Autore Topic: La rubrica di Giovanni Guallera, la nostra enciclopedia vivente!  (Letto 34366 volte)  Share 

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

AyeyeBrazov

In questo speciale topic, tutto dedicato a Giovannone Guallera potremo leggere e commentare i ricordi più interessanti della nostra "GUALLERAPEDIA"
Hai curiosità ? Domande? Vuoi sapere qualcosa sulle vicende azzurre? Chiedi a Giovanni e lui prima ti insulta e poi ti risponde gentilmente con certosina e lucida precisione
  :asd:



Indice degli argomenti

Pagina 1
Luciano Castellini
Napoli 1994/95 (Cruz, Boghossian, Rincon)

Pagina 2
David Sesa
Napoli-Vicenza, Vicenza-Napoli (finale Coppa Italia 1996/97)

Pagina 3
Roberto Policano

Pagina 4
William Prunier

Pagina 5
Facundo Quiroga
Luciano Galletti
Napoli-Genoa 1-3 (1999/2000)

Pagina 6
Claudio Villa
Cosenza-Napoli 1-1 (2001/02)

Pagina 7
Igor Shalimov
Foggia 1991/92
Foggia 1992/93

Pagina 8
Antonio Manicone

Pagina 9
Ciro Caruso

Pagina 10
Napoli 1995/96

Pagina 11
Massimo Agostini
Gennaro Rambone
[VIDEO] Le più belle reti della stagione 1992/93
Pescara-Milan 4-5 (1992/93)
Valerio Fiori

Pagina 13
Stoccarda-Napoli 3-3 (finale Coppa Uefa 1988/89)
Napoli 2002/03

Pagina 14
Davide Dionigi
[VIDEO] Salernitana-Napoli 0-1 (2001/02)

Pagina 15
Giorgio Di Vicino
Napoli 2003/04

Pagina 16
Napoli 2003/04
[VIDEO] Intervista a Maurizio Gaudino (Napoli-Stoccarda 2-1, finale Coppa Uefa 1988/89)

Pagina 17
Napoli-Real Madrid 1-1 (Coppa dei Campioni 1987/88)
Vincenzo Guerini
Massimo Rastelli
Fabio Cesar Montezine

Pagina 18
Fabio Cesar Montezine
« Ultima modifica: 27 Aprile, 2010, 19:37:49 pm da bart »

Offline bart

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 18141
  • Sesso: Maschio
Re:La rubrica di Giovanni Guallera, la nostra enciclopedia vivente!
« Risposta #1 il: 26 Gennaio, 2010, 01:26:07 am »
stupendo :rotfl: :rotfl:

Offline joint

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 12941
  • Sesso: Maschio
Re:La rubrica di Giovanni Guallera, la nostra enciclopedia vivente!
« Risposta #2 il: 26 Gennaio, 2010, 12:02:35 pm »
 :rofl:



 :alla: :alla:

Offline djcarmine

  • *
  • Registrazione: Nov 2009
  • Post: 39235
  • DIABLO VIVE
Re:La rubrica di Giovanni Guallera, la nostra enciclopedia vivente!
« Risposta #3 il: 26 Gennaio, 2010, 12:26:43 pm »
la sezione "pornoattrici" è favolosa
ed io mi sentii in quel momento come una prostituta sverginata dai suoi aguzzini

C. Pazzo 
Noi vinciamo in quanto esistiamo. Vinciamo quando siamo in 60.000 per Napoli-Cittadella e quando ci ricordiamo di Esteban Lopez o di Picchio Varricchio. Vinciamo odiando le strisciate e vivendo in funzione di questa maglia. Vinciamo andando con un paio di amici allo stadio e non guardando la partita in casa da soli in un salotto di Reggio Calabria. Vinciamo quando siamo migliaia ad ogni trasferta, vinciamo quando uno juventino nella nostra città viene additato come essere anormale e malato di scabbia

guallera

Re:La rubrica di Giovanni Guallera, la nostra enciclopedia vivente!
« Risposta #4 il: 26 Gennaio, 2010, 12:43:59 pm »
Ma c'omm e sfaccmm... :asd:
Non me ne ero accorto di un topic tutto per me, sono a dir poco onorato...e comunque non è vero che v'insulto prima, sempre se non vi comportate da chaviche e merde... :contract:

Crippler

Re:La rubrica di Giovanni Guallera, la nostra enciclopedia vivente!
« Risposta #5 il: 26 Gennaio, 2010, 14:03:11 pm »
Parlami un pò di Castellini il giaguaro...ho visto qualche immagine, era impressionante  :sbav: ....secondo me era più forte del sopravvalutato ZOFF....che ne dici?

