Autore Topic: Napoli, la nostra città  (Letto 88519 volte)  Share 

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline kowalski

  • *
  • Registrazione: Feb 2011
  • Post: 4979
  • Località: Naples, Florida
  • Sesso: Maschio
  • None but the brave
Re:R: Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #820 il: 24 Giugno, 2015, 08:37:25 am »
Forse hai dimenticato (o magari veramente non lo sai) le serrate dei negozianti contro la ztl con i camorristi che imponevano a tutti i abbassare le saracinesche oppure non hai fatto caso ai tassisti che occupavano piazza plebiscito.
Sicuramente non hai fatto caso al fatto che la città è sempre piena di turisti e che, almeno in centro, la tanto ridicolizzata (e un po anche ridicola in se) pista ciclabile la usa un sacco di gente.
Un'altra cosa che non rientra nelle statistiche è chi, come me, fa la differenziata anche se nella zona dove abita non è ancora prevista e ti assicuro che, quando scendo la mattina, di persone della mia zona che hanno la busta del vetro, la busta della plastica e i cartoni sotto al braccio ne siamo in tanti a farci lo scarpinetto fino ai cassonetti differenziati.
Mah, credo che sia tu ad essere poco informato, perché le proteste dei commercianti sono state civili, ed erano motivate da aspetti ben precisi della pedonalizzazione di cui chiedevano modifiche, che comunque ci sono alla fine state, anche per forza di cose per via del crollo del palazzo sulla Riviera di Chiaia.
Turisti in città è giusto che ce ne siano, si tratta di una delle città più famose al mondo ed è sempre stata in crescita come flussi turistici. Veniva gente persino durante l'emergenza rifiuti, che comunque è un merito di De Magistris essere riuscito a tenere sempre sotto controllo negli ultimi 3 anni, sia pure con metodi scandalosi, figuriamoci ora.
I lavori della pista ciclabile sono roba della Iervolino, a De Magistris giusto il merito di aver dipinto la striscia arancione.
La differenziata se è per questo io la faccio da sempre, non è che ora dobbiamo farcene un vanto. Sta di fatto che durante la campagna elettorale vennero promessi risultati sbalorditivi su questo fronte che non ci sono stati nemmeno in minima parte, a fronte di spese altissime per il porta a porta, che pure è stato in buona parte un flop, e per gli invii dei rifiuti all'estero e nelle altre regioni, che hanno comportato spese enormi e che comportano che abbiamo le tasse più alte d'Italia. Praticamente l'unica cosa che salva De Magistris è ill termovalorizzatore di Acerra che comunque ha sempre ideologicamente avversato.


Polemico ergo sum

Offline kowalski

  • *
  • Registrazione: Feb 2011
  • Post: 4979
  • Località: Naples, Florida
  • Sesso: Maschio
  • None but the brave
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #821 il: 24 Giugno, 2015, 08:40:13 am »
Dalla Pagina Facebook di Luigi De Magistriis:

Rivoluzioneremo l'illuminazione pubblica in città risparmiando 24 milioni di euro solo nei prossimi 3 anni. Gli attuali impianti saranno infatti sostituiti da lampade al led. Abbiamo approvato ieri il progetto in Giunta comunale. Da un lato l'affidamento per la gestione del servizio di illuminazione pubblica di Napoli, dall'altro un finanziamento per l'ammodernamento tramite trasformazione a led del parco lampade di proprietà comunale. In 3 anni si arriverà ad ottenere un risparmio del 50% (8 milioni di euro all'anno) di consumo di energia dimezzando l'attuale consumo di 52 milioni di Kw/anno, con un conseguente e consistente risparmio in bolletta per il Comune. Anche sul fronte dell'ambiente e dell'inquinamento dell'aria il piano permetterà di ottenere un risparmio di 12mila tonnellate di Co2 e la fornitura di energia elettrica dovrà derivare da fonti rinnovabili. L'appalto, della durata di 12 anni, includerà anche la manutenzione degli orologi storici e l'automazione dei sistemi di controllo della ventilazione delle gallerie stradali.

