Autore Topic: L'angolo della lettura  (Letto 135874 volte)  Share 

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Godanico

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 7517
  • Località: Genova
  • Sesso: Maschio
Re:L'angolo della lettura
« Risposta #1780 il: 24 Agosto, 2020, 21:10:49 pm »
Geniolandia
Sebbene Nabokov, a più riprese, abbia spiegato che fu l’appassionata anglofilia dei genitori a renderlo il mostro bifronte che era, non mi pare che il mero dettaglio pedagogico possa spiegare la versatilità di cui diede prova, allorché, all’apice della maturità artistica, passò all’inglese. «La mia tragedia privata, che non deve e non può riguardare nessun altro, è che ho dovuto abbandonare la mia lingua naturale, la mia ricca, infinitamente ricca e docile lingua russa, per una marca di inglese di seconda qualità». Modestia a parte, l’impressione è che, qualsiasi alfabeto utilizzi, Nabokov parli la lingua universale di Geniolandia. La sua opera dimostra che esiste uno «spirito della prosa» capace di trasmigrare, quasi intonso, da un idioma all’altro


http://lettura.corriere.it/il-laboratorio-di-lolita/

Online calvin

  • *
  • Registrazione: Dic 2009
  • Post: 32972
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
Re:L'angolo della lettura
« Risposta #1781 il: 25 Agosto, 2020, 08:41:27 am »
Mi sto leggendo Shirley Jackson e mi sta piacendo assai, sapevatelo.
fare sesso con le proprie opinioni rende più ciechi che farsi le seghe!

Offline Godanico

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 7517
  • Località: Genova
  • Sesso: Maschio
Re:L'angolo della lettura
« Risposta #1782 il: 25 Agosto, 2020, 09:36:57 am »
Mi sto leggendo Shirley Jackson e mi sta piacendo assai, sapevatelo.

Cosa/come ha scritto?

Online calvin

  • *
  • Registrazione: Dic 2009
  • Post: 32972
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
Re:L'angolo della lettura
« Risposta #1783 il: 25 Agosto, 2020, 09:44:40 am »
Cosa/come ha scritto?

Racconti e romanzi.

Io questa estate ho letto Lizzie, Hill House, Abbiamo sempre vissuto nel castello e domani mi arriva Paranoia e devo dire che è una scrittrice veramente potente.
fare sesso con le proprie opinioni rende più ciechi che farsi le seghe!

Offline Marco78

  • *
  • Registrazione: Dic 2009
  • Post: 17180
L'angolo della lettura
« Risposta #1784 il: 25 Agosto, 2020, 12:45:12 pm »
Qualche mese fa è morto il mio scrittore preferito (Zafon) e ora ne devo trovare qualcuno che possa sostituirlo. Per il momento leggo Terzani.

Inviato dal mio EML-L09 utilizzando Tapatalk

c'è mancato solo il defibrillatore / da quando siamo arrivati noi si è lavorato bene, ci può stare di perderne qualcuno per strada / l'anestesista e gli infermieri erano tutti giovani / io opero con i ferri che mi danno

E Mazzarri prese il pane, lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e disse: "Prendetene e mangiatene tutti, maremma buhaiola, i'ssale un'c'è l'è pane toscano". Poi aggiunse: "In verità vi dico, uno di voi mi tradirà". Christian, il discepolo che Walter amava, chiese: "Sono forse io, maestro?". E lui, guardando preoccupato l'orologio: "In verità in verità vi dico, non crucciatevi, sarà colpa solo degli episodi".

Offline Godanico

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 7517
  • Località: Genova
  • Sesso: Maschio
Re:L'angolo della lettura
« Risposta #1785 il: 25 Agosto, 2020, 14:48:00 pm »
Racconti e romanzi.

Io questa estate ho letto Lizzie, Hill House, Abbiamo sempre vissuto nel castello e domani mi arriva Paranoia e devo dire che è una scrittrice veramente potente.

