Autore Topic: L'uomo che non passa col rosso  (Letto 2710 volte)  Share 

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

falceEmarcello

Re:L'uomo che non passa col rosso
« Risposta #20 il: 08 Giugno, 2011, 10:37:50 am »
Ma chi ha ritt che è satira?  :pazzo:
Maccio lo conoscete tutti quanti. Fa gag demenziali proprio sui luoghi comuni. Se ne fa sulle veline o sui reality show accusate per il danno d'immagine al paese? No.
Evidentemente sapite ridere a metà. E' un problema vostro.



ma in un paese dove luca e paolo fanno satira che vai truvann...  :maronn:



mi spiego meglio ridere e fare bruciare il culo e' la definizione di satira
queste come hai specificato (dopo) e' una gag demenziale al pari di molte di luca e paolo che a me personalmente ma fatt ridere si ho vuo' sape', come mi fanno ridere i film di charlie sheen (hot shots)  ma non lo paragono a un eddi izzard o a un bill hicks per capirci
Fare ridere non e' facile fare ridere e pensare lo e' ancora di meno c'e' pero' una bella differenza tra ridere per una sgommata di merda nella mutanda e per una battuta costruita con i controcazzi

falceEmarcello

Re:L'uomo che non passa col rosso
« Risposta #21 il: 08 Giugno, 2011, 10:40:26 am »
Eddie Izzard - sub Ita - italiani, americani, Inglesi e...bugie



guardati questa, appoggiata suoi luoghi comuni ma portati su un livello che esula dalla cacata demenziale. Questa e' poesia pochi cazzi
Ciaaaaaaaoooooo

AyeyeBrazov

Re:L'uomo che non passa col rosso
« Risposta #22 il: 08 Giugno, 2011, 10:42:31 am »
wa Marcello sta proprio barzotto stamani  :popcorn:

Offline Genny Fenny

  • *
  • Registrazione: Apr 2011
  • Post: 21965
  • Voglia di Partenope
Re:L'uomo che non passa col rosso
« Risposta #23 il: 08 Giugno, 2011, 10:43:24 am »
mi spiego meglio ridere e fare bruciare il culo e' la definizione di satira
queste come hai specificato (dopo) e' una gag demenziale al pari di molte di luca e paolo che a me personalmente ma fatt ridere si ho vuo' sape', come mi fanno ridere i film di charlie sheen (hot shots)  ma non lo paragono a un eddi izzard o a un bill hicks per capirci

Ti ho già spiegato (ma bastava anche leggere) che non ho mai scritto che Maccio fa satira, quindi non capisco perché batti su questo chiodo.
Stavamo parlando del fatto che siete frevaiuoli.  :cazzimm:

Offline signor groucho

  • *
  • Registrazione: Gen 2010
  • Post: 15267
Re:L'uomo che non passa col rosso
« Risposta #24 il: 08 Giugno, 2011, 10:48:14 am »
Ti ho già spiegato (ma bastava anche leggere) che non ho mai scritto che Maccio fa satira, quindi non capisco perché batti su questo chiodo.
Stavamo parlando del fatto che siete frevaiuoli.  :cazzimm:
NON SONO UN FREVAIUOLO IO!!!!!!!! :wall:



 :look: :doh:
Alfrè ti conviene abbandonare la conversazione :look:

falceEmarcello

Re:L'uomo che non passa col rosso
« Risposta #25 il: 08 Giugno, 2011, 10:53:31 am »
Ti ho già spiegato (ma bastava anche leggere) che non ho mai scritto che Maccio fa satira, quindi non capisco perché batti su questo chiodo.
Stavamo parlando del fatto che siete frevaiuoli.  :cazzimm:
fiore' tu hai scritto che fa ridere e bruciare il culo a me oltre le emorroidi (che ce le metto io) non ci sta niente in quella gag che mi fa bruciare o cul, io sarraggio frevaiuolo ma tu mparet a scriver SCUCCIAAAAAAAAAAAAAAAAA

falceEmarcello

Re:L'uomo che non passa col rosso
« Risposta #26 il: 08 Giugno, 2011, 10:54:12 am »
wa Marcello sta proprio barzotto stamani  :popcorn:
si Nando ma nun ce jesc nient pe te  :bacino:

Offline Genny Fenny

  • *
  • Registrazione: Apr 2011
  • Post: 21965
  • Voglia di Partenope
Re:L'uomo che non passa col rosso
« Risposta #27 il: 08 Giugno, 2011, 10:54:15 am »

Offline Gabbie

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 39838
  • Sesso: Femmina
  • Che vita di merda.
Re:L'uomo che non passa col rosso
« Risposta #28 il: 08 Giugno, 2011, 10:56:25 am »
Eddie Izzard - sub Ita - italiani, americani, Inglesi e...bugie
:rotfl: :rotfl: :rotfl:

Cmq sono d'accordo con Fiorenzo, la state facendo proprio fetente. E' na cacata di 40 secondi, uno sorride e finisce là. Se non mi sbaglio la gente pariava assai su questa foto:
:boh:
Un fatto che mi ha costretto a chiamare Gabriella alle undici dell'altro ieri.
Chi è la persona per cui le hai chiesto di praticare un maleficio e perché.

Offline signor groucho

  • *
  • Registrazione: Gen 2010
  • Post: 15267
Re:L'uomo che non passa col rosso
« Risposta #29 il: 08 Giugno, 2011, 11:09:12 am »
:rotfl: :rotfl: :rotfl:

Cmq sono d'accordo con Fiorenzo, la state facendo proprio fetente. E' na cacata di 40 secondi, uno sorride e finisce là. Se non mi sbaglio la gente pariava assai su questa foto:

C'è una grande differenza, sulla targa della macchina non c'è scritto NA. Non è la cosa in sé che non possa essere divertente, è che si inserisce in un contesto dove il napletano è sempre dipinto nello stesso modo, di per sé non c'è nulla di male nella singola caricatura, ma è solo quello, nient'altro. Ormai ogni comico in difficoltà se ne esce con qualcosa su Napoli, è come sparare sulla croce rossa. A me secca quando mi dicono che non sembro napoletano. Ok, i miei caratteri somatici non sono propriamente mediterranei, ma il fatto che non parli in dialetto e che cerco di essere civile fa di me un'eccezione agli occhi degli altri!
Alfrè ti conviene abbandonare la conversazione :look:

Offline Gabbie

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 39838
  • Sesso: Femmina
  • Che vita di merda.
Re:L'uomo che non passa col rosso
« Risposta #30 il: 08 Giugno, 2011, 11:32:39 am »
C'è una grande differenza, sulla targa della macchina non c'è scritto NA. Non è la cosa in sé che non possa essere divertente, è che si inserisce in un contesto dove il napletano è sempre dipinto nello stesso modo, di per sé non c'è nulla di male nella singola caricatura, ma è solo quello, nient'altro. Ormai ogni comico in difficoltà se ne esce con qualcosa su Napoli, è come sparare sulla croce rossa. A me secca quando mi dicono che non sembro napoletano. Ok, i miei caratteri somatici non sono propriamente mediterranei, ma il fatto che non parli in dialetto e che cerco di essere civile fa di me un'eccezione agli occhi degli altri!
Vabbè su internet questa foto è universalmente collegata a Napoli, su FaceBook si trova nell'album del gruppo "Succede solo a Napoli" e tutti ne ridono allegramente, nessuno si pone il problema di sapere se sia stata scattata a Napoli davvero o meno, ma poichè è una trovata pariante i napoletani sono contenti che gli sia accostata e ci ridono su (e non è l'unica foto di quel gruppo che richiama uno stereotipo, per dire). Uno non può fare lo sfottitore che non vuole essere sfottuto :boh:, non è che se la battuta sul semaforo la fa Siani va bene, se la fa qualcun altro no.
Che poi gli stereotipi e i pregiudizi siano stupidi e irritanti è acclarato, ma in questa gag alla fine lui esce dalla macchina vestito da pizzaiolo e vott miez un "Oè" a capocchia, proprio per pariare sul luogo comune :asd:
Un fatto che mi ha costretto a chiamare Gabriella alle undici dell'altro ieri.
Chi è la persona per cui le hai chiesto di praticare un maleficio e perché.

falceEmarcello

Re:L'uomo che non passa col rosso
« Risposta #31 il: 08 Giugno, 2011, 11:36:58 am »
Vabbè su internet questa foto è universalmente collegata a Napoli, su FaceBook si trova nell'album del gruppo "Succede solo a Napoli" e tutti ne ridono allegramente, nessuno si pone il problema di sapere se sia stata scattata a Napoli davvero o meno, ma poichè è una trovata pariante i napoletani sono contenti che gli sia accostata e ci ridono su (e non è l'unica foto di quel gruppo che richiama uno stereotipo, per dire). Uno non può fare lo sfottitore che non vuole essere sfottuto :boh:, non è che se la battuta sul semaforo la fa Siani va bene, se la fa qualcun altro no.
Che poi gli stereotipi e i pregiudizi siano stupidi e irritanti è acclarato, ma in questa gag alla fine lui esce dalla macchina vestito da pizzaiolo e vott miez un "Oè" a capocchia, proprio per pariare sul luogo comune :asd:
ma io ti dico che mi ha fatto ridere la gag ma e' una risata scaturita dalla demenzialita' (massimo rispetto).
Sul grassettato invece non sono daccordo se la fa Siani e' un conto (cmq senza marciarci troppo sopra) se la fa un Bertolino sinceramente si puo' mettere pure un dito in culo insabbiato e chiedere la grazia alla madunina perche' ci sta modo e modo  :sisi:

Offline Genny Fenny

  • *
  • Registrazione: Apr 2011
  • Post: 21965
  • Voglia di Partenope
Re:L'uomo che non passa col rosso
« Risposta #32 il: 08 Giugno, 2011, 11:39:14 am »
OT. Quanto cazzo schifo quel tale Luca Abete che fatica per Striscia la Notizia!

Offline Gabbie

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 39838
  • Sesso: Femmina
  • Che vita di merda.
Re:L'uomo che non passa col rosso
« Risposta #33 il: 08 Giugno, 2011, 11:46:03 am »
ma io ti dico che mi ha fatto ridere la gag ma e' una risata scaturita dalla demenzialita' (massimo rispetto).

Esattamente, e la cosa dovrebbe finire là :boh:

Sul grassettato invece non sono daccordo se la fa Siani e' un conto (cmq senza marciarci troppo sopra) se la fa un Bertolino sinceramente si puo' mettere pure un dito in culo insabbiato e chiedere la grazia alla madunina perche' ci sta modo e modo  :sisi:
Allora i comici napoletani non devono fare battute sui milanesi e i comici milanesi non devono fare battute sui napoletani? :scratch:
Un fatto che mi ha costretto a chiamare Gabriella alle undici dell'altro ieri.
Chi è la persona per cui le hai chiesto di praticare un maleficio e perché.

Offline signor groucho

  • *
  • Registrazione: Gen 2010
  • Post: 15267
Re:L'uomo che non passa col rosso
« Risposta #34 il: 08 Giugno, 2011, 12:05:23 pm »
ma io ti dico che mi ha fatto ridere la gag ma e' una risata scaturita dalla demenzialita' (massimo rispetto).
Sul grassettato invece non sono daccordo se la fa Siani e' un conto (cmq senza marciarci troppo sopra) se la fa un Bertolino sinceramente si puo' mettere pure un dito in culo insabbiato e chiedere la grazia alla madunina perche' ci sta modo e modo  :sisi:
Quoto. Non è il ridere sui luoghi comuni, è che c'è solo quello, finché ne parli con chi sa qual è la realtà è un conto, quando questa cosa arriva dal di fuori è molto irritante. Poi sulla trovata, Gabbie, è vero che scaturisce un po' d'orgoglio pensando che sia accostata a Napoli. Però è lo stesso orgoglio che provi leggendo Gomorra. Come dire, facciamo schifo, ma lo facciamo in grande. Non capisco perché il nostro enorme patrimonio folkloristioco e culturale debba sempre essere sminuito a luoghi comuni. Che poi quando serve, diventa patrimonio italiano. Prima giuro che non ci facevo caso, ma stando fuori mi scontro quotidianamente con un razzismo molto sottile e quasi involontario, in buona fede direi, come dar torto alle persone se si dipinge una città in questo modo?
Comunque lassam sta, nun me voglio ntossicà che quando penso a Napoli mi si aggrovigliano le budella.
Alfrè ti conviene abbandonare la conversazione :look:

