Autore Topic: Napoli, la nostra città  (Letto 94515 volte)  Share 

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline isab1987

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 16736
  • Località: Napoli
  • Sesso: Femmina
  • il NAPOLI non si discute, SI AMA E BASTA!
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #120 il: 15 Gennaio, 2013, 22:45:14 pm »
sei tanto apprezzabile nelle idee politiche quanto deprecabile in quelle calcistiche :look:
:look:
:dignità:

Offline DioBrando

  • *
  • Registrazione: Lug 2011
  • Post: 13108
  • Località: in Deutschland, wo die Krauts
  • è inutile, inutile, inutile, inutile!
Re:R: Napoli, la nostra città
« Risposta #121 il: 16 Gennaio, 2013, 15:20:55 pm »
:sisi: mezza Bristol è adornata dalle opere di Bansky che manco fosse Raffaello :asd:

Banksy ha imparato il rispetto delle opere d'arte altrui proprio a Napoli... Dove un altro writer ricoprì la sua opera in via Benedetto Croce... :asd:

Offline ohyess

  • *
  • Registrazione: Lug 2012
  • Post: 6796
  • Sesso: Maschio
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #122 il: 21 Gennaio, 2013, 12:41:50 pm »
a me fa cacare Saviano, che ha speculato su Scampia e si è fatto un nome e soldi su un libro\saggio\nonsocosavolesseessere (mentre gente come Gomez, Stella e altri sanno fare inchiesta dieci volte meglio) quando decine di altri giornalisti onesti ne avevano scritto, sui quotidiani, su saggi e quant'altro. Non voglio neanche dire come mai lui è uscito fuori dal mucchio: le sue amicizie politiche sono ben note.

a me fa cacare pure De Magistris, che da demagogo populista del caxxo, pari solo a Ingroia e quell'altro ignorantissimo di Di Pietro, ha infinocchiato i napoletani per pura mancanza di alternative ( e loro volevano cambiare, come dimostrano i voti alle elezioni). Tutto quello che si è limitato a fare è un maquillage delle zone bene, la coppa America, prendersi i meriti del lavori quasi conclusi della nuova linea della metro e andare allo stadio per fare il guappo...

Intanto appena dietro via Toledo, si entra in un gorgo di lerciume e incuria... Appena dopo piazza Dante, non certo via Caraglio, passando per Port'Alba, si arriva a Piazza Bellini, dove i resti delle mura dell'antica città languono nell'incuria, la statua è imbrattata come poche, ed il logo dei Mastiffs troneggia a lato... Ma vattenn a fanculo De Magistris...

eh, che vuò a de magistris....cerca di friggere il pesce con l'acqua. un pò come fa mazzarri!

i fondi sono pochi, i debiti sono molti e i problemi sono troppi.


mo questo in un anno doveva apparare tutto quello che le merde prima di lui (a livello di comune, provincia regione e governo centrale) hanno tentato in tutti i modi di distruggere. certo de magistris non è la panacea di tutti i mali, ma quando bassolino governava la regione e la iervolino stava al comune dove cazzo stavate tutti quanti??? perchè non li avete sfasciati di mazzate?
e perchè giggin a purpett ti sta bene alla provincia? tu ti sentivi rappresentato da uno così?
Adesso fuori le palle!

Offline rafel

  • *
  • Registrazione: Nov 2009
  • Post: 11804
  • Che scorra altro sangue
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #123 il: 21 Gennaio, 2013, 13:00:43 pm »
Napoli-New York Times: l'idillio continua. Le bellezze del capoluogo partenopeo finiscono per la seconda volta, a distanza di pochi giorni, sulla prestigiosa testata statunitense. Il noto critico d'arte Michael Kimmelman dedica alla Certosa di San Martino una bella pagina della sua rubrica "Postcards" (cartoline), riservata "all'aura di cose e luoghi memorabili".
 
La descrizione è incantevole. "Quando il  barocco venne a Napoli si espresse con la stessa gioia di un volo di usignoli liberati da una gabbia d'oro", scrive Kimmelman citando Harold Acton e la sua storia dei Borbone. "I ritratti di patriarchi e profeti eseguiti da Jusepe de Ribera  -  aggiunge il critico  -  si nascondono fra le arcate della chiesa della Certosa, espressione di un incredibile realismo. Giona e Daniele si fronteggiano: il primo guarda allarmato il secondo come farebbe un passeggero in metrò di fronte a qualcuno che comincia a urlare all'improvviso".

E' il realismo dei corpi immortalati dall'artista noto anche come "lo Spagnoletto" a impressionare Kimmelman: "Quando visito la chiesa osservo sempre le unghie sporche dei piedi di Giona, dipinte con incredibile maestria; mi colpisce anche la piccola colomba bianca ai piedi di Noè, un tour de force illusionistico e virtuosistico. Il colore poi è denso e pastoso, le figure di Amos, Gioele e gli altri vengono fuori da fondali scuri: sono uomini maturi, vecchi presi dalla strada, coriacei e definiti, con orecchie grandi, pelle cascante, teste calve e barbe trasandate. I vecchi ci vengono incontro affettuosamente: sono simili ai personaggi di Caravaggio ma sono figure più reali. Non sembrano attori congelati nel bagliore del flash di una macchina fotografica, ma cittadini di Rembrandt o filosofi di Velázquez esaltati dalla loro umanità".

"Ribera dipinse i napoletani con l'ammirazione dello straniero - prosegue il giornalista  -  Forse per questo mi affascinano: la loro simpatia identifica una bellezza struggente della città che si ritrova nei profeti. La loro dignità come quella di Napoli resta illesa nonostante secoli di tribolazioni". I ritratti sono il premio che aspetta il viaggiatore dopo la salita di San Martino: un percorso segnato da antenne paraboliche, alberi di limoni e panni stesi, che porta fino allo splendido labirinto della Certosa.

All'interno "la luce si riversa come polvere di diamanti attraverso la porta e rimbalza sul pavimento in marmo intarsiato". All'esterno invece il turista si trova invece di fronte a strade malridotte che sembrano appartenere "a un paesaggio ultraterreno". I ritratti dei patriarchi infine "ti riportano sulla terra", sarà per questo "che dopo aver visitato la Certosa ti viene fame - conclude Kimmelman - Ogni volta compro il pane caldo in un forno e lo mangio scendendo nel cuore di Napoli".

 "No sabe de lo que habla". Maradona: "¿Neymar mejor que Messi? Pelé se equivocó de pastilla.  "Pelé dijo que él era Beethoven. ¡Qué aburrido!. Debe haberse equivocado de nuevo de pastilla. Jamás en una cancha se habrá escuchado a Beethoven. Si él es Beethoven, yo soy el Ron Wood, el Keith Richards y el Bono del fútbol. Todos juntos, porque yo era la pasión del fútbol".  "ALLA NOSTRA ELIMINAZIONE HAI ESULTATO, MENTRE TU DALL'INTERO MONDO DEL CAL

Offline KuduroBlackKing

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 3022
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #124 il: 22 Gennaio, 2013, 17:18:31 pm »
http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/fotogallery/1016963/clochard-muore-a-napoli-bevono-caffe-vicino-al-cadavere.shtml
Cronaca -

Bevono tranquillamente il caffè seduti al tavolino di un bar mentre a pochi passi c'è il corpo di un clochard stroncato nella notte forse dal freddo o da un malore. Accade in pieno centro a Napoli, sotto la Galleria Umberto, di fronte al Teatro San Carlo.
Articolo a dir poco discriminatorio e in mala fede. Sono fotografati turisti, che stanno per cazzi loro, vedono la polizia, etc.

Commenti a dir poco infelici, stupidi e discriminatori. Pace all'anima del clochard, premetto. Ma chi ha scritto l'articolo si è basato su foto che ritraggono la polizia scientifica (e non poliziotti che stavano lì per caso), dei turisti stranieri (che stanno con la mappa in mano cercando di capire dove andare), nonché gente che prende il caffè (1. Coperti da un muro. 2 Con facce "oscurate", quindi possibilmente stranieri).
Tentativo a dir poco goffo e demenziale, da parte di chi ha scritto questo trafiletto, di denigrare Napoli e i napoletani.
Non me la prendo neanche con i turisti. Mettete che state in una città X, la persona già è morta, ci sta la polizia scientifica che sta effettuando le verifiche del caso... potete mai avvicinarvi al clochard? Ultimo, ma non meno importante, essendoci la polizia scientifica a lavorare, ci si potrebbe avvicinare?!
Scandaloso da parte del pezzente che ha scritto il trafiletto!

Alemao

Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #125 il: 24 Gennaio, 2013, 12:44:28 pm »
Ordinanze per dieci estremisti di destra. C'è la figlia di Florino, candidata CasaPound

OPERAZIONE ROS - L'operazione dei carabinieri del Ros - reparto antieversione - è scattata all'alba a Salerno, Napoli e Latina. Sette appartenenti a una organizzazione di estrema destra sono stati arrestati, per altri tre è scattato l'obbligo di dimora. Le accuse sono di banda armata, associazione sovversiva, detenzione e porto illegale di armi e di materiale esplosivo, lesioni a pubblico ufficiale e attentati incendiari. Sono accusati dal procuratore aggiunto Rosario Cantelmo e dal sostituto Luigi Musto di aver organizzato e pianificato scontri di piazza nella primavera del 2011 a Napoli, progettato e realizzato attentati con lancio di bottiglie incendiarie contro un centro sociale di Napoli, indottrinato giovani militanti all'odio etnico e all'antisemitismo.

CASAPOUND - Le indagini dei carabinieri vertono in particolare sul movimento di estrema destra Casapound. Dalle intercettazioni è emerso che gli indagati, che hanno la loro sede nel centro storico di Napoli, pianificavano aggressioni e pestaggi ai danni di rivali politici.

«LA DUCESSA» - A Emmanuela Florino, figlia dell'ex senatore di An, Michele, detta anche la «ducessa» è stata notificata un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari. Stesso provvedimento per altre quattro persone, mentre due ordinanze sono per la custodia in carcere e tre per obblighi di dimora. Agli indagati sono contestati anche alcuni pestaggi ai danni di giovani di sinistra nonchè l'accoltellamento, avvenuto durante la campagna per le ultime amministrative, davanti alla facoltà di Lettere della Federico II. Secondo gli inquirenti, gli indagati - più numerosi dei dieci destinatari delle ordinanze - disponevano di coltelli e rudimentali ordigni esplosivi e alcuni di loro giravano armati durante le manifestazioni, quasi sempre non autorizzate. L'indagine è basata su intercettazioni e informative di Ros e Digos.

IL PROFILO SU FB - Emmanuela svela la sua personalità, almeno quella virtuale e autocostruita. Di sé dice: sono «una ragazza tra la gente smagliante di libertà». Poi alza il tiro e cita Alda Merini: «Non sono una donna addomesticabile» e «L'inferno è la mia passione». La sua “regola precisa”? Questa: «Diffido delle persone che danno troppe spiegazioni senza che siano state richieste, mi danno sempre la sensazione che stiano nascondendo la verità». Subito dopo la sua passione politica: «Il fascismo è stata una rivoluzione, l'unica che abbia effettivamente avuto luogo in questo paese, e per come la vedo io ha rappresentato una visione sociale avanzata, un fiorire dell'arte, dell'onestà, dell'ironia. Il fascismo costruiva, mentre quello che si definisce neofascismo ha sempre avuto come priorità quella di chiudersi in un ghetto e di difendersi. Noi vogliamo costruire». E poi sulla sua CasaPound: «CasaPound non è solo un luogo fisico, CasaPound è un' Idea. E certe Idee non muoio. Mai!». L’orientamento religioso (una delle domande fisse di fb): è la «Mistica fascista» cioè: «Nel fascismo tutto è mistica. Mistica e fascismo sono i termini di un binomio indissolubile. Tutto è inteso dal fascismo in senso mistico, perché mistico è il suo modo di concepire la vita».

Offline kurz

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 19018
  • Sesso: Maschio
  • IO HO PAGATO E NUN ME FANNO ENTRÀ
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #126 il: 24 Gennaio, 2013, 17:21:23 pm »
Tanto domani stanno fuori ste merde.
gesucrì

Offline rafel

  • *
  • Registrazione: Nov 2009
  • Post: 11804
  • Che scorra altro sangue
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #127 il: 24 Gennaio, 2013, 18:08:35 pm »
Ordinanze per dieci estremisti di destra. C'è la figlia di Florino, candidata CasaPound

OPERAZIONE ROS - L'operazione dei carabinieri del Ros - reparto antieversione - è scattata all'alba a Salerno, Napoli e Latina. Sette appartenenti a una organizzazione di estrema destra sono stati arrestati, per altri tre è scattato l'obbligo di dimora. Le accuse sono di banda armata, associazione sovversiva, detenzione e porto illegale di armi e di materiale esplosivo, lesioni a pubblico ufficiale e attentati incendiari. Sono accusati dal procuratore aggiunto Rosario Cantelmo e dal sostituto Luigi Musto di aver organizzato e pianificato scontri di piazza nella primavera del 2011 a Napoli, progettato e realizzato attentati con lancio di bottiglie incendiarie contro un centro sociale di Napoli, indottrinato giovani militanti all'odio etnico e all'antisemitismo.

CASAPOUND - Le indagini dei carabinieri vertono in particolare sul movimento di estrema destra Casapound. Dalle intercettazioni è emerso che gli indagati, che hanno la loro sede nel centro storico di Napoli, pianificavano aggressioni e pestaggi ai danni di rivali politici.

«LA DUCESSA» - A Emmanuela Florino, figlia dell'ex senatore di An, Michele, detta anche la «ducessa» è stata notificata un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari. Stesso provvedimento per altre quattro persone, mentre due ordinanze sono per la custodia in carcere e tre per obblighi di dimora. Agli indagati sono contestati anche alcuni pestaggi ai danni di giovani di sinistra nonchè l'accoltellamento, avvenuto durante la campagna per le ultime amministrative, davanti alla facoltà di Lettere della Federico II. Secondo gli inquirenti, gli indagati - più numerosi dei dieci destinatari delle ordinanze - disponevano di coltelli e rudimentali ordigni esplosivi e alcuni di loro giravano armati durante le manifestazioni, quasi sempre non autorizzate. L'indagine è basata su intercettazioni e informative di Ros e Digos.

IL PROFILO SU FB - Emmanuela svela la sua personalità, almeno quella virtuale e autocostruita. Di sé dice: sono «una ragazza tra la gente smagliante di libertà». Poi alza il tiro e cita Alda Merini: «Non sono una donna addomesticabile» e «L'inferno è la mia passione». La sua “regola precisa”? Questa: «Diffido delle persone che danno troppe spiegazioni senza che siano state richieste, mi danno sempre la sensazione che stiano nascondendo la verità». Subito dopo la sua passione politica: «Il fascismo è stata una rivoluzione, l'unica che abbia effettivamente avuto luogo in questo paese, e per come la vedo io ha rappresentato una visione sociale avanzata, un fiorire dell'arte, dell'onestà, dell'ironia. Il fascismo costruiva, mentre quello che si definisce neofascismo ha sempre avuto come priorità quella di chiudersi in un ghetto e di difendersi. Noi vogliamo costruire». E poi sulla sua CasaPound: «CasaPound non è solo un luogo fisico, CasaPound è un' Idea. E certe Idee non muoio. Mai!». L’orientamento religioso (una delle domande fisse di fb): è la «Mistica fascista» cioè: «Nel fascismo tutto è mistica. Mistica e fascismo sono i termini di un binomio indissolubile. Tutto è inteso dal fascismo in senso mistico, perché mistico è il suo modo di concepire la vita».


