Autore Topic: Bioshock Infinite  (Letto 7708 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Starfred

Re:Bioshock Infinite
« Risposta #20 il: 15 Aprile, 2013, 18:31:25 pm »
E niente l'ho finito, che cazzo e finale :look:


Mi è piaciuto assai comunque, la longevità non mi è sembrata il massimo però.


ua a me è sembrato una vita, a che difficoltà l'hai giocato ? comunque il finale t'ha sciacquat e cervell eh ??? :asd: :alla:

Offline kurz

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 19015
  • Sesso: Maschio
  • IO HO PAGATO E NUN ME FANNO ENTRÀ
Re:Bioshock Infinite
« Risposta #21 il: 15 Aprile, 2013, 18:40:05 pm »
difficoltà normale, ci ho giocato sabato mezza giornata e ieri ho fatto solo quello dalla mattina :look: , non so dirti le ore di gioco totali, però boh credo che sta sulle 17/18 ore di gioco.
Spoiler
il finale lo ho apprezzato assai, incluso uno dei livelli finali, ovvero il manicomio, quando poi si è andati a rapture :sbav:

Povero songbird :sad: , il fatto comunque che booker devine fosse comstock l'ho capito quando l'ha ucciso :look: bell'intrippo spazio temporale comunque, non ho capito nu cazzo sul ruolo che avessero i due fratelli, che erano morti, poi no, poi boh.
Comunque stavo per dire che il primo capitolo fosse decisamente superiore ma col finale ho rivalutato tutto :sisi:

Ah mo mi compro il season pass per i dlc, tanto il gioco non l'ho pagato :look:
gesucrì

Starfred

Re:Bioshock Infinite
« Risposta #22 il: 15 Aprile, 2013, 18:46:10 pm »
difficoltà normale, ci ho giocato sabato mezza giornata e ieri ho fatto solo quello dalla mattina :look: , non so dirti le ore di gioco totali, però boh credo che sta sulle 17/18 ore di gioco.
Spoiler
il finale lo ho apprezzato assai, incluso uno dei livelli finali, ovvero il manicomio, quando poi si è andati a rapture :sbav:

Povero songbird :sad: , il fatto comunque che booker devine fosse comstock l'ho capito quando l'ha ucciso :look: bell'intrippo spazio temporale comunque, non ho capito nu cazzo sul ruolo che avessero i due fratelli, che erano morti, poi no, poi boh.
Comunque stavo per dire che il primo capitolo fosse decisamente superiore ma col finale ho rivalutato tutto :sisi:

Ah mo mi compro il season pass per i dlc, tanto il gioco non l'ho pagato :look:

Spoiler
Anche io ho avuto la sensazione che Booker fosse Comstock quando lo uccidi sul dirigibile.
Enzo se vuoi ti faccio un megaspoilerone con la mia "versione dei fatti" elaborata in qualche giorno di riflessione :look:...però ea leggere altrimenti mi piglio collera :look:
In ogni caso ho ripreso in mano proprio ieri il primo Bioshock, come ti dissi. E' inferiore rispetto ad Infinite, non riesco a capire perchè la gente tenda a pensare il contrario: nella location (Columbia ha alcune parti da brividi ed è un'ottima via di mezzo tra atmosfere cupe e luminose, Rapture è troppo cupa), nel gameplay (e vabbuò so passati 7 anni) ma alla fine pure nella storia e nei personaggi.

Offline kurz

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 19015
  • Sesso: Maschio
  • IO HO PAGATO E NUN ME FANNO ENTRÀ
Re:Bioshock Infinite
« Risposta #23 il: 15 Aprile, 2013, 19:01:21 pm »
Vai fallo, ma non ti aspettare lo stesso da me, non sono bravo coi papielli :look:

Comunque suppongo che siano proprio le atmosfere di rapture a renderlo davvero particolare e forse visto come migliore, era proprio il contesto di follia che lo rendeva particolare, ma vabbuò questo è un altro gioco e va bene così, se qualcuno ha tenuto qualcosa da dire sarà stato qualche nerd obeso a cui non va un cazzo bene.


Comunque rientrando in cose che mi interessano :look: l'intero gioco è nu bucchino al liberismo, da na parte ci stanno anarchici socialisteggianti e da un altra ipernazionalisti, nessuno dei due vanno bene, l'esempio da seguire è l'america che riesce a fare da paciere alle disuguaglianze sociali :zzz:
Cose già viste nel primo bioshock comunque, già si sapeva che voleva andare a parare la, anche se in questo capitolo in maniera molto più esplicita.

Comunque bel gioco davvero, ma siamo ancora lontani da forme d'arte come film o libri, mi dispiace alfredo :look:
gesucrì

Offline kurz

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 19015
  • Sesso: Maschio
  • IO HO PAGATO E NUN ME FANNO ENTRÀ
Re:Bioshock Infinite
« Risposta #24 il: 15 Aprile, 2013, 19:18:18 pm »
Spoiler
Ah ho ricordato a cosa assomigliasse il finale del gioco: a quello del capitolo finale di soul reaver, il fatto dell'impossibilità di rompere la ruota del tempo e del sacrificio del protagonista, pure quello fu nu cazzo di gioco a livello di trama.
gesucrì

Starfred

Re:Bioshock Infinite
« Risposta #25 il: 15 Aprile, 2013, 19:31:38 pm »
Vai fallo, ma non ti aspettare lo stesso da me, non sono bravo coi papielli :look:

Comunque suppongo che siano proprio le atmosfere di rapture a renderlo davvero particolare e forse visto come migliore, era proprio il contesto di follia che lo rendeva particolare, ma vabbuò questo è un altro gioco e va bene così, se qualcuno ha tenuto qualcosa da dire sarà stato qualche nerd obeso a cui non va un cazzo bene.


Comunque rientrando in cose che mi interessano :look: l'intero gioco è nu bucchino al liberismo, da na parte ci stanno anarchici socialisteggianti e da un altra ipernazionalisti, nessuno dei due vanno bene, l'esempio da seguire è l'america che riesce a fare da paciere alle disuguaglianze sociali :zzz:
Cose già viste nel primo bioshock comunque, già si sapeva che voleva andare a parare la, anche se in questo capitolo in maniera molto più esplicita.

Comunque bel gioco davvero, ma siamo ancora lontani da forme d'arte come film o libri, mi dispiace alfredo :look:

Enzo ma io non voglio paragonare cinematografia, letteratura, arte pittorica, scultorica con la cultura videoludica.
Non ho interesse a fare classifiche di merito tra i vari campi o a descrivere la superiorità di questa rispetto a quella, credo sia gioco mentale inutile (non me ne vogliano wendell ed alemao nella diatriba serie tv/cinema :look:). Tra l'altro alla base del mio ragionamento c'è il fatto che ognuna incide su determinati aspetti sensoriali ed il videogioco non "graffia" come un film ma immerge e destruttura, per la sua natura interattiva e longeva.
Tra l'altro i videogiochi sono decisamente più giovani rispetto ad un qualsiasi altro termine di paragone artistico, quindi avrei difficoltà anche in questo senso; diciamo che ognuno ha le sue qualità e via.

Detto questo, non credo che Levine abbia voluto tracciare nell'America liberista la strada maestra per la razza umana: Rapture era l'icona del liberismo economico, dell'organizzazione sociale laica ed anticlericale e vedi che fine ha fatto...impazziti e massacrati per mezzo dell'ADAM che non fu limitato per una scelta di "libero mercato sempre e comunque" di Ryan. Ricordi come iniziava Bioshock, no ?

Sono Andrew Ryan e sono qui per porvi una domanda: un uomo non ha diritti sul sudore della sua fronte?

No, dice l'uomo di Washington. Appartiene ai poveri.
No, dice l'uomo in Vaticano. Appartiene a Dio.
No, dice l'uomo di Mosca. Appartiene a tutti.
Io rifiuto queste risposte. Piuttosto scelgo qualcosa di diverso. Scelgo l'impossibile. Scelgo... RAPTURE.

Ogni uomo può scegliere. Io scelgo l'impossibile. Ho costruito una città in cui un artista non debba temere la censura; dove il grande non venga confinato dal piccolo; dove lo scienziato non sia limitato da ridicoli moralismi. Scelgo di costruire... RAPTURE.
Ma la mia città... è stata tradita dai deboli. Perciò ti chiedo, amico, se fosse in gioco la tua vita... uccideresti degli innocenti? Sacrificheresti la tua umanità?
Noi tutti facciamo delle scelte, ma in fondo sono le nostre scelte a fare...
Costruire una città in fondo al mare! Follia! Ma dove altro potevamo vivere liberi dalla morsa dei parassiti? Dove altro potevamo costruire un'economia che loro non avrebbero cercato di controllare, una società che non avrebbero cercato di distruggere? Non era impossibile costruire Rapture in fondo al mare. Era impossibile costruirla altrove.
Non credo in nessun dio, in nessun uomo invisibile nei cieli. Ma c'è qualcosa più potente di ognuno di noi, una combinazione dei nostri sforzi, una Grande Catena dell'industria che ci unisce. Ma è solo quando lottiamo per i nostri interessi che la catena trascina la società nella direzione giusta. La catena è troppo potente e misteriosa perché la guidi un governo. Chiunque vi dica il contrario, vi tiene una mano in tasca o una pistola puntata sul collo.


Cioè Levine tratta proprio la fine di una società liberista distopica , dubito abbia voluto poi in Infinite dire il contrario.

Io credo che il punto di vista da cui vedere questo capitolo di Bioshock non sia politico ma umano. E' una storia di fragilità, dal personaggio di Booker che Spoiler
regala la figlia Anna/Elizabeth a Comstock, se stesso, per sfuggire ai tormenti della guerra
, ad Elizabeth, ai due politici Fitzroy e Comstock che nel loro background racchiudono ciò che li ha condotti a quel determinato tipo di scelte Spoiler
cioè l'accusa della morte di Lady Comstock per la Fitzroy e l'incapacità di avere figli di Comstock
. Cioè secondo me non c'è un potente messaggio politico e, come al solito, la distopia va vista come prodotto di una storia di uomini e non di idee.

Più tardi analizzerò il finale :look:

Offline kurz

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 19015
  • Sesso: Maschio
  • IO HO PAGATO E NUN ME FANNO ENTRÀ
Re:Bioshock Infinite
« Risposta #26 il: 15 Aprile, 2013, 19:45:51 pm »
Appunto alfrè sia rapture che colombia sono due città che si staccano dagli usa una per un liberismo senza limiti, l'altra per un nazionalismo più marcato.

Le conclusioni quali sono a finale? In America a final si sta boun.
Levine voterà democratico :boh:
« Ultima modifica: 15 Aprile, 2013, 19:47:29 pm da Mi-en-leh »
gesucrì

Starfred

Re:Bioshock Infinite
« Risposta #27 il: 15 Aprile, 2013, 20:02:33 pm »
Andiamo al finale. :look:
Spoiler

Levine ha voluto chiaramente far intendere cos'è Bioshock: è un multiverso. Elizabeth lo spiega alla fine, guardando verso le stelle: ogni stella è una porta, un "varco", dove c'è un faro che porta ad una città distopica, un uomo con una missione, un rapporto tra protetti e protettori ed una storia, cioè le "costanti", mentre le "variabili" sono sul dove, Columbia o Rapture, sul chi, Jack, il Soggetto Delta o Booker, sul come, la storia, e sui rapporti tra protetti e protettori, Elizabeth/Songbird e Little Sisters/Big Daddy.
Insomma varia chi interpreta cosa ma in realtà si tratta di realtà parallele in cui sono presenti questi aspetti. Non so come scriverlo in maniera più semplice e meno azzeccata :look:
Per dire, Rapture e Columbia esistono in mondi paralleli e separati, così come Jack e Booker...ma Jack e Booker, Rapture e Columbia, sono due variabili, due sottoinsiemi dell'universo che ha nei macroinsiemi eroi/città le sue costanti. Non so se ti ricordi in Bioshock il fatto che le battisfere fossero bloccate e solo un soggetto con il DNA di Ryan (e Jack infatti era il figlio) poteva utilizzarle...bene, quando Elizabeth e Booker arrivano a Rapture, uccidono Songbird e tornano in superficie, Booker riesce ad utilizzare la battisfera (ed erano già bloccate, basta leggere i manifesti), segno che in realtà le variabili Jack e Booker sono una costante nei rispettivi universi e, pertanto, hanno le stesse possibilità. Che cazzo di trip, e finire il gioco a Rapture è stata una roba da brividi.
Detto questo, lo snodo Elizabeth/Booker è invece semplice; in un universo Booker si è battezzato e redento dai peccati della guerra contro gli indiani ed è diventato Comstock, in un altro ha rifiutato ed è stato assunto come detective in un ufficio investigativo, con una coscienza distrutta da ciò che aveva visto e fatto in guerra.
Nella linea temporale dove Booker è diventato Comstock, nasce Columbia; qui una scienziata, la Lutece donna, inventa il modo di comunicare tra universi paralleli (il "fratello" non è altro che una versione di se stessa in un universo dove è nata uomo invece che donna). Comstock però, a causa di  questi esperimenti, diventa sterile ed il suo piano di ultradestra, consistente nel distruggere New York la capitale del peccato, non può attuarsi senza eredi.
Prende i Lutece e manda Robert da se stesso nell'altra linea temporale, sapendosi distrutto moralmente nel caso in cui non avesse abbracciato il battesimo, a prendere quella che è, effettivamente, sua figlia. Qui con una frase "bring us the girl and wipe away the debt", riesce a fregare se stesso: conoscendo le ferite morali, sa che il suo "se stesso" non convertito avrebbe fatto di tutto per redimersi, anche dare via Anna; ci riesce, ed a nulla serve provare ad annullare l'accordo, solo a mutilare il mignolo di Anna/Elizabeth che, pertanto acquisisce i poteri di viaggiare nello spazio/tempo (rimane come "divisa" tra due universi visto che una parte di sé è rimasta qua ed un'altra là).
Però la moglie di Comstock, Lady Comstock, inizia a pensare che Elizabeth è la figlia di un rapporto extraconiugale tra Comstock e Rosalind Lutece; spaventato dalla minaccia della moglie di rivelare tutta la verità, Comstock la fa uccidere e da la colpa a Daisy Fitzroy che fonda poi il movimento di resistenza Vox Populi. Nello stesso tempo inizia gli esperimenti su Elizabeth; i Lutece sono inorriditi e Comstock, temendo che rivelassero qualcosa, li fa uccidere da Fink (l'industriale fascista) che, però compie un terribile errore con il loro macchinario ed invece di condannarli a vita eterna li rende una specie di "guardiani" dello spazio/tempo.
I Lutece per "liberarsi" dal peso dell'errore fatto anni prima, portano Booker (che era stato vent'anni a commiserarsi in quella stanza, scrivendo le iniziali della figlia, AD, Anna Dewitt, sulla sua mano) nell'universo di Comstock per salvare la figlia; nel passaggio tra un universo all'altro però c'è uno sconvolgimento emotivo e della personalità e, come dice la citazione di Rosalind Lutece all'inizio del gioco, parafrasandola, un uomo crea realtà dove non ce ne sono.
Così Booker dimentica Anna e le sue sventure e crea, alla Memento, una storia in cui lui per estinguere un debito di gioco (inesistente) deve salvare la ragazza da Columbia; e, come si vedrà alla fine, l'unico modo per sistemare il continuum spazio-temporale è uccidere Booker in tutti gli universi dove è diventato Comstock, cosa che alla fine le varie Anna ed Elizabeth fanno insieme.
A quel punto, con Comstock ucciso da Booker nell'universo primario e gli altri "nella culla" (chissà a quel punto che fine fa Elizabeth, se scompare o diventa una specie di divinità capace di viaggiare qua e là), l'investigatore può svegliarsi e ritrovare la figlia nel lettino.

Un gioco favoloso.

Starfred

Re:Bioshock Infinite
« Risposta #28 il: 15 Aprile, 2013, 20:20:42 pm »
Appunto alfrè sia rapture che colombia sono due città che si staccano dagli usa una per un liberismo senza limiti, l'altra per un nazionalismo più marcato.

Le conclusioni quali sono a finale? In America a final si sta boun.
Levine voterà democratico :boh:

Vabbè abbiamo due visioni differenti, segno della qualità dell'opera comunque :sisi:

io non credo che Levine abbia voluto elogiare l'America, io ho visto la sua distopia come momento di riflessione verso l'attuale società occidentale, non il volerla far apparire, per contrasto, migliore. Ma è solo il mio pensiero.
Tra l'altro mi pare che dia delle belle batoste su molti aspetti controversi della storia americana, dal razzismo alle guerre contro gli indiani, con in mezzo il manifest destiny (di cui Columbia è monumento)...e non credo "condanni" la rivoluzione dei Vox, semplicemente mostra come sia evento traumatico e di rottura con l'ordinamento pre-esistente.
Cioè poi, sempre secondo me, il primo Bioshock è una condanna all'esasperazione del libero mercato e del "sogno americano" del primo ventennio del XX secolo, e così la figura di Fink in quest'ultimo capitolo. E non credo, ripeto, per farci sembrare ottima la cultura pluralista occidentale ma anzi mi pare sia una visione molto molto critica di questi principi e di come siano "luride" le fondamenta della società in cui ci muoviamo.

Online rickyrich91

  • *
  • Registrazione: Mag 2012
  • Post: 4052
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
Re:Bioshock Infinite
« Risposta #29 il: 22 Aprile, 2013, 10:52:38 am »
http://www.tomshw.it/cont/news/bioshock-infinite-e-blasfemo-un-giocatore-si-fa-rimborsare/45007/1.html

è BLASFEMO   :look:  però se dopo sparava come faceva?? assurdo comunque,certa gente non sta bene   :nono:

Mister, il Napoli è la squadra che ha impiegato meno giocatori, 18. Necessità o limite della rosa?
"Io penso che con 18 persone si può fare un colpo di stato e prendere il potere".

Starfred

R: Re:Bioshock Infinite
« Risposta #30 il: 22 Aprile, 2013, 10:58:12 am »
http://www.tomshw.it/cont/news/bioshock-infinite-e-blasfemo-un-giocatore-si-fa-rimborsare/45007/1.html

è BLASFEMO   :look:  però se dopo sparava come faceva?? assurdo comunque,certa gente non sta bene   :nono:


Che minchiate...

Inviato dal mio LT26i con Tapatalk 2


Online rickyrich91

  • *
  • Registrazione: Mag 2012
  • Post: 4052
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
Re:Bioshock Infinite
« Risposta #31 il: 24 Aprile, 2013, 13:35:29 pm »
ma la missione,penso l'ultima, che devi proteggere il dirigibile dai vox e distruggere i loro grazie a songbird come minchia si fa?? l'ho ripetuta 5 volte ma distruggono il dirigibile alla fine   :(

Mister, il Napoli è la squadra che ha impiegato meno giocatori, 18. Necessità o limite della rosa?
"Io penso che con 18 persone si può fare un colpo di stato e prendere il potere".

Starfred

Re:Bioshock Infinite
« Risposta #32 il: 24 Aprile, 2013, 14:05:19 pm »
ma la missione,penso l'ultima, che devi proteggere il dirigibile dai vox e distruggere i loro grazie a songbird come minchia si fa?? l'ho ripetuta 5 volte ma distruggono il dirigibile alla fine   :(

a che livello di difficoltà la stai facendo ?

Online rickyrich91

  • *
  • Registrazione: Mag 2012
  • Post: 4052
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
Re:Bioshock Infinite
« Risposta #33 il: 24 Aprile, 2013, 17:28:40 pm »
fino a mo ho alternato difficile e normale però x questa ho provato anche facile ma niente...che pallee

Mister, il Napoli è la squadra che ha impiegato meno giocatori, 18. Necessità o limite della rosa?
"Io penso che con 18 persone si può fare un colpo di stato e prendere il potere".

Starfred

R: Re:Bioshock Infinite
« Risposta #34 il: 24 Aprile, 2013, 17:29:51 pm »
fino a mo ho alternato difficile e normale però x questa ho provato anche facile ma niente...che pallee

Vabbuo ormai il trofeo te lo sei giocato, cmq devi tirare giù tutti i dirigibili con songbird senza farti schiattare il tuo

Online rickyrich91

  • *
  • Registrazione: Mag 2012
  • Post: 4052
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
Re:Bioshock Infinite
« Risposta #35 il: 24 Aprile, 2013, 17:38:16 pm »
dei trofei non me ne è mai fottuto più di tanto  :asd:  ho capito che bisogna abbatterli con songbird ma dopo averne distrutti 5 o 6 il mio viene distrutto o muoro!!    :boh:   ma quanti sono quelli da distruggere più o meno?

Mister, il Napoli è la squadra che ha impiegato meno giocatori, 18. Necessità o limite della rosa?
"Io penso che con 18 persone si può fare un colpo di stato e prendere il potere".

Starfred

R: Re:Bioshock Infinite
« Risposta #36 il: 24 Aprile, 2013, 17:44:04 pm »
dei trofei non me ne è mai fottuto più di tanto  :asd:  ho capito che bisogna abbatterli con songbird ma dopo averne distrutti 5 o 6 il mio viene distrutto o muoro!!    :boh:   ma quanti sono quelli da distruggere più o meno?

4-5...vedi il video su YouTube

Online rickyrich91

  • *
  • Registrazione: Mag 2012
  • Post: 4052
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
Re:R: Re:Bioshock Infinite
« Risposta #37 il: 24 Aprile, 2013, 17:50:41 pm »
4-5...vedi il video su YouTube

ook quando torno a casa ci riprovo e ti faccio sapè così parliamo del finale    :asd:

Mister, il Napoli è la squadra che ha impiegato meno giocatori, 18. Necessità o limite della rosa?
"Io penso che con 18 persone si può fare un colpo di stato e prendere il potere".

Starfred

R: Re:R: Re:Bioshock Infinite
« Risposta #38 il: 24 Aprile, 2013, 17:55:15 pm »
ook quando torno a casa ci riprovo e ti faccio sapè così parliamo del finale    :asd:

:ok: volentieri

Offline Dario Uchiha

  • *
  • Registrazione: Lug 2010
  • Post: 10694
  • Sesso: Maschio
  • Orgoglioso di essere Napoletano !!!
Re:Bioshock Infinite
« Risposta #39 il: 24 Aprile, 2013, 18:35:02 pm »
come siete bellini  :sad:
Dario Uchiha S2T3 Restart - Alleanza DISC0