Offline Gabbie

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 39838
  • Sesso: Femmina
  • Che vita di merda.
Re:L'uomo che non passa col rosso
« Risposta #35 il: 08 Giugno, 2011, 12:14:28 pm »
è vero che scaturisce un po' d'orgoglio pensando che sia accostata a Napoli. Però è lo stesso orgoglio che provi leggendo Gomorra.
No glià, non è la stessa cosa. L'orgoglio che si prova per la trovata è legato all'autoironia, quello che si prova leggendo Gomorra è legato all'autocritica, alla stima per il coraggio della denuncia, al poter dire "Non siamo tutti uguali oì, non siamo tutti malamenti o omertosi, ve lo dimostra Saviano".

Non capisco perché il nostro enorme patrimonio folkloristioco e culturale debba sempre essere sminuito a luoghi comuni.
Ma non è così. Forse tu c'hai il trauma dell'emigrante :asd:
Un fatto che mi ha costretto a chiamare Gabriella alle undici dell'altro ieri.
Chi è la persona per cui le hai chiesto di praticare un maleficio e perché.

falceEmarcello

Re:L'uomo che non passa col rosso
« Risposta #36 il: 08 Giugno, 2011, 12:24:50 pm »
Ma non è così. Forse tu c'hai il trauma dell'emigrante :asd:

Forse ha ragione gabbi cla' ... pure io da quando sto fuori noto delle cose che prima non mi passavano nemmeno per il cazzo. Ma il punto e' che fuori dai confini napoletani la gente di scarsa intelligenza certe battute non le coglie per quello che sono e il messaggio arriva distorto.
Io ti dico che una persona dove lavoro (non la posso chiamare collega) una volta mi ha detto: "senti devo andare a napoli sto in un b&b a via toledo ma vado con la macchina ma la ci sono i garage ?" ... che gli dovevo rispondere ? NO NUN CE STANN ARO' T'AVVIE
E questa come tante altre cose per questo forse io e claudio sappiamo quanto puo' essere deleterio un qualcosa che in teoria non ci dovrebbe nemmeno toccare piu' di tanto.
Ma che ci vuoi fare ? In effetti non e' questo tipo ci cose ad essere sbagliata ma e' certa gente che uno non se l adovrebbe inculare proprio

Offline signor groucho

  • *
  • Registrazione: Gen 2010
  • Post: 15267
Re:L'uomo che non passa col rosso
« Risposta #37 il: 08 Giugno, 2011, 12:35:41 pm »
Sicuramente soffro della sindrome dell'emigrante! Certe cose, l'ho detto, le noto ora da fuori ma finché ero a Napoli mi facevano ridere e basta. Perché un conto è la nostra autorionia, un conto è l'essere pariati ncuollo.

PS per "orgoglio" leggendo Gomorra intendo l'orgoglio nell'aver messo in piedi una delle più terribili organizzazioni criminali del mondo. Orgoglio nell'avere la piazza di spaccio più grande d'Europa. Certo, c'è lo scuorno, però c'è anche una parte d'orgoglio.
Alfrè ti conviene abbandonare la conversazione :look:

Offline kowalski

  • *
  • Registrazione: Feb 2011
  • Post: 4979
  • Località: Naples, Florida
  • Sesso: Maschio
  • None but the brave
Re:L'uomo che non passa col rosso
« Risposta #38 il: 08 Giugno, 2011, 13:41:09 pm »
Comunque non è un luogo comune, a Napoli il codice stradale in genere non si rispetta, ne abbiamo veramente uno tutto nostro... E veramente si ha la sensazione che se qualcuno lo rispettasse in maniera ferrea, succederebbe qualche disastro inenarrabile...
Polemico ergo sum

falceEmarcello

Re:L'uomo che non passa col rosso
« Risposta #39 il: 08 Giugno, 2011, 13:43:10 pm »
Comunque non è un luogo comune, a Napoli il codice stradale in genere non si rispetta, ne abbiamo veramente uno tutto nostro... E veramente si ha la sensazione che se qualcuno lo rispettasse in maniera ferrea, succederebbe qualche disastro inenarrabile...
ti assicuro che dopo 10 anni che guido a roma le croci con la mano smerza si sprecano.