Autore Topic: Guerra civile in Ucraina  (Letto 5976 volte)  Share 

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Artem Dzyuba

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 26065
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
  • DEVI VINCERE!
Guerra civile in Ucraina
« il: 19 Febbraio, 2014, 16:54:11 pm »
Vorrei sapere cosa ne pensa Gianmarco e le possibili evoluzioni della vicenda. Io credo che la Russia non accetterà mai d'avere la NATO a un passo dal proprio territorio e contrasterà in ogni modo possibile questa eventualità, visto che già all'epoca tentarono di impedire l'ingresso dei paesi baltici nella UE, ma allora non ebbero la forza per poter imporre il loro volere.
« Ultima modifica: 19 Febbraio, 2014, 16:57:05 pm da Josif »
Adda venì Baffone!

Offline nickwire

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 14344
  • Sesso: Maschio
  • Mitologie sparse
R: Guerra civile in Ucraina
« Risposta #1 il: 19 Febbraio, 2014, 17:16:24 pm »
Dosto ne sa sicuramente di più. Ma credo sia una ragione relativa alle risorse naturali ed agricole, immense, dell'Ucraina.

Ed inoltre, se non sbaglio, l'Ucraina ha nel suo territorio le testate nucleari dell'Ex Urss, i cui codici ovviamente stanno a Mosca. È una cosa che mi disse Matteo Pizzigallo, dosto.

Alfrê par ò cazz da Tapatalk

Offline dostoieschi

  • *
  • Registrazione: Nov 2010
  • Post: 9835
  • Sesso: Maschio
  • There was nothing to fear. Nothing to doubt.
Re:Guerra civile in Ucraina
« Risposta #2 il: 19 Febbraio, 2014, 20:42:09 pm »
Amici :look: cerco di darvi giusto un paio di coordinate per quanto mi è possibile, dal momento che da tre anni ormai mi occupo solo di Medio Oriente e Nord Africa.

L'Ucraina è un paese con due anime, una europea e una russa. Una parte dei suoi abitanti - quella che abita nelle zone orientali del paese, dove infatti gli scontri sono molto circoscritti - è culturalmente e linguisticamente legata a Mosca, un'altra parte guarda verso occidente. Questa dicotomia ha avuto come risultato il fatto che, a partire dall'indipendenza post crollo dell'Urss, la politica in Ucraina è essenzialmente una continua lotta di potere, senza esclusione di colpi, tra le fazioni espressione dell'una o dell'altra parte.

Siccome gli Stati Uniti e l'Unione europea, per una serie di fattori tra cui svetta la crisi economica, non hanno più i mezzi per sostenere politicamente e finanziariamente la fazione filo-occidentale, che era andata al governo nel 2005 con la rivoluzione arancione, Mosca ha avuto vita facile nel riportare il paese sotto la propria sfera d'influenza. Yanukovic è espressione del Cremlino e le proteste sono scoppiate quando, a seguito di una controproposta "irrifiutabile" da parte della Russia, il presidente si è rifiutato di firmare il trattato di associazione con l'Ue, che sarebbe stato il primo passo di avvicinamento a Bruxelles.

Ci sono essenzialmente tre ragioni per cui Mosca non vuole che il paese finisca per entrare in orbita Ue-Nato.

La prima è strategica. La Russia ha in Ucraina, a Sebastopoli, la sua maggiore flotta sul mar Nero e la sua più importante base navale all'estero. La prima cosa che ha fatto Yanukovic una volta salito al potere, nel 2010, è stata prolungare fino al 2042 il contratto d'affitto della base in cambio di un grosso sconto del prezzo del gas russo, da cui l'Ucraina dipende. Considerate che con il regime di Assad in bilico la Russia potrebbe già perdere la sua seconda base navale più importante all'estero, quella di Tartus.

La seconda ragione è economico-politica. L'Ucraina è il territorio di transito di tutte le vecchie condotte di epoca sovietica utilizzate da Mosca per esportare gas in Europa. Tenete conto che il gas  (e la dipendenza energetica europea) è la più incisiva arma politica a disposizione della Russia. Quando i filo-occidentali sono andati al potere in Ucraina con la Tymoshenko, la Russia ha iniziato a ideare progetti per aggirare l'Ucraina nelle esportazioni di gas. Ne sono nati due progetti: il Nord Stream, attraverso il Baltico, già completato. E il South Stream, attraverso il mar Nero e i Balcani, progetto mastodontico ancora da portare a termine. Al momento, la Russia non è ancora in grado di affidarsi completamente a queste due vie alternative e la stabilità della rotta ucraina resta essenziale per continuare a "tenere per la gola" i partner europei. Soprattutto in un momento in cui gli acquirenti Ue non possono più fare affidamento sul gas proveniente da un Nord Africa in fiamme.

Terza ragione, puramente politica. Nelle politiche di Putin mantenere sotto la propria sfera d'influenza quello che a Mosca chiamano "il cortile di casa" è una questione di vita o di morte. Lo ha dimostrato la Cecenia, lo ha dimostrato la Georgia, lo dimostrerà l'Ucraina. Perdere il controllo di un ex paese satellite significa per il Cremlino assistere all'inizio di un graduale processo di sfaldamento simile a quello che causò l'implosione dell'Unione sovietica. Dicono: se si apre la porta, poi scappano tutti i buoi. E quei buoi - i paesi ex Urss - sono il mercato russo e il cordone di difesa russo.

Per tutte queste ragioni, Yanukovic non cederà mai ai dimostranti e, nel mantenere la linea dura, godrà del sostegno economico e politico della Russia. Barroso può fare la voce grossa, ma l'Unione europea non ha una politica estera comune e, soprattutto, non ha i mezzi economici per finanziare una rivolta in un paese da 50 milioni di abitanti e non ha l'interesse nel farlo. Può attaccarsi a questioni di principio, come è giusto che faccia, ma in politica vige sempre la legge del più forte. E, a meno di un'ipotizzabile - ma al momento fantascientifica - divisione in due del paese, in Ucraina continuerà a governare chi ha il più forte sostegno economico e politico internazionale.

Offline Artem Dzyuba

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 26065
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
  • DEVI VINCERE!
Re:Guerra civile in Ucraina
« Risposta #3 il: 19 Febbraio, 2014, 20:54:06 pm »
 :sbav: :sbav:. Poi mi devi parlare anche dell'unione Russia-Bielorussia  :sisi:
Adda venì Baffone!

Offline dostoieschi

  • *
  • Registrazione: Nov 2010
  • Post: 9835
  • Sesso: Maschio
  • There was nothing to fear. Nothing to doubt.
Re:Guerra civile in Ucraina
« Risposta #4 il: 19 Febbraio, 2014, 20:54:21 pm »
Ah, ultima cosa. I russi considerano gli ucraini, oltre che degli esseri inferiori :look:, una popolazione "ospite" del loro territorio. Ucraina deriva dalla radice "krai", che significa "confine" in russo. E quando un russo dice "sono in Ucraina" non dice, come normalmente accadrebbe, "Ja v Ukraine", bensì "Ja na Ukraine", che è come dire "io sono sull'Ucraina" o "io sono sul confine" :look:

Questo per lasciarvi immaginare quanto possa fargli piacere che il popolo del confine entri nella sfera d'influenza occidentale :asd:

Offline djcarmine

  • *
  • Registrazione: Nov 2009
  • Post: 39235
  • DIABLO VIVE
Re:Guerra civile in Ucraina
« Risposta #5 il: 19 Febbraio, 2014, 21:17:16 pm »
Ah, ultima cosa. I russi considerano gli ucraini, oltre che degli esseri inferiori :look:, una popolazione "ospite" del loro territorio. Ucraina deriva dalla radice "krai", che significa "confine" in russo. E quando un russo dice "sono in Ucraina" non dice, come normalmente accadrebbe, "Ja v Ukraine", bensì "Ja na Ukraine", che è come dire "io sono sull'Ucraina" o "io sono sul confine" :look:

Questo per lasciarvi immaginare quanto possa fargli piacere che il popolo del confine entri nella sfera d'influenza occidentale :asd:

allora russia merda
ed io mi sentii in quel momento come una prostituta sverginata dai suoi aguzzini

C. Pazzo 
Noi vinciamo in quanto esistiamo. Vinciamo quando siamo in 60.000 per Napoli-Cittadella e quando ci ricordiamo di Esteban Lopez o di Picchio Varricchio. Vinciamo odiando le strisciate e vivendo in funzione di questa maglia. Vinciamo andando con un paio di amici allo stadio e non guardando la partita in casa da soli in un salotto di Reggio Calabria. Vinciamo quando siamo migliaia ad ogni trasferta, vinciamo quando uno juventino nella nostra città viene additato come essere anormale e malato di scabbia

Offline Artem Dzyuba

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 26065
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
  • DEVI VINCERE!
Re:Guerra civile in Ucraina
« Risposta #6 il: 19 Febbraio, 2014, 21:18:03 pm »
allora russia merda
Ma fa o cesso, strunzità  :maronn: :patt:
Adda venì Baffone!

Offline djcarmine

  • *
  • Registrazione: Nov 2009
  • Post: 39235
  • DIABLO VIVE
Re:Guerra civile in Ucraina
« Risposta #7 il: 19 Febbraio, 2014, 21:26:28 pm »
Ma fa o cesso, strunzità  :maronn: :patt:

ma tu stai tutt ngrippat tu e l'unione sovietica, c' vuò sapè
ed io mi sentii in quel momento come una prostituta sverginata dai suoi aguzzini

C. Pazzo 
Noi vinciamo in quanto esistiamo. Vinciamo quando siamo in 60.000 per Napoli-Cittadella e quando ci ricordiamo di Esteban Lopez o di Picchio Varricchio. Vinciamo odiando le strisciate e vivendo in funzione di questa maglia. Vinciamo andando con un paio di amici allo stadio e non guardando la partita in casa da soli in un salotto di Reggio Calabria. Vinciamo quando siamo migliaia ad ogni trasferta, vinciamo quando uno juventino nella nostra città viene additato come essere anormale e malato di scabbia

Offline Artem Dzyuba

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 26065
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
  • DEVI VINCERE!
Re:Guerra civile in Ucraina
« Risposta #8 il: 19 Febbraio, 2014, 21:49:55 pm »
ma tu stai tutt ngrippat tu e l'unione sovietica, c' vuò sapè
Ma l'Ucraina è Russia, così come la Bielorussia,quindi che vuò?
Adda venì Baffone!

Offline Godanico

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 6212
  • Località: Genova
  • Sesso: Maschio
Re:Guerra civile in Ucraina
« Risposta #9 il: 19 Febbraio, 2014, 23:02:42 pm »
Ma l'Ucraina è Russia, così come la Bielorussia,quindi che vuò?

Ma lascialo decidere agli Ucraini   :asd:

Offline Artem Dzyuba

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 26065
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
  • DEVI VINCERE!
Re:Guerra civile in Ucraina
« Risposta #10 il: 20 Febbraio, 2014, 01:16:46 am »
Ma lascialo decidere agli Ucraini   :asd:
Cioè agli USA e alla UE  :asd:
Adda venì Baffone!

Offline nickwire

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 14344
  • Sesso: Maschio
  • Mitologie sparse
R: Re:Guerra civile in Ucraina
« Risposta #11 il: 20 Febbraio, 2014, 01:20:16 am »
Cioè agli USA e alla UE  :asd:

Giggi, ma fors nun è capit che la Russia è l'America di 30 anni fa. Forse pure peggio.

Putin ha fatto in Ucraina e paesi caucasici la stessa cosa che Reagan faceva con sandinisti e similia negli anni ottanta.



Alfrê par ò cazz da Tapatalk

Offline vechabla

  • *
  • Registrazione: Nov 2009
  • Post: 25319
  • Località: Regno di Napoli
  • Sesso: Maschio
  • Caravanserai
Re:Guerra civile in Ucraina
« Risposta #12 il: 20 Febbraio, 2014, 07:11:38 am »
Per gli ucraini quali sarebbero i vantaggi una volta entrati in Euro-zona?
« Ultima modifica: 20 Febbraio, 2014, 07:12:55 am da vechabla »

Ma come? E dove?» gli si chiede increduli. Non la Luna, pallido sasso rivoltante di romanticherie per lagrimosi e pagliazzi sodomiti; ma Marte, per Dio! Marte che, da rossa, ha da si far nera

Offline joint

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 12889
  • Sesso: Maschio
Re:Guerra civile in Ucraina
« Risposta #13 il: 20 Febbraio, 2014, 07:37:20 am »
Sinceramente fin quando non ammazzano almeno 2/3 cani non mi interesso della questione.

Offline papasouth

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 27206
  • Opinion Leader
R: Re:Guerra civile in Ucraina
« Risposta #14 il: 20 Febbraio, 2014, 07:54:57 am »
Per gli ucraini quali sarebbero i vantaggi una volta entrati in Euro-zona?
le poppici autoctone non si devono scetare presto la mattina per andare in banca a cambiare l euro

Offline TOTORE-RASTAMAN

  • *
  • Registrazione: Ott 2013
  • Post: 8696
  • Località: Ricottaland
  • Sesso: Maschio
  • Maradona è megl e pelè
    • Vieni a farti un giro nel mio SoundCloud :look:
Re:Guerra civile in Ucraina
« Risposta #15 il: 20 Febbraio, 2014, 08:31:18 am »
Per gli ucraini quali sarebbero i vantaggi una volta entrati in Euro-zona?
Per gli ucraini ricchi tanti vantaggi, per tutti gli altri una cosa del genere:
8==========================================================D

Offline dostoieschi

  • *
  • Registrazione: Nov 2010
  • Post: 9835
  • Sesso: Maschio
  • There was nothing to fear. Nothing to doubt.
Re:Guerra civile in Ucraina
« Risposta #16 il: 20 Febbraio, 2014, 14:12:42 pm »
Per gli ucraini quali sarebbero i vantaggi una volta entrati in Euro-zona?

Non credo abbiano intenzione di entrare nell'eurozona. Chiedono semplicemente protezione per godere di un'indipendenza reale - oltre che formale - dalla Russia. A torto o a ragione, a seconda dei casi, gli ucraini continuano a sentirsi "perseguitati" e a pensare che molti degli eventi drammatici vissuti nella storia del paese siano dai imputare alle politiche russe.

Offline Romano Malaspina

  • *
  • Registrazione: Set 2010
  • Post: 8845
Re:Guerra civile in Ucraina
« Risposta #17 il: 20 Febbraio, 2014, 14:20:23 pm »
Vorrei sapere cosa ne pensa Gianmarco e le possibili evoluzioni della vicenda.

Amici :look: cerco di darvi giusto un paio di coordinate per quanto mi è possibile, dal momento che da tre anni ormai mi occupo solo di Medio Oriente e Nord Africa.

L'Ucraina è un paese con due anime, una europea e una russa. Una parte dei suoi abitanti - quella che abita nelle zone orientali del paese, dove infatti gli scontri sono molto circoscritti - è culturalmente e linguisticamente legata a Mosca, un'altra parte guarda verso occidente. Questa dicotomia ha avuto come risultato il fatto che, a partire dall'indipendenza post crollo dell'Urss, la politica in Ucraina è essenzialmente una continua lotta di potere, senza esclusione di colpi, tra le fazioni espressione dell'una o dell'altra parte.

Siccome gli Stati Uniti e l'Unione europea, per una serie di fattori tra cui svetta la crisi economica, non hanno più i mezzi per sostenere politicamente e finanziariamente la fazione filo-occidentale, che era andata al governo nel 2005 con la rivoluzione arancione, Mosca ha avuto vita facile nel riportare il paese sotto la propria sfera d'influenza. Yanukovic è espressione del Cremlino e le proteste sono scoppiate quando, a seguito di una controproposta "irrifiutabile" da parte della Russia, il presidente si è rifiutato di firmare il trattato di associazione con l'Ue, che sarebbe stato il primo passo di avvicinamento a Bruxelles.

Ci sono essenzialmente tre ragioni per cui Mosca non vuole che il paese finisca per entrare in orbita Ue-Nato.

La prima è strategica. La Russia ha in Ucraina, a Sebastopoli, la sua maggiore flotta sul mar Nero e la sua più importante base navale all'estero. La prima cosa che ha fatto Yanukovic una volta salito al potere, nel 2010, è stata prolungare fino al 2042 il contratto d'affitto della base in cambio di un grosso sconto del prezzo del gas russo, da cui l'Ucraina dipende. Considerate che con il regime di Assad in bilico la Russia potrebbe già perdere la sua seconda base navale più importante all'estero, quella di Tartus.

La seconda ragione è economico-politica. L'Ucraina è il territorio di transito di tutte le vecchie condotte di epoca sovietica utilizzate da Mosca per esportare gas in Europa. Tenete conto che il gas  (e la dipendenza energetica europea) è la più incisiva arma politica a disposizione della Russia. Quando i filo-occidentali sono andati al potere in Ucraina con la Tymoshenko, la Russia ha iniziato a ideare progetti per aggirare l'Ucraina nelle esportazioni di gas. Ne sono nati due progetti: il Nord Stream, attraverso il Baltico, già completato. E il South Stream, attraverso il mar Nero e i Balcani, progetto mastodontico ancora da portare a termine. Al momento, la Russia non è ancora in grado di affidarsi completamente a queste due vie alternative e la stabilità della rotta ucraina resta essenziale per continuare a "tenere per la gola" i partner europei. Soprattutto in un momento in cui gli acquirenti Ue non possono più fare affidamento sul gas proveniente da un Nord Africa in fiamme.

Terza ragione, puramente politica. Nelle politiche di Putin mantenere sotto la propria sfera d'influenza quello che a Mosca chiamano "il cortile di casa" è una questione di vita o di morte. Lo ha dimostrato la Cecenia, lo ha dimostrato la Georgia, lo dimostrerà l'Ucraina. Perdere il controllo di un ex paese satellite significa per il Cremlino assistere all'inizio di un graduale processo di sfaldamento simile a quello che causò l'implosione dell'Unione sovietica. Dicono: se si apre la porta, poi scappano tutti i buoi. E quei buoi - i paesi ex Urss - sono il mercato russo e il cordone di difesa russo.

Per tutte queste ragioni, Yanukovic non cederà mai ai dimostranti e, nel mantenere la linea dura, godrà del sostegno economico e politico della Russia. Barroso può fare la voce grossa, ma l'Unione europea non ha una politica estera comune e, soprattutto, non ha i mezzi economici per finanziare una rivolta in un paese da 50 milioni di abitanti e non ha l'interesse nel farlo. Può attaccarsi a questioni di principio, come è giusto che faccia, ma in politica vige sempre la legge del più forte. E, a meno di un'ipotizzabile - ma al momento fantascientifica - divisione in due del paese, in Ucraina continuerà a governare chi ha il più forte sostegno economico e politico internazionale.

Per gli ucraini quali sarebbero i vantaggi una volta entrati in Euro-zona?

le poppici autoctone non si devono scetare presto la mattina per andare in banca a cambiare l euro

ANGELI vs DEMONI 2.0  :love2:

Offline Artem Dzyuba

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 26065
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
  • DEVI VINCERE!
Re:R: Re:Guerra civile in Ucraina
« Risposta #18 il: 20 Febbraio, 2014, 14:58:10 pm »
Giggi, ma fors nun è capit che la Russia è l'America di 30 anni fa. Forse pure peggio.

Putin ha fatto in Ucraina e paesi caucasici la stessa cosa che Reagan faceva con sandinisti e similia negli anni ottanta.



Alfrê par ò cazz da Tapatalk
Ma figurati se non lo so, però credo che in Russia possa esserci una svolta comunista,visto che i nostalgici sono tantissimi, (non vorrei dire castronerie, ma il partito comunista lì è la seconda forza politica), quindi mi auguro sempre che la loro sfera d'influenza verso determinati paesi non si dissolva nel nulla.
Adda venì Baffone!

Offline SalvyTheCrow

  • *
  • Registrazione: Lug 2010
  • Post: 23394
  • Sesso: Maschio
Re:Guerra civile in Ucraina
« Risposta #19 il: 20 Febbraio, 2014, 15:05:12 pm »
Kiev sul baratro: 35 morti negli scontri Evacuati palazzo del governo e Parlamento
Gli insorti riconquistano piazza Maidan.
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2014/02/20/Ucraina-Paese-baratro-decine-morti-scontri-_10111082.html

 :maronn:

Secondo voi come andrà a finire? Per me la questione è ancora lunga e il numero di morti non può far altro che aumentare.
sii sempre la star della freva altrui.
Ma vergognati, schiavo sudista che non sei altro!