Questa è mentalità Europea.
Ma come al solito ci soffermeremo sul fosso o sulle strisce pedonali sbiadite.
Intanto per 4 anni tutto quello che abbiamo avuto sono stati distacchi dell'illuminazione che hanno lasciato al buio intere zone della città per settimane. Ovviamente si decide di fare qualcosa a fine mandato...
Polemico ergo sum

Offline kowalski

  • *
  • Registrazione: Feb 2011
  • Post: 4979
  • Località: Naples, Florida
  • Sesso: Maschio
  • None but the brave
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #822 il: 24 Giugno, 2015, 08:42:15 am »
Per fare quello che dici tu non lo devi eleggere sindaco.
Lo devi eleggere sceriffo o  messia :look: , non conosco altre figure sociali che smuovono le coscenze delle masse come pretendi che faccia demagistris.
Forse sarebbe allora stato più utile che invece di fare false promesse, dicesse fin dall'inizio "dipende soprattutto da voi". Altri prima di lui lo hanno fatto, avrebbe fatto una figura migliore e favorito una crescita della coscienza civile della città che in altri periodi c'è stata.
Polemico ergo sum

Offline TOTORE-RASTAMAN

  • *
  • Registrazione: Ott 2013
  • Post: 9006
  • Località: Ricottaland
  • Sesso: Maschio
  • Maradona è megl e pelè
    • Vieni a farti un giro nel mio SoundCloud :look:
Re:R: Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #823 il: 24 Giugno, 2015, 08:50:31 am »
Mah, credo che sia tu ad essere poco informato, perché le proteste dei commercianti sono state civili, ed erano motivate da aspetti ben precisi della pedonalizzazione di cui chiedevano modifiche, che comunque ci sono alla fine state, anche per forza di cose per via del crollo del palazzo sulla Riviera di Chiaia.
Turisti in città è giusto che ce ne siano, si tratta di una delle città più famose al mondo ed è sempre stata in crescita come flussi turistici. Veniva gente persino durante l'emergenza rifiuti, che comunque è un merito di De Magistris essere riuscito a tenere sempre sotto controllo negli ultimi 3 anni, sia pure con metodi scandalosi, figuriamoci ora.
I lavori della pista ciclabile sono roba della Iervolino, a De Magistris giusto il merito di aver dipinto la striscia arancione.
La differenziata se è per questo io la faccio da sempre, non è che ora dobbiamo farcene un vanto. Sta di fatto che durante la campagna elettorale vennero promessi risultati sbalorditivi su questo fronte che non ci sono stati nemmeno in minima parte, a fronte di spese altissime per il porta a porta, che pure è stato in buona parte un flop, e per gli invii dei rifiuti all'estero e nelle altre regioni, che hanno comportato spese enormi e che comportano che abbiamo le tasse più alte d'Italia. Praticamente l'unica cosa che salva De Magistris è ill termovalorizzatore di Acerra che comunque ha sempre ideologicamente avversato.
Ma infatti i commercianti erano civilissimamente cacati sotto perché gli stessi a cui pagano il pizzo gli avevano, gentilmente, ordinato di abbassare la serranda.
Cmq non dico che non abbia fatto promesse da marinaio in campagna elettorale ma credo che sia uno dei pochissimi che ciò che aveva promesso lo voleva fare sul serio ma è innegabile che si sia trovato il sistema (camorra, pd locale e nazionale, berlusconiani e fasci) contro fin dall'inizio quando hanno capito che non gli avrebbe fatto mangiare niente, se non quello che riescono a mangiare grazie a quello che viene imposto dall'alto (tipo l'impregilo con quello scempio di bruciamunnezza di acerra).

Offline kowalski

  • *
  • Registrazione: Feb 2011
  • Post: 4979
  • Località: Naples, Florida
  • Sesso: Maschio
  • None but the brave
Re:R: Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #824 il: 24 Giugno, 2015, 09:01:18 am »
Ma infatti i commercianti erano civilissimamente cacati sotto perché gli stessi a cui pagano il pizzo gli avevano, gentilmente, ordinato di abbassare la serranda.
Cmq non dico che non abbia fatto promesse da marinaio in campagna elettorale ma credo che sia uno dei pochissimi che ciò che aveva promesso lo voleva fare sul serio ma è innegabile che si sia trovato il sistema (camorra, pd locale e nazionale, berlusconiani e fasci) contro fin dall'inizio quando hanno capito che non gli avrebbe fatto mangiare niente, se non quello che riescono a mangiare grazie a quello che viene imposto dall'alto (tipo l'impregilo con quello scempio di bruciamunnezza di acerra).
Ma guarda che molti commercianti erano, e sono ancora, convinti di quella protesta perché oggettivamente le attività in certe zone sono andate in crisi, visto che il lungomare è quasi irraggiungibile nei giorni feriali.
Mi pare una buona scusa quella di dire che "le misteriose forze oscure" ti hanno contrastato... in realtà De magistris è arrivato dove sta proprio perché a Napoli non esiste ormai più nulla di strutturato... il PD oggi sono quatto sciemi, la destra si è quasi disintegrata, Cosentino sta in galera e anche la camorra è ridotta a poca cosa... quatto guagliuncielli pieni di droga che fanno solo figure e mmerda.