Un bel palo di "carne" in corpo non gli farebbe male. Al contraio!

 "No sabe de lo que habla". Maradona: "¿Neymar mejor que Messi? Pelé se equivocó de pastilla.  "Pelé dijo que él era Beethoven. ¡Qué aburrido!. Debe haberse equivocado de nuevo de pastilla. Jamás en una cancha se habrá escuchado a Beethoven. Si él es Beethoven, yo soy el Ron Wood, el Keith Richards y el Bono del fútbol. Todos juntos, porque yo era la pasión del fútbol".  "ALLA NOSTRA ELIMINAZIONE HAI ESULTATO, MENTRE TU DALL'INTERO MONDO DEL CAL

Offline Lovercraft

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 13507
  • Località: Canterbury - Kent
  • Sesso: Maschio
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #128 il: 24 Gennaio, 2013, 22:26:05 pm »
Enzo, so che dirai cose del tipo "neanche con il pesce di un altro" per un puro discorso ideologico, ma sbaglio o questa tizia arrestata è piuttosto trombabile? :look:
It's watermelón... INSIDE OF WATERMELÒN!


Offline WhiteManCanJump

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 14315
  • Località: Napoli, Regno delle due Sicilie.
  • Sesso: Maschio
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #129 il: 25 Gennaio, 2013, 09:45:26 am »
Quelli di CasaPound dovrebbero morire all'istante. L'unico fascista buono è un fascista morto, e sarà sempre così.
Anacronistici, barbari ed anche molto stupidi. Sei in un movimento politico particolare e dici determinate cose al telefono, hai la furbizia del mio buco del culo.
Citazione da: Starfred
E a noi serve un titolare lì, non il Giaccherini iberico, uno che a 26 anni non è nessuno.

falceEmarcello

Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #130 il: 25 Gennaio, 2013, 10:28:16 am »
Enzo, so che dirai cose del tipo "neanche con il pesce di un altro" per un puro discorso ideologico, ma sbaglio o questa tizia arrestata è piuttosto trombabile? :look:


ma chi sta scigna vestut a cristian ????




mamm ro carmen stefano, steeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeefano

Offline rafel

  • *
  • Registrazione: Nov 2009
  • Post: 11804
  • Che scorra altro sangue
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #131 il: 25 Gennaio, 2013, 10:31:21 am »
ma chi sta scigna vestut a cristian ????




mamm ro carmen stefano, steeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeefano


Yo un paio di botte gliele darei.. Fosse solo per dispetto gliele darei  :look:

 "No sabe de lo que habla". Maradona: "¿Neymar mejor que Messi? Pelé se equivocó de pastilla.  "Pelé dijo que él era Beethoven. ¡Qué aburrido!. Debe haberse equivocado de nuevo de pastilla. Jamás en una cancha se habrá escuchado a Beethoven. Si él es Beethoven, yo soy el Ron Wood, el Keith Richards y el Bono del fútbol. Todos juntos, porque yo era la pasión del fútbol".  "ALLA NOSTRA ELIMINAZIONE HAI ESULTATO, MENTRE TU DALL'INTERO MONDO DEL CAL

Online Guallera V.2

  • *
  • Registrazione: Mar 2011
  • Post: 32953
  • Vietato sognare
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #132 il: 25 Gennaio, 2013, 10:46:04 am »
E 'o cess e secondo me ce fete pure 'o ciato.

Offline Lovercraft

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 13507
  • Località: Canterbury - Kent
  • Sesso: Maschio
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #133 il: 25 Gennaio, 2013, 10:59:36 am »
Non avevo visto questa foto perdio, avevo solo visto il filmato su repubblica. Pareva diversa :look:
It's watermelón... INSIDE OF WATERMELÒN!