 :ok:

Offline Godanico

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 7517
  • Località: Genova
  • Sesso: Maschio
Re:L'angolo della lettura
« Risposta #1786 il: 01 Settembre, 2020, 09:41:29 am »
Ho riletto, a distanza di anni, Memorie dal sottosuolo di Dostoevskij. La rappresentazione della psiche del protagonista è prodigiosa, così come si avverte tangibilmente il conflitto tra mentalità positivista e spiritualismo (conflitto che esploderà anni dopo condizionando fortemente - nel bene o nel male - gli ultimi romanzi del nostro). La lunga scena finale è da brividi, specialmente quando il protagonista mette 5 rubli nella mano di Liza.
Il sosia, Memorie dal sottosuolo, Il giocatore... Il primo ventennio di Dosty è ricco di romanzi notevolissimi.

Offline Godanico

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 7517
  • Località: Genova
  • Sesso: Maschio
Re:L'angolo della lettura
« Risposta #1787 il: 02 Settembre, 2020, 15:02:15 pm »
Guido Carpi, comunistaccio nonché prof. di Letteratura Russa all'Orientale, dice:
"Per quanto io detesti Nabokov - una delle persone più snob, ciniche, sarcastiche e fredde che io conosca - era dotato di un talento divino, era uno scrittore eccezionale, straordinario". Questa è la libertà intellettuale.
In particolare, Guido Carpi porta in palmo di mano il romanzo Il dono, anche perché nel suo corso non può occuparsi dei romanzi di Nabokov scritti in inglese  (secondo me Il dono è, di gran lunga, il migliore romanzo russo di Nabokov).
Le sue lezioni si trovano agevolmente su youtube  :sisi:

Offline Godanico

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 7517
  • Località: Genova
  • Sesso: Maschio
Re:L'angolo della lettura
« Risposta #1788 il: 26 Settembre, 2020, 11:57:54 am »
Daniil Charms.

Scrittore russo surrealista di inizio Novecento. Finirà malamente, ma dopo aver scritto cose assurdamente sublimi (soprattutto, brevi storielle).

Due esempi:

È difficile parlare di Puškin a chi di lui non sappia niente. Puškin è un grande poeta. Napoleone è meno grande di Puškin. E Bismark in confronto a Puškin non è nessuno. E Alessandro I e II e III in confronto a Puškin sono nullità. E tutti sono nullità in confronto a Puškin, solo in confronto a Gogol' è Puškin a essere una nullità.
Perciò, invece di scrivere di Puškin, per voi scriverò piuttosto di Gogol'. Per quanto, Gogol' è talmente grande che su di lui non si può scrivere nulla, perciò scriverò comunque di Puškin.
Però, dopo Gogol', in un certo senso è un peccato scrivere di Puškin. Ma di Gogol' non si può scrivere. Così non scriverò un bel niente su nessuno, è meglio.



C'era un uomo con i capelli rossi, che non aveva né occhi né orecchie. Non aveva neppure i capelli, per cui dicevano che aveva i capelli rossi tanto per dire. Non poteva parlare, perché non aveva la bocca. Non aveva neanche il naso. Non aveva addirittura né braccia né gambe. Non aveva neanche la pancia, non aveva la schiena, non aveva la spina dorsale, non aveva le interiora. Non aveva niente! Per cui non si capisce di chi si stia parlando. Meglio allora non parlarne più.


Offline cicciograna

  • *
  • Registrazione: Nov 2009
  • Post: 10952
  • Sesso: Maschio
  • Ho visto un ciuccio volare ♪ ♫ TACI MISERABILE ♪ ♫
    • Me
Re:L'angolo della lettura
« Risposta #1789 il: 26 Settembre, 2020, 15:27:26 pm »
Meraviglioso.
Vi assicuro che non sono questi anni a fare schifo, ma che l'umanità in se fa schifo
Per il Corriere di Romagna [DeLa] avrebbe fatto un sondaggio esplorativo per il neo fallito Cesena
Per noel la vita è un incubo senza fine

Offline Godanico

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 7517
  • Località: Genova
  • Sesso: Maschio
Re:L'angolo della lettura
« Risposta #1790 il: 26 Settembre, 2020, 15:33:33 pm »

Offline cicciograna

  • *
  • Registrazione: Nov 2009
  • Post: 10952
  • Sesso: Maschio
  • Ho visto un ciuccio volare ♪ ♫ TACI MISERABILE ♪ ♫
    • Me
Re:L'angolo della lettura
« Risposta #1791 il: 26 Settembre, 2020, 15:36:14 pm »
Che consigli di questo tipo? Qualche opera specifica?
Vi assicuro che non sono questi anni a fare schifo, ma che l'umanità in se fa schifo
Per il Corriere di Romagna [DeLa] avrebbe fatto un sondaggio esplorativo per il neo fallito Cesena
Per noel la vita è un incubo senza fine

Online Artem Dzyuba

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 27271
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
  • DEVI VINCERE!
Re:L'angolo della lettura
« Risposta #1792 il: 26 Settembre, 2020, 16:20:43 pm »
Guido Carpi, comunistaccio nonché prof. di Letteratura Russa all'Orientale, dice:
"Per quanto io detesti Nabokov - una delle persone più snob, ciniche, sarcastiche e fredde che io conosca - era dotato di un talento divino, era uno scrittore eccezionale, straordinario". Questa è la libertà intellettuale.
In particolare, Guido Carpi porta in palmo di mano il romanzo Il dono, anche perché nel suo corso non può occuparsi dei romanzi di Nabokov scritti in inglese  (secondo me Il dono è, di gran lunga, il migliore romanzo russo di Nabokov).
Le sue lezioni si trovano agevolmente su youtube  :sisi:
Io sono d'accordo con questo cristiano http://www.pangea.news/vladimir-nabokov-luca-orlandini-meglio-cioran/. Alla fine è questione di gusti. Ormai non leggo più tanta letteratura russa, ma ultimamente mi è passato tra le mani il lungo addio di Trifonov, che vi sconsiglio vivamente.
Adda venì Baffone!

Offline Godanico

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 7517
  • Località: Genova
  • Sesso: Maschio
Re:L'angolo della lettura
« Risposta #1793 il: 26 Settembre, 2020, 19:36:18 pm »
Io sono d'accordo con questo cristiano http://www.pangea.news/vladimir-nabokov-luca-orlandini-meglio-cioran/. Alla fine è questione di gusti. Ormai non leggo più tanta letteratura russa, ma ultimamente mi è passato tra le mani il lungo addio di Trifonov, che vi sconsiglio vivamente.


"Lo ammetto a malincuore. Sono afflitto da un atavico, plateale e, in parte, ingiusto pregiudizio nei confronti di Vladimir Nabokov. Uno scrittore dall’innegabile grandezza che fatico ad amare davvero. Malgrado la migliore delle disposizioni".
Lo dice lui stesso. È un pregiudizio. Nabokov era un perfettino antipatico, ma giudicare le opere letterarie in base alla simpatia dell'autore è una roba davvero disarmante. Peggio per lui. Guido Carpi è più intelligente. Ammette di odiare di Nabokov ma non può non riconoscere che "Il dono" sis un capolavoro (e Carpi, insegnando Letteratura russa, non prende in considerazione i romanzi di Nabokov scritti in inglese, che per me contengono i vertici della sua opera).

Offline Godanico

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 7517
  • Località: Genova
  • Sesso: Maschio
Re:L'angolo della lettura
« Risposta #1794 il: 26 Settembre, 2020, 19:37:28 pm »
Che consigli di questo tipo? Qualche opera specifica?

Ti consiglio "Disastri", edito da Einaudi e curato da Paolo Nori