Polemico ergo sum

Offline TOTORE-RASTAMAN

  • *
  • Registrazione: Ott 2013
  • Post: 9006
  • Località: Ricottaland
  • Sesso: Maschio
  • Maradona è megl e pelè
    • Vieni a farti un giro nel mio SoundCloud :look:
Re:R: Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #825 il: 24 Giugno, 2015, 09:43:29 am »
Ma guarda che molti commercianti erano, e sono ancora, convinti di quella protesta perché oggettivamente le attività in certe zone sono andate in crisi, visto che il lungomare è quasi irraggiungibile nei giorni feriali.
Mi pare una buona scusa quella di dire che "le misteriose forze oscure" ti hanno contrastato... in realtà De magistris è arrivato dove sta proprio perché a Napoli non esiste ormai più nulla di strutturato... il PD oggi sono quatto sciemi, la destra si è quasi disintegrata, Cosentino sta in galera e anche la camorra è ridotta a poca cosa... quatto guagliuncielli pieni di droga che fanno solo figure e mmerda.
Mah, io penso che non vendono niente perché la gente non tiene soldi, non certo perché non può parcheggiare la macchina davanti al negozio.
Le forze io le vedo palesi e chiare ma capisco che la pensiamo in modo diverso e rispetto il tuo punto di vista nella consapevolezza che è inutile discutere quando si parte da punti di vista diametralmente opposti.

Offline IlGeneraleNero

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 5393
  • Sesso: Maschio
  • Napoli, solo Napoli, Napoli e basta!!!!!
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #826 il: 24 Giugno, 2015, 10:54:38 am »
E vabbè ma allora siamo sempre lì... quali sarebbero i miracoli di cui si è sempre detto capace, se poi alla fine la verità è che chi cambia o meno le cose sono i cittadini? E se la sua promessa di portare la differenziata a livelli sbalorditivi in realtà voleva dire che avrebbe cambiato i cittadini, perché non lo ha fatto?

ma De Magistriis è un sindaco non un dittatore ... il suo compito è quello di creare i presupposti e le strutture per attuare qualcosa, poi sta al singolo cittadino adeguarsi e seguire le regole ... altro non si può fare

PS e aggiungerei sindaco in una città come Napoli
“La prima volta che ti ho vista sai, di un calcio di altri tempi mi innamorai, son qui in curva a cantare perchè da quel momento ci sei soltanto te...chiudo gli occhi e penso che passa il tempo passa insieme a te quando un giorno morire dovro' voglio portare in cielo i miei color…!” by ULTRAS L'AQUILA

Online Capetiellejon

  • *
  • Registrazione: Apr 2015
  • Post: 4231
  • Ogni Capetiello è bello 'a zizza soja! #incognita
Re:R: Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #827 il: 24 Giugno, 2015, 14:04:15 pm »
Ma guarda che molti commercianti erano, e sono ancora, convinti di quella protesta perché oggettivamente le attività in certe zone sono andate in crisi, visto che il lungomare è quasi irraggiungibile nei giorni feriali.
Mi pare una buona scusa quella di dire che "le misteriose forze oscure" ti hanno contrastato... in realtà De magistris è arrivato dove sta proprio perché a Napoli non esiste ormai più nulla di strutturato... il PD oggi sono quatto sciemi, la destra si è quasi disintegrata, Cosentino sta in galera e anche la camorra è ridotta a poca cosa... quatto guagliuncielli pieni di droga che fanno solo figure e mmerda.
I commercianti non devono cacare il cazzo e trovare un capro espiatorio per ogni cuollo di cazzo.
Il commercio a Napoli è morto, è morto da cinque/sei anni. La colpa è dei supermercati in provincia che hanno risucchiato (come in ogni città italiana che non campa di turismo) tutto il flusso, ma sopratutto dei commercianti stessi.
Pensate al Campania, al Vulcano Buono, All'Ipercoop di Afragola, alla Reggia Outlet. Tutti posti che hanno vantaggi non indifferenti rispetto alla città. Orario continuato fino alle 22, lavoro 7 su 7, ampi parcheggi, convenienza (nel caso dell'Outlet), eventi, manifestazioni.
In città il commercio è rimasto fermo agli anni novanta. Ditemi che spaccimma mi significa l'orario di spacco, con i dipendenti che per due o tre ore se ne devono stare in giro per poi tornare a faticare. Col risultato che dopo metà settimana stanno già tutti esauriti perché tutta la vita poi si rivolge al lavoro. La chiusura alle 20, che per accattarsi qualche cosa un cristo deve fare le corse. La domenica chiusi, quando poi i centri commerciali registrano i fatturati più alti della settimana proprio la Domenica.

Mo' vuoi vedere che l'area pedonale è un problema? Ma che paradosso è? Ma ci rendiamo conto che la gente va al Campania proprio perché non deve perdere la capa con la macchina, il parcheggio, il grattino, i vigili, i divieti. E preferisce jittare 10 euro di benzina più 3 euro di casello a/r piuttosto che chiavarsi nel traffico?

La crisi dei commercianti è nei commercianti stessi, che vorrebbero il cocco ammunnato e buono, restando ancorati a metodi di lavoro obsoleti e che s'allamentano pure dei turisti, gli unici ormai che comprano a Via Dei Mille, Via Filangieri, Piazza Dei Martiri, Calabritto. E pure questo potrebbe finire, dato che oramai le agenzie di viaggio creano pacchetti comprensivi di autobus che ti porta ai centri commerciali più importanti.

Quindi nun dicimmo strunzate, come quando in città si leggevano cartelloni del tipo "SVENDITA TOTALE - CHIUSURA CAUSA ZTL" quando po' chi è dell'ambiente sa che quelli erano negozi che stavano con le pezze al culo da anni e anni, e vulevano solo 'na scusa per nascondere i propri fallimenti.

Offline kowalski

  • *
  • Registrazione: Feb 2011
  • Post: 4979
  • Località: Naples, Florida
  • Sesso: Maschio
  • None but the brave
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #828 il: 24 Giugno, 2015, 14:42:41 pm »
ma De Magistriis è un sindaco non un dittatore ... il suo compito è quello di creare i presupposti e le strutture per attuare qualcosa, poi sta al singolo cittadino adeguarsi e seguire le regole ... altro non si può fare

PS e aggiungerei sindaco in una città come Napoli
Bene, e allora crei tali presupposti e strutture.
In ogni caso il Comune dispone di vigili urbani che, volendo, possono anche comminare multe, contravvenzioni a chi sporca o non rispetta le norme del traffico... il senso civico, in casi estremi, lo si inculca anche per via repressiva.
Polemico ergo sum

Offline kowalski

  • *
  • Registrazione: Feb 2011
  • Post: 4979
  • Località: Naples, Florida
  • Sesso: Maschio
  • None but the brave
Re:R: Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #829 il: 24 Giugno, 2015, 14:49:46 pm »
I commercianti non devono cacare il cazzo e trovare un capro espiatorio per ogni cuollo di cazzo.
Il commercio a Napoli è morto, è morto da cinque/sei anni. La colpa è dei supermercati in provincia che hanno risucchiato (come in ogni città italiana che non campa di turismo) tutto il flusso, ma sopratutto dei commercianti stessi.
Pensate al Campania, al Vulcano Buono, All'Ipercoop di Afragola, alla Reggia Outlet. Tutti posti che hanno vantaggi non indifferenti rispetto alla città. Orario continuato fino alle 22, lavoro 7 su 7, ampi parcheggi, convenienza (nel caso dell'Outlet), eventi, manifestazioni.
In città il commercio è rimasto fermo agli anni novanta. Ditemi che spaccimma mi significa l'orario di spacco, con i dipendenti che per due o tre ore se ne devono stare in giro per poi tornare a faticare. Col risultato che dopo metà settimana stanno già tutti esauriti perché tutta la vita poi si rivolge al lavoro. La chiusura alle 20, che per accattarsi qualche cosa un cristo deve fare le corse. La domenica chiusi, quando poi i centri commerciali registrano i fatturati più alti della settimana proprio la Domenica.

Mo' vuoi vedere che l'area pedonale è un problema? Ma che paradosso è? Ma ci rendiamo conto che la gente va al Campania proprio perché non deve perdere la capa con la macchina, il parcheggio, il grattino, i vigili, i divieti. E preferisce jittare 10 euro di benzina più 3 euro di casello a/r piuttosto che chiavarsi nel traffico?

La crisi dei commercianti è nei commercianti stessi, che vorrebbero il cocco ammunnato e buono, restando ancorati a metodi di lavoro obsoleti e che s'allamentano pure dei turisti, gli unici ormai che comprano a Via Dei Mille, Via Filangieri, Piazza Dei Martiri, Calabritto. E pure questo potrebbe finire, dato che oramai le agenzie di viaggio creano pacchetti comprensivi di autobus che ti porta ai centri commerciali più importanti.

Quindi nun dicimmo strunzate, come quando in città si leggevano cartelloni del tipo "SVENDITA TOTALE - CHIUSURA CAUSA ZTL" quando po' chi è dell'ambiente sa che quelli erano negozi che stavano con le pezze al culo da anni e anni, e vulevano solo 'na scusa per nascondere i propri fallimenti.
Sta di fatto che una città è una realtà complessa e all'interno di essa coesistono mondi diversi dei quali bisogna saper capire le istanze e riconoscere le aspirazioni, bisogna avere la capacità di confrontarsi e andare allo scontro solo quando è necessario. Non mi convince l'idea che chi non è d'accordo con De Magistris sia per forza di cose camorra, qualcuno che non capisce niente, e così via.
Personalmente non ho apprezzato questi 4 anni di amministrazione e spero che alle prossime elezioni si presenti qualcuno con un progetto veramente all'altezza di un cambiamento che negli ultimi anni è stato molto proclamato ma poco dimostrato.
Polemico ergo sum

Offline IlGeneraleNero

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 5393
  • Sesso: Maschio
  • Napoli, solo Napoli, Napoli e basta!!!!!
Re:R: Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #830 il: 24 Giugno, 2015, 19:51:07 pm »
I commercianti non devono cacare il cazzo e trovare un capro espiatorio per ogni cuollo di cazzo.
Il commercio a Napoli è morto, è morto da cinque/sei anni. La colpa è dei supermercati in provincia che hanno risucchiato (come in ogni città italiana che non campa di turismo) tutto il flusso, ma sopratutto dei commercianti stessi.
Pensate al Campania, al Vulcano Buono, All'Ipercoop di Afragola, alla Reggia Outlet. Tutti posti che hanno vantaggi non indifferenti rispetto alla città. Orario continuato fino alle 22, lavoro 7 su 7, ampi parcheggi, convenienza (nel caso dell'Outlet), eventi, manifestazioni.
In città il commercio è rimasto fermo agli anni novanta. Ditemi che spaccimma mi significa l'orario di spacco, con i dipendenti che per due o tre ore se ne devono stare in giro per poi tornare a faticare. Col risultato che dopo metà settimana stanno già tutti esauriti perché tutta la vita poi si rivolge al lavoro. La chiusura alle 20, che per accattarsi qualche cosa un cristo deve fare le corse. La domenica chiusi, quando poi i centri commerciali registrano i fatturati più alti della settimana proprio la Domenica.

Mo' vuoi vedere che l'area pedonale è un problema? Ma che paradosso è? Ma ci rendiamo conto che la gente va al Campania proprio perché non deve perdere la capa con la macchina, il parcheggio, il grattino, i vigili, i divieti. E preferisce jittare 10 euro di benzina più 3 euro di casello a/r piuttosto che chiavarsi nel traffico?

La crisi dei commercianti è nei commercianti stessi, che vorrebbero il cocco ammunnato e buono, restando ancorati a metodi di lavoro obsoleti e che s'allamentano pure dei turisti, gli unici ormai che comprano a Via Dei Mille, Via Filangieri, Piazza Dei Martiri, Calabritto. E pure questo potrebbe finire, dato che oramai le agenzie di viaggio creano pacchetti comprensivi di autobus che ti porta ai centri commerciali più importanti.

Quindi nun dicimmo strunzate, come quando in città si leggevano cartelloni del tipo "SVENDITA TOTALE - CHIUSURA CAUSA ZTL" quando po' chi è dell'ambiente sa che quelli erano negozi che stavano con le pezze al culo da anni e anni, e vulevano solo 'na scusa per nascondere i propri fallimenti.

ragionamento che non fa una piega



“La prima volta che ti ho vista sai, di un calcio di altri tempi mi innamorai, son qui in curva a cantare perchè da quel momento ci sei soltanto te...chiudo gli occhi e penso che passa il tempo passa insieme a te quando un giorno morire dovro' voglio portare in cielo i miei color…!” by ULTRAS L'AQUILA

Offline IlGeneraleNero

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 5393
  • Sesso: Maschio
  • Napoli, solo Napoli, Napoli e basta!!!!!
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #831 il: 24 Giugno, 2015, 19:54:23 pm »
Bene, e allora crei tali presupposti e strutture.
In ogni caso il Comune dispone di vigili urbani che, volendo, possono anche comminare multe, contravvenzioni a chi sporca o non rispetta le norme del traffico... il senso civico, in casi estremi, lo si inculca anche per via repressiva.

e le strutture cerchi di farle, ma se come metti mano a qualche cambiamento trovi una folla di capre che protesta e ti mette i bastoni tra le ruote poi ti devi fermare per forza ...

purtroppo è la politica italiana che è così, una parte decide di fare qualcosa e l'altra deve opporsi, di qualsiasi cosa si tratti ... alla fine si finisce col non fare nulla

ci sarebbero anchele tasse oppressive che contribuiscono a far fallire molti esercizi commerciali, ma su questo si aprirebbe un dibattito con TOTORE in testa  :asd:
“La prima volta che ti ho vista sai, di un calcio di altri tempi mi innamorai, son qui in curva a cantare perchè da quel momento ci sei soltanto te...chiudo gli occhi e penso che passa il tempo passa insieme a te quando un giorno morire dovro' voglio portare in cielo i miei color…!” by ULTRAS L'AQUILA

Offline TOTORE-RASTAMAN

  • *
  • Registrazione: Ott 2013
  • Post: 9006
  • Località: Ricottaland
  • Sesso: Maschio
  • Maradona è megl e pelè
    • Vieni a farti un giro nel mio SoundCloud :look:
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #832 il: 24 Giugno, 2015, 20:05:22 pm »
ci sarebbero anchele tasse oppressive che contribuiscono a far fallire molti esercizi commerciali, ma su questo si aprirebbe un dibattito con TOTORE in testa  :asd:
parafrasando Totò, ci sarebbero o ci sono? :asd:

Online Capetiellejon

  • *
  • Registrazione: Apr 2015
  • Post: 4231
  • Ogni Capetiello è bello 'a zizza soja! #incognita
Re:R: Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #833 il: 24 Giugno, 2015, 20:25:09 pm »
Sta di fatto che una città è una realtà complessa e all'interno di essa coesistono mondi diversi dei quali bisogna saper capire le istanze e riconoscere le aspirazioni, bisogna avere la capacità di confrontarsi e andare allo scontro solo quando è necessario. Non mi convince l'idea che chi non è d'accordo con De Magistris sia per forza di cose camorra, qualcuno che non capisce niente, e così via.
Personalmente non ho apprezzato questi 4 anni di amministrazione e spero che alle prossime elezioni si presenti qualcuno con un progetto veramente all'altezza di un cambiamento che negli ultimi anni è stato molto proclamato ma poco dimostrato.

Allora, io sto parlando di numeri e fatti però. Se dobbiamo parlare di gusto personale allora si, pure io trasformerei l'albergo dei poveri in un centro polifunzionale o in un museo piuttosto che tenerlo così in disuso. Pure io investirei miliardi di euro per pubblicizzare le bellezze che abbiamo, pure io farei tutt'altro. Ma qua non stiamo giocando a travian. Questa è la realtà, e noi viviamo nella città con la più alta concentrazione di gente di spaccimma che c'è in Italia.

Con De Magistris abbiamo ottenuto un incremento della differenziata, una parte di lungomare che è divenuta zone pedonale tra le più belle in Europa, monumenti ritrutturati come la statua di Dante nell'omonima piazza, le colonne di Piazza Plebiscito, la fontana di Trieste e Trento e così via. Poi manifestazioni a morire come la Coppa Davis e la Copa America che ci hanno dato una forte spinta nel campo del turismo, un incremento dello stesso turismo del 100% rispetto a tre anni fa (http://napoli.repubblica.it/cronaca/2015/01/22/news/de_magistris-105535313/), adesso risparmieremo milioni e milioni di euro con questa trovata dei lampioni a led. Non cito le varie operazioni come la vendita di case popolari con un riscatto a 30 000 euro per coloro che ci abitavano dentro, della serie due piccioni con una fava, e tutte le altre micro-operazioni come lo smantellamento del ponte Italia 90' che c'era all'Edenlandia, con acciaio venduto per fare cassa.

Io non so che andavi trovando, ma sinceramente rispetto a 3 anni fa c'è un abisso.
Città due volte più vivibile, e la prova di certe cose la ottieni quando vedi tutti questi turisti. Tutti i giorni. Tutto l'anno.

Offline IlGeneraleNero

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 5393
  • Sesso: Maschio
  • Napoli, solo Napoli, Napoli e basta!!!!!
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #834 il: 24 Giugno, 2015, 20:25:39 pm »
parafrasando Totò, ci sarebbero o ci sono? :asd:

ci sono ci sono  :asd:
“La prima volta che ti ho vista sai, di un calcio di altri tempi mi innamorai, son qui in curva a cantare perchè da quel momento ci sei soltanto te...chiudo gli occhi e penso che passa il tempo passa insieme a te quando un giorno morire dovro' voglio portare in cielo i miei color…!” by ULTRAS L'AQUILA

Offline TOTORE-RASTAMAN

  • *
  • Registrazione: Ott 2013
  • Post: 9006
  • Località: Ricottaland
  • Sesso: Maschio
  • Maradona è megl e pelè
    • Vieni a farti un giro nel mio SoundCloud :look:
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #835 il: 24 Giugno, 2015, 20:27:36 pm »
ci sono ci sono  :asd:
infatti è risaputo che i commercianti non evadono, soprattutto quelli che dichiarano meno dei loro dipendenti....
 :rofl: :rofl: :rofl:

Offline IlGeneraleNero

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 5393
  • Sesso: Maschio
  • Napoli, solo Napoli, Napoli e basta!!!!!
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #836 il: 24 Giugno, 2015, 20:30:41 pm »
infatti è risaputo che i commercianti non evadono, soprattutto quelli che dichiarano meno dei loro dipendenti....
 :rofl: :rofl: :rofl:

Totò, quante volte l'abbiamo fatto questo discorso?

Purtroppo a volte sei costretto ad evadere qualcosa se vuoi rientrare delle spese e vuoi mettere qualcosa in tasca giusto perchè non lavori per la gloria ...

dove io comtro i liquidi per la sigaretta elettronica lo scontrino me lo fa sempre, solo che magari ci toglie qualcosa, ma che gli vuoi dire a sta povera crista che sta dentro un vicoletto sperduto da Dio?

Ad esempio, se vai da Salvo a San Giorgio a mangiare la pizza, tutti i dipendenti sono regolari e fa lo scontrino ogni volta, ma ha anche un grosso afflusso di clientela, quindi se lo può permettere
« Ultima modifica: 24 Giugno, 2015, 20:31:55 pm da IlGeneraleNero »
“La prima volta che ti ho vista sai, di un calcio di altri tempi mi innamorai, son qui in curva a cantare perchè da quel momento ci sei soltanto te...chiudo gli occhi e penso che passa il tempo passa insieme a te quando un giorno morire dovro' voglio portare in cielo i miei color…!” by ULTRAS L'AQUILA

Offline kowalski

  • *
  • Registrazione: Feb 2011
  • Post: 4979
  • Località: Naples, Florida
  • Sesso: Maschio
  • None but the brave
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #837 il: 24 Giugno, 2015, 21:30:34 pm »
e le strutture cerchi di farle, ma se come metti mano a qualche cambiamento trovi una folla di capre che protesta e ti mette i bastoni tra le ruote poi ti devi fermare per forza ...

purtroppo è la politica italiana che è così, una parte decide di fare qualcosa e l'altra deve opporsi, di qualsiasi cosa si tratti ... alla fine si finisce col non fare nulla

ci sarebbero anchele tasse oppressive che contribuiscono a far fallire molti esercizi commerciali, ma su questo si aprirebbe un dibattito con TOTORE in testa  :asd:
Ma il problema di De Magistris è proprio che non fa assolutamente nulla... magari ci fosse qualcosa su cui protestare, ma sono stati 4 anni non pervenuti.
A Napoli le cose da fare sono tantissime, così come le promesse di De magistris, ma ciò di cui si è avuta traccia alla fine è soltanto un vivacchiare ed un continuo sfuggire alle reali problematiche della città, che avrebbe bisogno di progettualità vera e di forza per perseguire delle idee...
Per me chi sostiene De Magistris lo fa soltanto in base a un discorso di stampo ideologico/pubblicitario a livello di guagliuncielli. I sostenitori di de magistris li vedo come la gente che ascolta Lil Wayne e Rihanna o guarda i programmi della De Filippi, mutazioni genetiche con le quali non voglio avere nulla a che fare. Almeno con il loro modo di pensare e la loro concezione della vita.
Polemico ergo sum

Offline kowalski

  • *
  • Registrazione: Feb 2011
  • Post: 4979
  • Località: Naples, Florida
  • Sesso: Maschio
  • None but the brave
Re:R: Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #838 il: 24 Giugno, 2015, 21:44:51 pm »
Allora, io sto parlando di numeri e fatti però. Se dobbiamo parlare di gusto personale allora si, pure io trasformerei l'albergo dei poveri in un centro polifunzionale o in un museo piuttosto che tenerlo così in disuso. Pure io investirei miliardi di euro per pubblicizzare le bellezze che abbiamo, pure io farei tutt'altro. Ma qua non stiamo giocando a travian. Questa è la realtà, e noi viviamo nella città con la più alta concentrazione di gente di spaccimma che c'è in Italia.