Offline kurz

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 19018
  • Sesso: Maschio
  • IO HO PAGATO E NUN ME FANNO ENTRÀ
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #134 il: 25 Gennaio, 2013, 11:03:26 am »
Non avevo visto questa foto perdio, avevo solo visto il filmato su repubblica. Pareva diversa :look:
a me è capitato di vederla meza vota da vicino, non è un cessone e due botte gliele darei.

Non è vero che non mi chiaverei mai una fascista, anzi sarebbe ancor più appagante se la metti in un certo punto di vista :look:
gesucrì

Offline rafel

  • *
  • Registrazione: Nov 2009
  • Post: 11804
  • Che scorra altro sangue
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #135 il: 25 Gennaio, 2013, 11:11:28 am »
a me è capitato di vederla meza vota da vicino, non è un cessone e due botte gliele darei.

Non è vero che non mi chiaverei mai una fascista, anzi sarebbe ancor più appagante se la metti in un certo punto di vista :look:

te la chiaveresti sotto il mio stesso punto di vista: yo gli sussurrei pure delle paroline * nell'orecchio "destro" perche al sinistro non sente.
Spoiler
Piglial nculo troia fascista di merda, te piace,   :look:

 "No sabe de lo que habla". Maradona: "¿Neymar mejor que Messi? Pelé se equivocó de pastilla.  "Pelé dijo que él era Beethoven. ¡Qué aburrido!. Debe haberse equivocado de nuevo de pastilla. Jamás en una cancha se habrá escuchado a Beethoven. Si él es Beethoven, yo soy el Ron Wood, el Keith Richards y el Bono del fútbol. Todos juntos, porque yo era la pasión del fútbol".  "ALLA NOSTRA ELIMINAZIONE HAI ESULTATO, MENTRE TU DALL'INTERO MONDO DEL CAL

SpamMattia

Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #136 il: 25 Gennaio, 2013, 11:14:43 am »
io una sbborrata in faccia gliela farei.

Offline rafel

  • *
  • Registrazione: Nov 2009
  • Post: 11804
  • Che scorra altro sangue
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #137 il: 25 Gennaio, 2013, 11:27:04 am »
io una sbborrata in faccia gliela farei.

Da un metro di distanza pero

 "No sabe de lo que habla". Maradona: "¿Neymar mejor que Messi? Pelé se equivocó de pastilla.  "Pelé dijo que él era Beethoven. ¡Qué aburrido!. Debe haberse equivocado de nuevo de pastilla. Jamás en una cancha se habrá escuchado a Beethoven. Si él es Beethoven, yo soy el Ron Wood, el Keith Richards y el Bono del fútbol. Todos juntos, porque yo era la pasión del fútbol".  "ALLA NOSTRA ELIMINAZIONE HAI ESULTATO, MENTRE TU DALL'INTERO MONDO DEL CAL

Offline pappasouth

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 28091
  • Opinion Leader
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #138 il: 25 Gennaio, 2013, 11:39:30 am »
me la chiaverei, e invero sono entrato nel topic solo per cercare di essere il primo a dirlo...

comunque fantastica la pagina analbuc di casa pound dove si parla di giustizia a orologeria... ma chi s'è cac? ma chi li avrebbe mai votati?

Offline Rage

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 5200
  • Località: Derby (UK)
  • Sesso: Maschio
  • raggia
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #139 il: 25 Gennaio, 2013, 12:13:13 pm »
Io le verrei in bocca  :look:


Comunque... vado un attimo OT... leggendo un po' in giro e date le ultime uscite di Geppe Trillo, visto pure il link di Enzo Kurz...

ma facessero na lamp Grillini e Casapound...
Uà, a leggere a vuje pare quasi che uno deve avere una chiamata dal padreterno vestito da Piero Pelù "Vuaaaaaai a ingegnueeeeria!".   Nella diatriba tifo per Rage che [...] all'epoca della discussione della triennale, jette con il capello scuncecato, l'occhio nickuariano e la barbetta alla Castellitto. Foto che valevano molto più di mille parole su quello che ha passato e sta passanne.  
   :look: