Autore Topic: L'uomo invisibile (James Whale, 1932)  (Letto 834 volte)  Share 

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline wendell

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 35342
  • Sesso: Maschio
L'uomo invisibile (James Whale, 1932)
« il: 03 Febbraio, 2010, 13:41:56 pm »


Lo scienziato inglese Jack Griffin (C. Rains), diventato invisibile per un siero che si è iniettato, cerca di trovare un antidoto, ma ci rinuncia quando si rende conto che l'invisibilità  ha i suoi vantaggi. Intanto, però, un effetto collaterale del siero è la megalomania che lo spinge a commettere furti e omicidi, a terrorizzare il mondo.
Le note di merito sono tre: gli effetti speciali insuperati per anni (così pare..), la componente comico-grottesca (incarnata dalla popolazione anziana) e, soprattutto, l'assoluta spregevolezza del protagonista, elemento piuttosto innovativo.
Per contro è evidente la totale assenza di profondità  psicologica in ciascuno dei personaggi. Non il miglior film di Whale, regista di culto per gli amanti del genere.

Voto: **
ho cercato di capire cosa sei.....terrificante.