AyeyeBrazov

Re:La rubrica di Giovanni Guallera, la nostra enciclopedia vivente!
« Risposta #6 il: 26 Gennaio, 2010, 15:01:00 pm »
Ma c'omm e sfaccmm... :asd:
Non me ne ero accorto di un topic tutto per me, sono a dir poco onorato...e comunque non è vero che v'insulto prima, sempre se non vi comportate da chaviche e merde... :contract:
se nun ce sta nu poc 'e insulto, nun ce sta sfizio, pare ca nun si tu  :asd:

Cmq ja abbija, siamo tutti attorno al fuoco, cosa di racconti oggi NonnoGuallera?

Offline nocerino

  • *
  • Registrazione: Nov 2009
  • Post: 7123
Re:La rubrica di Giovanni Guallera, la nostra enciclopedia vivente!
« Risposta #7 il: 26 Gennaio, 2010, 18:06:34 pm »
dunque..ci provo io con una domanda...se non sbaglio il napoli comprò insieme cruz,boghossian e rincon. all'epoca io pensavo che l'acquisto di grande livello fosse il colombiano,del brasiliano sapevo del gol contro l'italia,mentre il franco armeno pensavo fosse un pacco...tu come accogliesti questi acquisti ? e,soprattutto,ricordi "i gol alla rincon" ?!? (cioè palo,palla che gli va addosso,lui che si muove scompostamente e segna...mi pare contro cremonese e genoa e un altro paio pure,no?)

guallera

Re:La rubrica di Giovanni Guallera, la nostra enciclopedia vivente!
« Risposta #8 il: 26 Gennaio, 2010, 19:44:50 pm »
Parlami un pò di Castellini il giaguaro...ho visto qualche immagine, era impressionante  :sbav: ....secondo me era più forte del sopravvalutato ZOFF....che ne dici?
Allora il mitico Giaguaro Castellini arrivò nel 1978 a Napoli, dopo la pessima esperienza mattoliniana (pace all'anima sua, visto che è morto da poco..), dal Torino squadra in cui aveva vinto lo scudetto soltanto due anni prima. Era indubbiamente insieme a Zoff ed in seconda battuta Ivano Bordon, il miglior portiere italiano del tempo...sul fatto che sia più o forte o no di Zoff, non mi esprimo perchè per dare un giudizio "tout court"  penso che bisognava vedere tutta la sua carriera, io mi baso su alcuni fonte paterne, che non sono proprio grandi estimatori di Zoff, visto che gli rimproverano una poca qualità  sui tiri da fuori area...indubbiamente però Zoff era molto più pubblicizzato ed anche privilegiato, visto che giocava nella Juve ed all'epoca in nazionale c'era il cosidetto blocco Juve, anche perchè era più o meno sempre la migliore squadra del campionato. A Napoli è rimasto fino al 1985, poi si ritirò (aveva 40 anni) e fu sostituito dal mitico Garellik...a dir poco esilarante il suo comportamento nel famigerato Napoli-Genoa del maggio 1982, che sancì la retrocessione del Milan ed il gemellaggio con i rossoblù, roba da ufficio indagini... :asd:

Post unito automaticamente al precedente

dunque..ci provo io con una domanda...se non sbaglio il napoli comprò insieme cruz,boghossian e rincon. all'epoca io pensavo che l'acquisto di grande livello fosse il colombiano,del brasiliano sapevo del gol contro l'italia,mentre il franco armeno pensavo fosse un pacco...tu come accogliesti questi acquisti ? e,soprattutto,ricordi "i gol alla rincon" ?!? (cioè palo,palla che gli va addosso,lui che si muove scompostamente e segna...mi pare contro cremonese e genoa e un altro paio pure,no?)
Ricordo bene, era l'estate del 1994, quella del mondiale americano...all'epoca il calciomercato era veramente entusiasmante, perchè era tutto condensato in meno di un mese, poi non c'era ne internet ne tutte queste trasmissioni sportive, quindi noi napoletani vivevamo le notizie grazie allo stakanovista Del Genio e con l'acquisto del CDS la mattina, che c'informava anche sugli altri movimenti di mercato. Indubbiamente Rincon fu l'acquisto più celebrato di quell'anno, il Napoli in un solo colpo aveva perso Lippi e Ferrara passati alla Juve, Thern e Fonseca alla Roma, Bia all'Inter, Di Canio al Milan e Gambaro alla Fiorentina, praticamente l'ossatura completa della squadra dell'anno precedente, arrivata sesta in campionato con grande sorpresa. Rincon era uno dei punti di forza della Colombia di Maturana, Asprilla e Valderrama, partita addirittura con i favori del pronostico al mondiale americano, insieme alle altre due sudamericane ed a Germania e Italia, ma fu clamorosamente eliminata al primo turno ed il mondiale di Rincon come quello per tutta la squadra fu decisamente mediocre, ma comunque restava un buon acquisto (o meglio prestito, visto che il suo cartellino era comunque di proprietà  del Parma), anche perchè come già  detto era un calciatore che aveva attirato su di se molte attenzioni, io ad es. all'epoca compravo sempre il Guerin Sportivo e da oltre un anno il suo nome era gettonatissimo e compariva spesso nelle rubriche e negli articoli sul calcio internazionale. Il suo inizio fu letteralmente pessimo, Guerini non sapeva dove schierarlo, a volte faceva la seconda punta insieme a Benito Carbone, altre volte la classica mezz'ala...il Napoli era veramente in brutte acque, sembrava un serio candidato alla retrocessione, dopo l'umiliante 5-1 con la Lazio il triste Guerini fu esonerato, in favore di quello che per me resta uno dei migliori allenatori della storia del Napoli, vale a dire il mitico Vujadin Boskov...anche con lo zio Vuja l'inizio per Rincon fu tragico, il serbo lo schierò come regista al posto dell'infortunato Boghossian, il colombiano fu fischiato ed umiliato dopo la triste eliminazione in Coppa Uefa contro l'Eintrach Francoforte di Anthony Yeboah. Però la caparbietà  del tecnico serbo, fecero si che Rincon nel girone di ritorno aumentò alla grande il suo rendimento, e fu indubbiamente uno dei migliori addirittura, tanto è che poi a fine anno fu il Real Madrid di Valdano a comprarselo. Io ricordo il bellissimo gol contro il Parma, vittoria 2-0 in quella triste giornata, che per poco non stava sancendo un autentico miracolo sportivo, ma come non dimenticare anche la straordinaria doppietta alla Lazio di Zeman nella vittoria per 3-2...primo tempo stavamo perdendo 0-2 piegati da Rambaudi e Casiraghi, nel secondo tempo la squadra entrò in campo trasformata e rimontammo alla grande, col gol di Renato Buso dopo che Carbone sbagliò addirittura un rigore.
Andrè Cruz giocava in Belgio nello Standard Liegi, era famoso per il gol a Bologna contro l'Italia nell'amichevole pre-mondiale Italia '90, veniva da stagioni tormentate dal punto di vista fisico, ma c'è da dire che fino alla fine si giocò il posto in nazionale insieme al romanista Aldair per sostituire Julio Cesar ex Juventus, infortunatosi prima del mondiale. Ero speranzoso quando fu acquistato, speravo che riuscisse a non farmi rimpiangere Giovanni Bia che l'anno prima fece un grande campionato, e devo dire che come ben sappiamo fui accontentato.
Boghossian non lo conoscevo affatto, era uno dei tanti calciatori emersi dalle macerie dell'Olympique Marsiglia, che si stava riprendendo dal disastro Tapie...la squadra fu retrocessa di ufficio in serie B, e pensare che soltanto un anno prima aveva vinto la Coppa Campioni ai danni del super favoritissimo Milan stellare di Capello. Peccato che s'infortunò in un Napoli-Torino 1-1, dopo poche giornate dall'arrivo di Boskov, una o due settimane prima aveva anche segnato il suo primo gol in Italia, a Roma contro la Roma nell'1-1. Direi che a Napoli ha avuto stagioni tormentate, il meglio poi l'ha fatto vedere altrove in Italia....tra l'altro c'è una leggenda metropolitana, che vuole che Ferlaino e Jacomuzzi inizialmente erano andati a trattare Basile Boli, il mitico colosso difensore autore del gol vittoria nella finale di Coppa Campioni un anno prima, ma l'ingegnere fu colpito da questo giovane e decise di optare per la scelta meno costosa...
Io onestamente credo veramente poco a questo racconto che è pieno di incongruenze:
1) Il Napoli all'epoca non aveva una lira, era una squadra puzzata di fame....Boli era uno dei difensori più quotati del calcio europeo, e nonostante il Marsiglia fosse con le pezze al culo per la retrocessione d'ufficio, era impensabile un suo approdo a Napoli
2) Quell'estate Ferlaino rimase fuori dagli affari del Napoli, fu la famiglia Gallo a gestire la società ...purtroppo poi l'anno dopo vinse una causa contro i Gallo e tornò in sella, regalandoci i peggiori anni calcistici...
« Ultima modifica: 26 Gennaio, 2010, 20:35:40 pm da Guallera »

AyeyeBrazov

Re:La rubrica di Giovanni Guallera, la nostra enciclopedia vivente!
« Risposta #9 il: 26 Gennaio, 2010, 21:09:09 pm »
Allora il mitico Giaguaro Castellini arrivò nel 1978 a Napoli, dopo la pessima esperienza mattoliniana (pace all'anima sua, visto che è morto da poco..), dal Torino squadra in cui aveva vinto lo scudetto soltanto due anni prima. Era indubbiamente insieme a Zoff ed in seconda battuta Ivano Bordon, il miglior portiere italiano del tempo...sul fatto che sia più o forte o no di Zoff, non mi esprimo perchè per dare un giudizio "tout court"  penso che bisognava vedere tutta la sua carriera, io mi baso su alcuni fonte paterne, che non sono proprio grandi estimatori di Zoff, visto che gli rimproverano una poca qualità  sui tiri da fuori area...indubbiamente però Zoff era molto più pubblicizzato ed anche privilegiato, visto che giocava nella Juve ed all'epoca in nazionale c'era il cosidetto blocco Juve, anche perchè era più o meno sempre la migliore squadra del campionato. A Napoli è rimasto fino al 1985, poi si ritirò (aveva 40 anni) e fu sostituito dal mitico Garellik...a dir poco esilarante il suo comportamento nel famigerato Napoli-Genoa del maggio 1982, che sancì la retrocessione del Milan ed il gemellaggio con i rossoblù, roba da ufficio indagini... :asd:

Post unito automaticamente al precedente
Ricordo bene, era l'estate del 1994, quella del mondiale americano...all'epoca il calciomercato era veramente entusiasmante, perchè era tutto condensato in meno di un mese, poi non c'era ne internet ne tutte queste trasmissioni sportive, quindi noi napoletani vivevamo le notizie grazie allo stakanovista Del Genio e con l'acquisto del CDS la mattina, che c'informava anche sugli altri movimenti di mercato. Indubbiamente Rincon fu l'acquisto più celebrato di quell'anno, il Napoli in un solo colpo aveva perso Lippi e Ferrara passati alla Juve, Thern e Fonseca alla Roma, Bia all'Inter, Di Canio al Milan e Gambaro alla Fiorentina, praticamente l'ossatura completa della squadra dell'anno precedente, arrivata sesta in campionato con grande sorpresa. Rincon era uno dei punti di forza della Colombia di Maturana, Asprilla e Valderrama, partita addirittura con i favori del pronostico al mondiale americano, insieme alle altre due sudamericane ed a Germania e Italia, ma fu clamorosamente eliminata al primo turno ed il mondiale di Rincon come quello per tutta la squadra fu decisamente mediocre, ma comunque restava un buon acquisto (o meglio prestito, visto che il suo cartellino era comunque di proprietà  del Parma), anche perchè come già  detto era un calciatore che aveva attirato su di se molte attenzioni, io ad es. all'epoca compravo sempre il Guerin Sportivo e da oltre un anno il suo nome era gettonatissimo e compariva spesso nelle rubriche e negli articoli sul calcio internazionale. Il suo inizio fu letteralmente pessimo, Guerini non sapeva dove schierarlo, a volte faceva la seconda punta insieme a Benito Carbone, altre volte la classica mezz'ala...il Napoli era veramente in brutte acque, sembrava un serio candidato alla retrocessione, dopo l'umiliante 5-1 con la Lazio il triste Guerini fu esonerato, in favore di quello che per me resta uno dei migliori allenatori della storia del Napoli, vale a dire il mitico Vujadin Boskov...anche con lo zio Vuja l'inizio per Rincon fu tragico, il serbo lo schierò come regista al posto dell'infortunato Boghossian, il colombiano fu fischiato ed umiliato dopo la triste eliminazione in Coppa Uefa contro l'Eintrach Francoforte di Anthony Yeboah. Però la caparbietà  del tecnico serbo, fecero si che Rincon nel girone di ritorno aumentò alla grande il suo rendimento, e fu indubbiamente uno dei migliori addirittura, tanto è che poi a fine anno fu il Real Madrid di Valdano a comprarselo. Io ricordo il bellissimo gol contro il Parma, vittoria 2-0 in quella triste giornata, che per poco non stava sancendo un autentico miracolo sportivo, ma come non dimenticare anche la straordinaria doppietta alla Lazio di Zeman nella vittoria per 3-2...primo tempo stavamo perdendo 0-2 piegati da Rambaudi e Casiraghi, nel secondo tempo la squadra entrò in campo trasformata e rimontammo alla grande, col gol di Renato Buso dopo che Carbone sbagliò addirittura un rigore.
Andrè Cruz giocava in Belgio nello Standard Liegi, era famoso per il gol a Bologna contro l'Italia nell'amichevole pre-mondiale Italia '90, veniva da stagioni tormentate dal punto di vista fisico, ma c'è da dire che fino alla fine si giocò il posto in nazionale insieme al romanista Aldair per sostituire Julio Cesar ex Juventus, infortunatosi prima del mondiale. Ero speranzoso quando fu acquistato, speravo che riuscisse a non farmi rimpiangere Giovanni Bia che l'anno prima fece un grande campionato, e devo dire che come ben sappiamo fui accontentato.
Boghossian non lo conoscevo affatto, era uno dei tanti calciatori emersi dalle macerie dell'Olympique Marsiglia, che si stava riprendendo dal disastro Tapie...la squadra fu retrocessa di ufficio in serie B, e pensare che soltanto un anno prima aveva vinto la Coppa Campioni ai danni del super favoritissimo Milan stellare di Capello. Peccato che s'infortunò in un Napoli-Torino 1-1, dopo poche giornate dall'arrivo di Boskov, una o due settimane prima aveva anche segnato il suo primo gol in Italia, a Roma contro la Roma nell'1-1. Direi che a Napoli ha avuto stagioni tormentate, il meglio poi l'ha fatto vedere altrove in Italia....tra l'altro c'è una leggenda metropolitana, che vuole che Ferlaino e Jacomuzzi inizialmente erano andati a trattare Basile Boli, il mitico colosso difensore autore del gol vittoria nella finale di Coppa Campioni un anno prima, ma l'ingegnere fu colpito da questo giovane e decise di optare per la scelta meno costosa...
Io onestamente credo veramente poco a questo racconto che è pieno di incongruenze:
1) Il Napoli all'epoca non aveva una lira, era una squadra puzzata di fame....Boli era uno dei difensori più quotati del calcio europeo, e nonostante il Marsiglia fosse con le pezze al culo per la retrocessione d'ufficio, era impensabile un suo approdo a Napoli
2) Quell'estate Ferlaino rimase fuori dagli affari del Napoli, fu la famiglia Gallo a gestire la società ...purtroppo poi l'anno dopo vinse una causa contro i Gallo e tornò in sella, regalandoci i peggiori anni calcistici...
lo sapevo, lo sapevo, sei  :puppa: :puppa: :puppa: :puppa:

Offline kurz

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 19015
  • Sesso: Maschio
  • IO HO PAGATO E NUN ME FANNO ENTRÀ
Re:La rubrica di Giovanni Guallera, la nostra enciclopedia vivente!
« Risposta #10 il: 26 Gennaio, 2010, 21:23:25 pm »
 :eek: Giovà  fai paura, potresti scrivere tranquillamente un libro sulla storia recente del calcio napoli.


Comunque vorrei qualche aneddoto su David Sesa :look:
gesucrì

Offline bart

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 18141
  • Sesso: Maschio

Offline signor groucho

  • *
  • Registrazione: Gen 2010
  • Post: 15267
Re:La rubrica di Giovanni Guallera, la nostra enciclopedia vivente!
« Risposta #12 il: 27 Gennaio, 2010, 00:24:28 am »
Io invece mi divertirei a sentir parlare dei grandi bidoni del Napoli. A tuo piacimento. Io amo la mediocrità !
Alfrè ti conviene abbandonare la conversazione :look:

Offline djcarmine

  • *
  • Registrazione: Nov 2009
  • Post: 39235
  • DIABLO VIVE
Re:La rubrica di Giovanni Guallera, la nostra enciclopedia vivente!
« Risposta #13 il: 27 Gennaio, 2010, 00:31:15 am »
:love:
ed io mi sentii in quel momento come una prostituta sverginata dai suoi aguzzini

C. Pazzo 
Noi vinciamo in quanto esistiamo. Vinciamo quando siamo in 60.000 per Napoli-Cittadella e quando ci ricordiamo di Esteban Lopez o di Picchio Varricchio. Vinciamo odiando le strisciate e vivendo in funzione di questa maglia. Vinciamo andando con un paio di amici allo stadio e non guardando la partita in casa da soli in un salotto di Reggio Calabria. Vinciamo quando siamo migliaia ad ogni trasferta, vinciamo quando uno juventino nella nostra città viene additato come essere anormale e malato di scabbia

Offline kurz

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 19015
  • Sesso: Maschio
  • IO HO PAGATO E NUN ME FANNO ENTRÀ
Re:La rubrica di Giovanni Guallera, la nostra enciclopedia vivente!
« Risposta #14 il: 27 Gennaio, 2010, 00:47:07 am »
Io invece mi divertirei a sentir parlare dei grandi bidoni del Napoli. A tuo piacimento. Io amo la mediocrità !


Guarda che io ho chiesto di David Sesa :look:
gesucrì

Offline signor groucho

  • *
  • Registrazione: Gen 2010
  • Post: 15267
Re:La rubrica di Giovanni Guallera, la nostra enciclopedia vivente!
« Risposta #15 il: 27 Gennaio, 2010, 00:49:16 am »

Guarda che io ho chiesto di David Sesa :look:

e infatti mi ha dato quello l'idea. ma come non parlare dei calderon, dei max vieri, e via dicendo?
Alfrè ti conviene abbandonare la conversazione :look:

Offline nocerino

  • *
  • Registrazione: Nov 2009
  • Post: 7123
Re:La rubrica di Giovanni Guallera, la nostra enciclopedia vivente!
« Risposta #16 il: 27 Gennaio, 2010, 08:05:13 am »
...all'epoca il calciomercato era veramente entusiasmante

mamma mia che memoria! grazie per la risposta,è vero il calciomercato era entusiasmante..io mi ricordo che ci accostavano sempre il nome di sonny anderson,che puntualmente non arrivava mai....poi ricordo dei titoli balordi tipo "con gallo,ferlaino e rivelli,un napoli ad alti livelli"...vabbè lassamme perde...ed è vero anche che c'era davvero il continuo terrore del fallimento perchè la società  era veramente disastratissima...
non ricordavo tutti i gol di rincon,però quell'annata,nonostante la pessima parentesi di guerini,la ricordo veramente con piacere,ci fu pure lo 0-2 col boavista mi pare...segnò il condor...

guallera

Re:La rubrica di Giovanni Guallera, la nostra enciclopedia vivente!
« Risposta #17 il: 27 Gennaio, 2010, 11:26:58 am »
ci fu pure lo 0-2 col boavista mi pare...segnò il condor...
1-1 ad Oporto con Benito Carbone che risponde al gol del boliviano Erwin "Platini" Sanchez e 2-1 qui al San Paolo con appunto doppieta del Condor Agostini...
Citiamo che in quella squadra avevamo alcune delle più assurde "meteore bidonesche" mai passate qui, come Luca Luzardi stopperaccio barbuto ex under 21 campione d'Europa nel 1992, Fabio Grossi scuola Roma terzino sinistro-libero che poi ha passato il resto della sua carriera in serie C, Franco Lerda attuale tecnico del Crotone, esperta e poco prolifica punta che non vide quasi mai il campo...

Post unito automaticamente al precedente




Comunque vorrei qualche aneddoto su David Sesa :look:
Sesa fu il "pezzo pregiato" del confusionario mercato dell'estate del 2000, un mercato fatto con pochi soldi e quei pochi spesi, spesi a dir poco male, il campionato del primo ritorno in serie A, quello del malefico duo Corbelli-Ferlaino, quello che doveva sancire la rinascita del Napoli e che invece sappiamo tutti come andò a finire, quello di Moggi jr.consulente di mercato con Pavarese diesse ma con Zeman allenatore....comunque torniamo allo svizzero : costò intorno ai 16 miliardi, fu acquistato dal Lecce e come dicevano le cronache dell'epoca strappato addirittura alla concorrenza della Juve moggiana. Inutile dire visto i precedenti due campionati in Salento, che al suo acquisto io ero abbastanza contento e speranzoso di vedere un Napoli che non lottasse per non retrocedere, e che anzi con Zeman ci fossimo anche divertiti a battagliare su ogni campo...lasciamo stare va....
Fu proprio il tecnico boemo a volere l'acquisto di Sesa, le cronache dell'epoca parlano che addirittura lo preferì a Zola e Roberto Baggio, visto che Corbelli a detta sua aveva praticamente in mano uno dei due ma Zeman disse che per il suo gioco era molto più adatto lo svizzero...purtroppo le cose fin dal ritiro andarono male, Sesa si presentò palesemente sovrappeso (chili in più che poi non è mai riuscito a perdere a Napoli...) e fin dalle prime battute si dimostrò un giocatore incapace di prendere una forma accettabile e che mal si apprestava col gioco zemaniano, nonostante il boemo lo provò sia a destra che a sinistra nel suo tridente d'attacco.
Leggenda metropolitana vuole che fu proprio Sesa insieme ai "moggiani" Pecchia, Amoruso e Fresi a spingere la società  a cacciare Zeman...il resto poi lo sapete bene, con l'avvento di Mondonico e col modulo che passò dal 4-3-3 a zona integrale al 3-5-2 mondonichiano con libero e due marcatori a uomo in difesa, lo svizzero panzuto il campo non lo vide mai. La squadra retrocesse mestamente a fine anno, e Sesa pure in cadetteria fece molto poco, ogni tanto cacciava qualche breve lampo di luce, ma alla fine era proprio l'emblema del balordo e schifoso Napoli di quegli anni...restò fino al 2004 l'anno del fallimento, poi lo si è visto girovagare negli anni un pò in serie C con Palazzolo e Spal.
Quando arrivò al Napoli era addirittura il titolare della nazionale svizzera, giocava in attacco con l'eterno Chapsuiat...
« Ultima modifica: 27 Gennaio, 2010, 11:46:03 am da Guallera »

Offline mv80

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 8502
  • Sesso: Maschio
Re:La rubrica di Giovanni Guallera, la nostra enciclopedia vivente!
« Risposta #18 il: 27 Gennaio, 2010, 12:44:23 pm »
Io ricordo il bellissimo gol contro il Parma, vittoria 2-0 in quella triste giornata, che per poco non stava sancendo un autentico miracolo sportivo

I pezzi di Giovanni sono da  :sbav:, però l'ultima giornata vincemmo 1-0, gol su rigore per fallo di mano di Brolin sulla linea :contract:

Al gol di Delvecchio a Milano mi feci un pianto lunghissimo. Mi ricordo la Juve che, pur senza stimoli, batteva il Cagliari a Torino (eravamo fiduciosi sul fatto che Lippi e Ferrara non ci avrebbero tradito) e il Padova in vantaggio a Milano...sembrava quasi fatta :fuga:
Poi la partita serale con la Lazio, meravigliosa. E rincon che sembrava segnasse solo nelle notturne...si diceva che di notte non lo vedevano :asd:
« Ultima modifica: 27 Gennaio, 2010, 12:46:31 pm da mv80 »
Secondo dati Opta, David Lopez ha avuto ben il 90% di Pass Success, su ben 81 Touches. E' un rapporto molto buono

Offline nocerino

  • *
  • Registrazione: Nov 2009
  • Post: 7123
Re:La rubrica di Giovanni Guallera, la nostra enciclopedia vivente!
« Risposta #19 il: 27 Gennaio, 2010, 12:51:17 pm »
Al gol di Delvecchio a Milano mi feci un pianto lunghissimo.

io non ero a questi livelli,ma rimasi un quarto d'ora nella stanza con mio nonno,praticamente in trance,allora già  c'era quelli che il calcio e non ricordo chi cazzo ci fosse a san siro... la ricordo come una delle più grandi delusioni...insieme anche a napoli padova 3-3...

il napoli che vince 2-0 in trasferta in una coppa europea allora dov'era?! ujpest dosza o come cavolo si scrive...ma forse il turno prima del boavista vincemmo da qualche parte 2-0? con lo skonto riga vincemmo 1-0 no?