stata avanzata e rifiutata? :sospetto:
Un fatto che mi ha costretto a chiamare Gabriella alle undici dell'altro ieri.
Chi è la persona per cui le hai chiesto di praticare un maleficio e perché.

Offline CiruZZo

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 1152
  • il baco del calo del malo
Re:Il Calcio è in crisi nera
« Risposta #15 il: 03 Novembre, 2009, 19:32:30 pm »
vabbè,se vendiamo Ibra e Kakà  qualche problema c'è...ma a parte il calcio spagnolo,anche gli altri campionati nn si migliorano mica tanto...cioè in inghilterra  man city e tottenham hanno fatto i migliori mercati,mentre le big o hanno venduto o non hanno comprato...Milan e Roma sn in crisi già  da un paio di anni,mentre la Juve rispetto all'anno scorso si è rinforzata e non poco,e proprio la Juve quindi dovrebbe più di altre approfittare di questo ipotetico livelamento verso il basso

Offline Massimo Mauro

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 25240
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
  • DEVI VINCERE!
Re:Il Calcio è in crisi nera
« Risposta #16 il: 03 Novembre, 2009, 19:43:18 pm »
Secondo me il calcio è in crisi perchè attualmente ci si concentra maggiormente sul fisico, piuttosto che sulle doti tecniche.Personalmente giocatori come Baggio e Zidane non ne vedo in giro e i presunti campionissimi,(C.Ronaldo,Messi e Kakà ), non fanno altro che deludermi,rimpiango gente come Denis Bergkamp,discontinuo,cacasotto,(nofly dutch :asd:),ma con una classe e fantasia fuori dal comune.
Adda venì Baffone!

Offline bart

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 18141
  • Sesso: Maschio
Re:Il Calcio è in crisi nera
« Risposta #17 il: 03 Novembre, 2009, 20:20:31 pm »
Per me si spende male e si appara peggio, Le merde rossonere spendono 25 milioni per un tizio che non ha fatto ancora un tiro in porta in 11 giornate, ma quei soldi non potevano essere spesi meglio mi chiedo???

certo, ma è stato meglio per noi che non l'abbiano fatto, no?

Offline Jena Plissken

  • *
  • Registrazione: Nov 2009
  • Post: 21950
  • Sesso: Maschio
Re:Il Calcio è in crisi nera
« Risposta #18 il: 13 Novembre, 2009, 15:26:14 pm »
Beh diciamo che vedendo i risultati in Europa (sia maggiore che minore) delle squadre italiane nella scorsa stagione e di due anni fà  qualche segnale preoccupante al calcio italiano lo hanno mandato anche in ambito di statistiche perchè la Germania è proprio poco dietro dal superarci..ma quest'anno sembra che in Champion's le italiane,almeno da queste 4 giornate passate,stiano andando bene e potrebbero addiritture passare tutte e 4,cosa che non potrebbe avvenire all'Inghilterra e alla Spagna perchè nella prima il Liverpool non potrebbe qualificarsi (a favore della Fiorentina) e nella seconda l'Atletico Madrid se non erro, è già  fuori.
Se a noi si qualificano tutte e 4 squadre italiane mentre le spagnole e le inglesi (che a detta di quasi tutti il loro campionato è superiore sotto tutti i punti di vista al nostro) si qualificano solo 3,sarebbe un bel rilancio del nostro campionato in ottica Ranking, popolarità  e rivalutazione del giudizio agli occhi dei media dell'Europa e forse anche del mondo. Se riusciremo ad avere gli stadi di proprietà  poi possiamo anche ribaltare tutto e ridiventare il campionato più bello e forte al mondo. Certo nel nostro campionato c'è un butto tumore che è quello della "falsità " (ora non mi viene il termine più esatto) ,ovvero quello di favoreggiare le big,tutta la monnezza che c'è nel Palazzo..i complotti..e questo lo sanno pure all'estero mica rimane tutto nascosto tra le mura italiane..

Offline Rage

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 5187
  • Località: Derby (UK)
  • Sesso: Maschio
  • raggia
Re:Il Calcio è in crisi nera
« Risposta #19 il: 14 Novembre, 2009, 12:41:59 pm »
A me il discorso sul calcio italiano fa solo confusione; io voglio solo che il mio Napoli sia GRANDE, voglio che la mia squadra lotti e primeggi, voglio che la mia tifoseria si distingua per passione e signorilità ; che la Juventus si rinforzi me ne passa per lo stracazzo.
 
 Spesso ci riempiamo la bocca quando parliamo di 12° uomo in campo; ci piace sentire che un calciatore ci porti in alto come tifoseria unica e calorosa.

Provate ad immaginare uno stadio di proprietà  del Napoli a fuorigrotta... secondo me le persone ci passerebbero giornate intere; quale big d'europa si metterebbe al pari del Napoli??? ma se Stanford Bridge, l'Emirates stann semp semideserte (ci sono stato e lo so)!!! Quanti soldi porteremmo al Napoli?

E quanti danni invece facciamo al Napoli?
Per avvicinarci alle realtà  inglesi dobbiamo innanzi tutto migliorare come persone, es. capire che se lanciamo una poltrona verso il campo, se non paghiamo il biglietto, se cadiamo sempre nelle trappole che quelle merde ci fanno, se non amiamo la nostra città , ecc, facciamo un torto a noi stessi.
Quanta gente è davvero interessata a sostenere i colori? Quanti invece vann ngopp o stadio pe parià  che cumpagn???
 
 Ci serve il supporto mediatico che hanno le strisciate per fare ancora più soldi? il Presidente l'ha capito e nun è strunz.

Non vi siete mai chiesti perchè a fine di una partita De Laurentiis SPESSO dice: "Voglio sottolineare la correttezza e la passione del tifo napoletano".
Il presidente vuole che la smettano di vederci come bestie, vuole esaltarci, vuole soltanto evidenziare il nostro punto positivo, la nostra passione, farci portatori di un calcio sano, da imitare, da mettere sui giornali.  De Laurentiis si fa portavoce di questo tipo di signorilità  e ci dice di porgere la mano a chi ci insulta perchè ci crede capaci di gesti "superiori", perchè lui ci ritiene una tifoseria SUPERIORE.

Pavat' tutt quant o bigliett... e cominciate a vivere da ULTRAS... via le merde.

« Ultima modifica: 14 Novembre, 2009, 12:44:10 pm da Rage »
Uà, a leggere a vuje pare quasi che uno deve avere una chiamata dal padreterno vestito da Piero Pelù "Vuaaaaaai a ingegnueeeeria!".   Nella diatriba tifo per Rage che [...] all'epoca della discussione della triennale, jette con il capello scuncecato, l'occhio nickuariano e la barbetta alla Castellitto. Foto che valevano molto più di mille parole su quello che ha passato e sta passanne.  
   :look: