Autore Topic: Ancelotti Carlo (Allenatore)  (Letto 32972 volte)  Share 

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline vechabla

  • *
  • Registrazione: Nov 2009
  • Post: 25475
  • Località: Regno di Napoli
  • Sesso: Maschio
  • Areknames
Re:Ancelotti Carlo (Allenatore)
« Risposta #1060 il: 12 Agosto, 2018, 12:24:21 pm »
Eh, invece Hamsik regista...

Inviato dal mio HUAWEI Y560-L01 utilizzando Tapatalk
Di sicuro ha fatto cacare e doveva essere venduto. Ma secondo me è comunque ancora troppo presto per buttare nel cesso le nuove proposte di Ancelotti. Ovviamente avessimo preso, uno a caso, N'Zonzi :look: saremmo stati tutti più tranquilli.

Ma come? E dove?» gli si chiede increduli. Non la Luna, pallido sasso rivoltante di romanticherie per lagrimosi e pagliazzi sodomiti; ma Marte, per Dio! Marte che, da rossa, ha da si far nera.

Online FistingTopo

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 20571
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
  • Bidone della spazzatura nel cuore ! ich liebe dich
Re:Ancelotti Carlo (Allenatore)
« Risposta #1061 il: 12 Agosto, 2018, 12:25:52 pm »
L'unica cosa che per certi versi mi da un minimo di sicurezza che non prenderemo un paliatone epocale dalla lazio è il fatto che il mister nell'intervista abbia riconosciuto che è meglio per adesso abbassare il baricentro. Insomma, per adesso serve il napoli puparuoli e carnacotta.

Online Vino a Tavola

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 16773
  • Sesso: Maschio
  • Il Napoli ha attaccato brutto
    • www.parissangennar.com
Re:Ancelotti Carlo (Allenatore)
« Risposta #1062 il: 12 Agosto, 2018, 12:26:43 pm »
fai tutti gli esperimenti che vuoi tu ma non a una settimana dall'inizio del campionato.

va be ma quello non è colpa di nessuno se in questi tempi di merda i campionati iniziano a ferragosto, bei tempi quando si metteva mano il 22 di settembre

Offline Ciùcciuettola

  • *
  • Registrazione: Giu 2012
  • Post: 6750
  • Sesso: Maschio
Re:Ancelotti Carlo (Allenatore)
« Risposta #1063 il: 12 Agosto, 2018, 12:27:17 pm »
Uagliu ma il problema di base sono gli uomini, uno può cambiare 250 moduli diversi ma se non hai gli uomini congeniali a quel modulo l'interpretazione dello stesso sarà sempre erronea. Il delitto fatto a questa squadra è il non avere un regista di ruolo, e Ancelotti è un allenatore che credo abbia sempre giocato con il play basso. La nostra squadra è mal assortita, e giocando in un modo o nell'altro sei penalizzato in ogni caso.

Online Alex88

  • *
  • Registrazione: Nov 2009
  • Post: 21658
  • Località: Pomigliano D'Arco
  • Sesso: Maschio
  • ...look closer
Re:Ancelotti Carlo (Allenatore)
« Risposta #1064 il: 12 Agosto, 2018, 12:53:48 pm »
Uagliu ma il problema di base sono gli uomini, uno può cambiare 250 moduli diversi ma se non hai gli uomini congeniali a quel modulo l'interpretazione dello stesso sarà sempre erronea. Il delitto fatto a questa squadra è il non avere un regista di ruolo, e Ancelotti è un allenatore che credo abbia sempre giocato con il play basso. La nostra squadra è mal assortita, e giocando in un modo o nell'altro sei penalizzato in ogni caso.
Motivo per il quale metti Diawara e via.

Inviato dal mio HUAWEI Y560-L01 utilizzando Tapatalk


Offline Ciùcciuettola

  • *
  • Registrazione: Giu 2012
  • Post: 6750
  • Sesso: Maschio
Re:Ancelotti Carlo (Allenatore)
« Risposta #1065 il: 12 Agosto, 2018, 13:18:36 pm »
Motivo per il quale metti Diawara e via.

Inviato dal mio HUAWEI Y560-L01 utilizzando Tapatalk

Si, e se a Diawara viene un raffredore ? Cambi di nuovo modulo?

Offline Starfred

  • *
  • Registrazione: Feb 2011
  • Post: 53744
  • Sesso: Maschio
  • intellettuale
Ancelotti Carlo (Allenatore)
« Risposta #1066 il: 12 Agosto, 2018, 13:27:36 pm »
Per me invece ogni allenatore ha le sue qualità naturali, esattamente come i giocatori e come i giocatori ha un rendimento connesso all'età, visto che dopo una certa spesso non si riesce più a leggere l'evoluzione del Gioco (inteso nel senso più ampio possibile) e si perde la freschezza nel valutare le situazioni di campo.

Ancelotti da calciatore era l'equilibratore di centrocampo nel 442 di Sacchi, praticamente era colui che permetteva ai tre olandesi di fare quello che facevano senza prendere continue imbarcate: ha portato questa forma mentis anche sulla panchina, riuscendo a far convivere giocatori dal gigantesco talento senza però che iniziassero a primedonneggiare e costruendo undici titolari composti da giocatori di grande qualità, quindi non con un atteggiamento speculativo come Mourinho o Allegri. Ed è così che ha vinto tutto.
Ha incarnato il manager perfetto, quello che non solo fa combaciare a livello caratteriale giocatori di personalità, ma anche quello che riesce a farli giocare di squadra senza puntare per forza su un calcio sparagnino.

La paura, però, è che quello di Napoli sia un Ancelotti in fase discendente e che si trovi (questo oggettivo) ad allenare il gruppo di atleti di livello decisamente più basso dei suoi ultimi quindici anni di professione.
Un gruppo che non ha problemi di gestione, ma ha difetti qualitativi che devono essere nascosti dal Sistema di gioco.
Terreno, insomma, per me non congeniale a un allenatore delle caratteristiche di Carlo Ancelotti.
Ad Ancelotti devi fare, insomma, la fottuta campagna acquisti: ma non perché sia un minus habens, ma perché le sue qualità sono espresse da certe costruzioni concrete di rosa. Altrimenti ti ritrovi centrocampi Hamsik, Ruiz, Zielinski e hai voglia a jastemmare, ma quello è il credo dell'allenatore.

Ed è per questo che ho tirato fuori Marco Giampaolo, un tattico e poco altro, che avrebbe ripreso la struttura sarrista.

Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk
« Ultima modifica: 12 Agosto, 2018, 13:28:50 pm da Starfred »
Pezzo di merda la confidenza è troppa, cerca di non farti venire a prendere fino a sotto casa.

Offline Marco78

  • *
  • Registrazione: Dic 2009
  • Post: 14486
Re:Ancelotti Carlo (Allenatore)
« Risposta #1067 il: 12 Agosto, 2018, 13:41:57 pm »
Per me invece ogni allenatore ha le sue qualità naturali, esattamente come i giocatori e come i giocatori ha un rendimento connesso all'età, visto che dopo una certa spesso non si riesce più a leggere l'evoluzione del Gioco (inteso nel senso più ampio possibile) e si perde la freschezza nel valutare le situazioni di campo.

Ancelotti da calciatore era l'equilibratore di centrocampo nel 442 di Sacchi, praticamente era colui che permetteva ai tre olandesi di fare quello che facevano senza prendere continue imbarcate: ha portato questa forma mentis anche sulla panchina, riuscendo a far convivere giocatori dal gigantesco talento senza però che iniziassero a primedonneggiare e costruendo undici titolari composti da giocatori di grande qualità, quindi non con un atteggiamento speculativo come Mourinho o Allegri. Ed è così che ha vinto tutto.
Ha incarnato il manager perfetto, quello che non solo fa combaciare a livello caratteriale giocatori di personalità, ma anche quello che riesce a farli giocare di squadra senza puntare per forza su un calcio sparagnino.

La paura, però, è che quello di Napoli sia un Ancelotti in fase discendente e che si trovi (questo oggettivo) ad allenare il gruppo di atleti di livello decisamente più basso dei suoi ultimi quindici anni di professione.
Un gruppo che non ha problemi di gestione, ma ha difetti qualitativi che devono essere nascosti dal Sistema di gioco.
Terreno, insomma, per me non congeniale a un allenatore delle caratteristiche di Carlo Ancelotti.
Ad Ancelotti devi fare, insomma, la fottuta campagna acquisti: ma non perché sia un minus habens, ma perché le sue qualità sono espresse da certe costruzioni concrete di rosa. Altrimenti ti ritrovi centrocampi Hamsik, Ruiz, Zielinski e hai voglia a jastemmare, ma quello è il credo dell'allenatore.

Ed è per questo che ho tirato fuori Marco Giampaolo, un tattico e poco altro, che avrebbe ripreso la struttura sarrista.

Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk
Ma tutto ciò il pappone non lo sapeva? Non gli sarebbe convenuto prendere Giampaolo e continuare quello che ha iniziato Sarri? c'è qualcosa che non torna.... Non mi dite che l'ha fatto per ingraziarsi il tifo..

Inviato dal mio EML-L09 utilizzando Tapatalk

c'è mancato solo il defibrillatore / da quando siamo arrivati noi si è lavorato bene, ci può stare di perderne qualcuno per strada / l'anestesista e gli infermieri erano tutti giovani / io opero con i ferri che mi danno

E Mazzarri prese il pane, lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e disse: "Prendetene e mangiatene tutti, maremma buhaiola, i'ssale un'c'è l'è pane toscano". Poi aggiunse: "In verità vi dico, uno di voi mi tradirà". Christian, il discepolo che Walter amava, chiese: "Sono forse io, maestro?". E lui, guardando preoccupato l'orologio: "In verità in verità vi dico, non crucciatevi, sarà colpa solo degli episodi".

Offline SpamMattia

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 23290
  • Sesso: Maschio
Re:Ancelotti Carlo (Allenatore)
« Risposta #1068 il: 12 Agosto, 2018, 13:44:17 pm »
Per me invece ogni allenatore ha le sue qualità naturali, esattamente come i giocatori e come i giocatori ha un rendimento connesso all'età, visto che dopo una certa spesso non si riesce più a leggere l'evoluzione del Gioco (inteso nel senso più ampio possibile) e si perde la freschezza nel valutare le situazioni di campo.

Ancelotti da calciatore era l'equilibratore di centrocampo nel 442 di Sacchi, praticamente era colui che permetteva ai tre olandesi di fare quello che facevano senza prendere continue imbarcate: ha portato questa forma mentis anche sulla panchina, riuscendo a far convivere giocatori dal gigantesco talento senza però che iniziassero a primedonneggiare e costruendo undici titolari composti da giocatori di grande qualità, quindi non con un atteggiamento speculativo come Mourinho o Allegri. Ed è così che ha vinto tutto.
Ha incarnato il manager perfetto, quello che non solo fa combaciare a livello caratteriale giocatori di personalità, ma anche quello che riesce a farli giocare di squadra senza puntare per forza su un calcio sparagnino.

La paura, però, è che quello di Napoli sia un Ancelotti in fase discendente e che si trovi (questo oggettivo) ad allenare il gruppo di atleti di livello decisamente più basso dei suoi ultimi quindici anni di professione.
Un gruppo che non ha problemi di gestione, ma ha difetti qualitativi che devono essere nascosti dal Sistema di gioco.
Terreno, insomma, per me non congeniale a un allenatore delle caratteristiche di Carlo Ancelotti.
Ad Ancelotti devi fare, insomma, la fottuta campagna acquisti: ma non perché sia un minus habens, ma perché le sue qualità sono espresse da certe costruzioni concrete di rosa. Altrimenti ti ritrovi centrocampi Hamsik, Ruiz, Zielinski e hai voglia a jastemmare, ma quello è il credo dell'allenatore.

Ed è per questo che ho tirato fuori Marco Giampaolo, un tattico e poco altro, che avrebbe ripreso la struttura sarrista.

Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk
sono pienamente d'accordo a metà (cit) ed è anche per questo che auspicavo una riconferma dello staff di sarri

Online ferro

  • *
  • Registrazione: Ago 2011
  • Post: 13591
  • Località: Quarto
  • Sesso: Maschio
  • E' muort 'o rre, evviva 'o rre !!
Re:Ancelotti Carlo (Allenatore)
« Risposta #1069 il: 12 Agosto, 2018, 14:10:28 pm »
Per me invece ogni allenatore ha le sue qualità naturali, esattamente come i giocatori e come i giocatori ha un rendimento connesso all'età, visto che dopo una certa spesso non si riesce più a leggere l'evoluzione del Gioco (inteso nel senso più ampio possibile) e si perde la freschezza nel valutare le situazioni di campo.

Ancelotti da calciatore era l'equilibratore di centrocampo nel 442 di Sacchi, praticamente era colui che permetteva ai tre olandesi di fare quello che facevano senza prendere continue imbarcate: ha portato questa forma mentis anche sulla panchina, riuscendo a far convivere giocatori dal gigantesco talento senza però che iniziassero a primedonneggiare e costruendo undici titolari composti da giocatori di grande qualità, quindi non con un atteggiamento speculativo come Mourinho o Allegri. Ed è così che ha vinto tutto.
Ha incarnato il manager perfetto, quello che non solo fa combaciare a livello caratteriale giocatori di personalità, ma anche quello che riesce a farli giocare di squadra senza puntare per forza su un calcio sparagnino.

La paura, però, è che quello di Napoli sia un Ancelotti in fase discendente e che si trovi (questo oggettivo) ad allenare il gruppo di atleti di livello decisamente più basso dei suoi ultimi quindici anni di professione.
Un gruppo che non ha problemi di gestione, ma ha difetti qualitativi che devono essere nascosti dal Sistema di gioco.
Terreno, insomma, per me non congeniale a un allenatore delle caratteristiche di Carlo Ancelotti.
Ad Ancelotti devi fare, insomma, la fottuta campagna acquisti: ma non perché sia un minus habens, ma perché le sue qualità sono espresse da certe costruzioni concrete di rosa. Altrimenti ti ritrovi centrocampi Hamsik, Ruiz, Zielinski e hai voglia a jastemmare, ma quello è il credo dell'allenatore.

Ed è per questo che ho tirato fuori Marco Giampaolo, un tattico e poco altro, che avrebbe ripreso la struttura sarrista.

Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk
Uanema un papiello tanto per scrivere che il Napoli fa schifo e Ancelotti è bollito. Mamm Ro carmen ma state calmi che sono state tre amichevoli, cercate di rimanere equilibrati.

Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk

« "[..] se tra voi c'è qualche fuori-classe lo sopporterò, altrimenti per fare una grande squadra mi accontenterò soltanto dei.. grandi giocatori, cioè di quei giocatori che hanno il coraggio grande, il cuore grande. Chi non ha queste virtù non è un grande giocatore, e neanche un mediocre giocatore. È soltanto nulla, quindi può vestirsi ed andarsene subito." » [W. Garbutt ]

Offline Starfred

  • *
  • Registrazione: Feb 2011
  • Post: 53744
  • Sesso: Maschio
  • intellettuale
Re:Ancelotti Carlo (Allenatore)
« Risposta #1070 il: 12 Agosto, 2018, 14:13:34 pm »
Uanema un papiello tanto per scrivere che il Napoli fa schifo e Ancelotti è bollito.


non ho detto né l'una né l'altra cosa
ed è proprio per evitare questo genere di commenti che mi sono dilungato
Pezzo di merda la confidenza è troppa, cerca di non farti venire a prendere fino a sotto casa.

Online Alex88

  • *
  • Registrazione: Nov 2009
  • Post: 21658
  • Località: Pomigliano D'Arco
  • Sesso: Maschio
  • ...look closer
Re:Ancelotti Carlo (Allenatore)
« Risposta #1071 il: 12 Agosto, 2018, 14:24:42 pm »
Si, e se a Diawara viene un raffredore ? Cambi di nuovo modulo?
E vir a chi devi mettere, teniamo ad oggi 7 centrocampisti se Fats  non va a Parma (parlo di chi c'è perche' tanto non prendiamo nessuno.

Il problema e' che il Napoli ha chiesto ad Ancelotti di fare il suo gioco senza prendergli un mediano (non un regista puro, attenzione), che sarebbe necessario visto che giochiamo con gli esterni altissimi.

Inviato dal mio HUAWEI Y560-L01 utilizzando Tapatalk
« Ultima modifica: 12 Agosto, 2018, 15:06:37 pm da Alex88 »

Online CharMeg

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 13647
  • Località: Frazione di un piccolo paese in provincia di Torino
  • Sesso: Maschio
  • Vecchio cazzone nonchè ziprevt
Re:Ancelotti Carlo (Allenatore)
« Risposta #1072 il: 12 Agosto, 2018, 16:11:18 pm »
Ma tutto ciò il pappone non lo sapeva? Non gli sarebbe convenuto prendere Giampaolo e continuare quello che ha iniziato Sarri? c'è qualcosa che non torna.... Non mi dite che l'ha fatto per ingraziarsi il tifo..

Inviato dal mio EML-L09 utilizzando Tapatalk
Non mi torna anche perché poi sarebbe Ancelotti quello che non ha capito di cosa ha bisogno, oppure quello che ha sopravvalutato i giocatori.
Sinceramente mi sembra strano.
moriremo tutti....ricordalo
È un dolore enorme.
É chiaro che il suo obiettivo é quello: lo scudetto, poi la Champions, dopodiché avrà sei milioni di persone ai suoi piedi pronte a tutto per lui e disposte a innalzarlo come dittatore illuminato con un colpo di stato.

Offline Guallera V.2

  • *
  • Registrazione: Mar 2011
  • Post: 31261
  • Vietato sognare
Ancelotti Carlo (Allenatore)
« Risposta #1073 il: 12 Agosto, 2018, 16:48:04 pm »
Dimenticate che De Laurentiis aveva bisogno di Ancelotti (il nostro toppeleier è Ancelotti) come parafulmine e specchietto per le allodole. Era chiaro fin da subito che anche stavolta non si sarebbe fatto mercato.

Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk


Offline tony_

  • *
  • Registrazione: Set 2011
  • Post: 5702
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
Re:Ancelotti Carlo (Allenatore)
« Risposta #1074 il: 12 Agosto, 2018, 16:55:55 pm »
Dimenticate che De Laurentiis aveva bisogno di Ancelotti (il nostro toppeleier è Ancelotti) come parafulmine e specchietto per le allodole. Era chiaro fin da subito che anche stavolta non si sarebbe fatto mercato.

Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk
Boh, io ve l'avevo detto da subito  che il rischio sarebbe stato questo: con l'ingaggio di ancelotti, secondo ADL si è già vinto il campionato, non avrebbe comprato nessuno e non se ne sarebbe fottuto niente di come andrà il camponato
Tutto finito il giorno della firma del tecnico 'AO VHO PIGLIATO ER MEJO, BACIATEMI EE' PALLE"

Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk

io non ho mai visto un presidente di calcio senza proprio un minimo di passione, questo non ama Napoli ne il Napoli...ama la sua azienda Napoli, non ama i trofei, ama solo i ritorni economici...

Offline Marco78

  • *
  • Registrazione: Dic 2009
  • Post: 14486
Re:Ancelotti Carlo (Allenatore)
« Risposta #1075 il: 12 Agosto, 2018, 18:02:45 pm »
Dimenticate che De Laurentiis aveva bisogno di Ancelotti (il nostro toppeleier è Ancelotti) come parafulmine e specchietto per le allodole. Era chiaro fin da subito che anche stavolta non si sarebbe fatto mercato.

Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk
Giovanni non credo... DL sa che il tifo è contro di lui, non l'ha fatto per ingraziarselo. Credeva forse che avrebbe potuto dare qualcosa in più... Bah, non so che dire.

Inviato dal mio EML-L09 utilizzando Tapatalk

c'è mancato solo il defibrillatore / da quando siamo arrivati noi si è lavorato bene, ci può stare di perderne qualcuno per strada / l'anestesista e gli infermieri erano tutti giovani / io opero con i ferri che mi danno

E Mazzarri prese il pane, lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e disse: "Prendetene e mangiatene tutti, maremma buhaiola, i'ssale un'c'è l'è pane toscano". Poi aggiunse: "In verità vi dico, uno di voi mi tradirà". Christian, il discepolo che Walter amava, chiese: "Sono forse io, maestro?". E lui, guardando preoccupato l'orologio: "In verità in verità vi dico, non crucciatevi, sarà colpa solo degli episodi".

Online Capetiellejon

  • *
  • Registrazione: Apr 2015
  • Post: 3455
  • Ogni Capetiello è bello 'a zizza soja! #incognita
Re:Ancelotti Carlo (Allenatore)
« Risposta #1076 il: 12 Agosto, 2018, 21:24:32 pm »
Dimenticate che De Laurentiis aveva bisogno di Ancelotti (il nostro toppeleier è Ancelotti) come parafulmine e specchietto per le allodole. Era chiaro fin da subito che anche stavolta non si sarebbe fatto mercato.

Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk
Dire che non si è fatto mercato non è onesto. Le ragioni di questa convinzione che attanaglia i tifosi napoletani sono due: l'arrivo di Ancelotti e l'acquisto di CR7.

Nel primo caso con l'arrivo di Ancelotti tutti ci aspettavamo un gran colpo, e Cavani, e Di Maria, e le telefonate. Tutte cose prontamente smentite da società e tecnico in tutte le uscite. Ma si sa, il bonobo napoletano crede nelle sorprese.
Il secondo caso è stato la causa del grande desiderio di toppleyer, cosa che non abbiamo mai fatto e che non abbiamo voluto fare nemmeno questa volta.

Il Napoli ha fatto una scelta precisa e più volte puntualizzata. Puntare su giovani pronti alle dipendenze del miglior tecnico in circolazione cedendo meno giocatori possibili, al momento 2/11 di cui uno a scadenza e l'altro per una plusvalenza mostruosa.

Senza tener conto di cose come lo stipendio di Ancelotti, i rinnovi che sono stati fatti e quelli che verranno, i vari giocatori presi a parametro 0, il monte ingaggi, i diritti tv, i soldi champions ecc possiamo sintetizzare talebanicamente il mercato del Napoli così:

Meret, Verdi, Karnezis, Fabian Ruiz, Malcuit In. x  95,5mln
Jorginho, Reina (zero), Rafael (zero), Milic (zero), Maggio (zero) x 65mln

Tolti il secondo portiere e Malcuit (che è servito giusto per farsi parlare dietro come al solito), la politica di questo Napoli è sempre la stessa ed è chiarissima. Giovani, pronti, rivendibili. La differenza è di 30mln spesi (sempre se vogliamo fare i talebani) e l'unica nota stonata è l'esterno che nessuno conosce, ci fosse stato al suo posto Arias o Sabaly il solo parlare di questo mercato come mercato deludente avrebbe fatto più che sorridere.             

Detto ciò io sono preoccupato ma solo per i tempi di assimilazione degli schemi nuovi, il cambio di guida tecnica con uno stravolgimento che si presenta solo a 7 giorni dall'esordio in campionato fa rabbrividire. Tocca sperare che si istruisca per bene Diawara al fine di avere un paracadute nel caso Hamsik continui così nel rendimento e che non ci siano altri casi del tipo Milik e Ghoulam l'anno passato, che quest'anno non ti rallentano ma ti accappottano direttamente.

Più che dire "non è stato fatto mercato" bisognerebbe chiedersi di quanto tempo ci vorrà ancora per cambiare proprietà, perché questo campionato sta divenendo una competizione basata sul cazzolunghismo economico (Milan, Juve e Inter che giocano a chi la spara più alta e quest'ultima che sta provando a calare l'asso nel finale), giochini a cui noi non possiamo prestarci con De Laurentiis che ha raggiunto il massimo risultato con la sua politica basata sulle plusvalenze.

Noi siamo sempre gli stessi, sono gli altri ad essere esplosi.       

Offline ohyess

  • *
  • Registrazione: Lug 2012
  • Post: 6528
  • Sesso: Maschio
Re:Ancelotti Carlo (Allenatore)
« Risposta #1077 il: 12 Agosto, 2018, 21:50:56 pm »
Ripeto il pensiero espresso da altre parti.

Possiamo giocare tranquillamente 433 mettendo diawara e rimanendo praticamente la stessa squadra di 2 anni fa.

Se proprio non si trova il bandolo della matassa.


Il problema è che pare che vogliono cambiare facendo le cose a metà e pasticciate.
Adesso fuori le palle!

Offline tony_

  • *
  • Registrazione: Set 2011
  • Post: 5702
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
Re:Ancelotti Carlo (Allenatore)
« Risposta #1078 il: 12 Agosto, 2018, 23:58:51 pm »
Ripeto il pensiero espresso da altre parti.

Possiamo giocare tranquillamente 433 mettendo diawara e rimanendo praticamente la stessa squadra di 2 anni fa.

Se proprio non si trova il bandolo della matassa.


Il problema è che pare che vogliono cambiare facendo le cose a metà e pasticciate.
Ma a solo a me, sta cosa che "male che vada, torniamo 433 e possiamo giocare tranquillamente come l'anno passato" pare una ENORME stronzata?

Noi non abbiamo più sarri, quindi col cazzo che si può tornare a fare il sarrismo. Ancelotti può anche essere più bravo di sarri (lo si scoprirà, dopo aver visto cosa combinerà il "suo" Napoli) ma di sicuro  non è assolutamente in grado di far giocare il Napoli alla maniera di sarri.
Non c'è da discutere su sta cosa, eh, credo che siano tutti d'accordo.

Quindi qua, dobbiamo pregare che già contro la Lazio si vedrà una squadra che andrà copertisisma, contropiede e via, e senza quella sciagura tattica di hamsik regista

Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk

io non ho mai visto un presidente di calcio senza proprio un minimo di passione, questo non ama Napoli ne il Napoli...ama la sua azienda Napoli, non ama i trofei, ama solo i ritorni economici...

Offline Marco78

  • *
  • Registrazione: Dic 2009
  • Post: 14486
Re:Ancelotti Carlo (Allenatore)
« Risposta #1079 il: 13 Agosto, 2018, 09:03:43 am »
Tony ma chi dice sta stronzata di "tornare a giocare come l'anno scorso"? Ma ti pare possibile che un allenatore giochi uguale ad un altro?  :maronn:

Comunque dopo un po' di tempo tutta la situazione che si è venuta a creare ha sempre meno senso: secondo me Ancelotti credeva di poter ricavare di più da alcuni giocatori ed ora dopo una serie di cattive prestazioni si è reso conto che si è esposto troppo ad assicurare la piazza su Hamsik regista, Inglese, ecc. ecc.

Pure la mossa di prendere Ancelotti senza comprare quasi nessuno da parte del pappone è senza senso: probabilmente credeva (da ignorante qual è) che prendere un grande allenatore gli assicurasse la solita capacità di friggere il pesce con l'acqua, cosa che sembra non essere nelle corde di Ancelotti.

Spero solo che l'allenatore abbia voluto fare esperimenti per capire cosa NON deve fare e abbia, invece, ben presente come giocare, perchè se dovessimo partire balbettando l'ambiente potrebbe scoppiare.
c'è mancato solo il defibrillatore / da quando siamo arrivati noi si è lavorato bene, ci può stare di perderne qualcuno per strada / l'anestesista e gli infermieri erano tutti giovani / io opero con i ferri che mi danno

E Mazzarri prese il pane, lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e disse: "Prendetene e mangiatene tutti, maremma buhaiola, i'ssale un'c'è l'è pane toscano". Poi aggiunse: "In verità vi dico, uno di voi mi tradirà". Christian, il discepolo che Walter amava, chiese: "Sono forse io, maestro?". E lui, guardando preoccupato l'orologio: "In verità in verità vi dico, non crucciatevi, sarà colpa solo degli episodi".