Con De Magistris abbiamo ottenuto un incremento della differenziata, una parte di lungomare che è divenuta zone pedonale tra le più belle in Europa, monumenti ritrutturati come la statua di Dante nell'omonima piazza, le colonne di Piazza Plebiscito, la fontana di Trieste e Trento e così via. Poi manifestazioni a morire come la Coppa Davis e la Copa America che ci hanno dato una forte spinta nel campo del turismo, un incremento dello stesso turismo del 100% rispetto a tre anni fa (http://napoli.repubblica.it/cronaca/2015/01/22/news/de_magistris-105535313/), adesso risparmieremo milioni e milioni di euro con questa trovata dei lampioni a led. Non cito le varie operazioni come la vendita di case popolari con un riscatto a 30 000 euro per coloro che ci abitavano dentro, della serie due piccioni con una fava, e tutte le altre micro-operazioni come lo smantellamento del ponte Italia 90' che c'era all'Edenlandia, con acciaio venduto per fare cassa.

Io non so che andavi trovando, ma sinceramente rispetto a 3 anni fa c'è un abisso.
Città due volte più vivibile, e la prova di certe cose la ottieni quando vedi tutti questi turisti. Tutti i giorni. Tutto l'anno.

La differenziata è aumentata di una percentuale minima e patetica in confronto alle promesse e alle montagne di soldi che ci sono stati sprecati. Il lungomare è da sempre molto bello, e la pedonalizzazione posso anche apprezzarla, ma fammi capire cosa intendi quando affermi implicitamente che i lungomare di Nizza, Cannes, Montecarlo o Rio fanno cagare non essendo pedonalizzati. Sei serio?
I monumenti si restaurano periodicamente, la statua di piazza Dante è stata ripulita e restaurata tante di quelle volte che ho perso il conto. sarebbe veramente il colmo se un sindaco smettesse di restaurare i monumenti. Parliamo magari dello scempio che De Magistris ha fatto della cassa armonica nella villa comunale, distruggendo un restauro costosissimo che era già stato fatto, o di come ha fatto andare in malora, sempre lì, la casina del boschetto. Parliamo della fine miserabile che ha fatto fare al forum delle culture.Se dobbiamo fare la sfida a leggere il profilo facebook di De Magistris e a che è più bravo a elevare canti di esaltazione alle imprese che il sindaco si attribuisce, sono pronto e posso darti filo da torcere. Se dobbiamo fare discorsi seri credo che ne siamo molto lontani... e comunque a mio avviso non è possibile fare un discorso serio e al tempo stesso citare De Magistris.
Polemico ergo sum

Offline TOTORE-RASTAMAN

  • *
  • Registrazione: Ott 2013
  • Post: 9006
  • Località: Ricottaland
  • Sesso: Maschio
  • Maradona è megl e pelè
    • Vieni a farti un giro nel mio SoundCloud :look:
Re:R: Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #839 il: 24 Giugno, 2015, 22:36:47 pm »
La differenziata è aumentata di una percentuale minima e patetica in confronto alle promesse e alle montagne di soldi che ci sono stati sprecati. Il lungomare è da sempre molto bello, e la pedonalizzazione posso anche apprezzarla, ma fammi capire cosa intendi quando affermi implicitamente che i lungomare di Nizza, Cannes, Montecarlo o Rio fanno cagare non essendo pedonalizzati. Sei serio?
I monumenti si restaurano periodicamente, la statua di piazza Dante è stata ripulita e restaurata tante di quelle volte che ho perso il conto. sarebbe veramente il colmo se un sindaco smettesse di restaurare i monumenti. Parliamo magari dello scempio che De Magistris ha fatto della cassa armonica nella villa comunale, distruggendo un restauro costosissimo che era già stato fatto, o di come ha fatto andare in malora, sempre lì, la casina del boschetto. Parliamo della fine miserabile che ha fatto fare al forum delle culture.Se dobbiamo fare la sfida a leggere il profilo facebook di De Magistris e a che è più bravo a elevare canti di esaltazione alle imprese che il sindaco si attribuisce, sono pronto e posso darti filo da torcere. Se dobbiamo fare discorsi seri credo che ne siamo molto lontani... e comunque a mio avviso non è possibile fare un discorso serio e al tempo stesso citare De Magistris.
Ok e quindi tutte queste innumerevoli cose che de magistris non ha fatto tu come le avresti fatte, e con quali soldi?