Autore Topic: Glow  (Letto 108 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online Alemao

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 21595
  • Salvini merda.
Glow
« il: 09 Settembre, 2019, 14:40:26 pm »



È una comedy uscita nel 2017, tre stagioni, l'ultima da poco in onda, che racconta della creazione del primo spettacolo femminile di wrestling nella metà degli anni '80, situazione realmente accaduta in quel periodo in cui il wrestling maschile ebbe una rapidissima diffusione in tv e cominciò a essere trasmesso anche in Italia con Dan Peterson commentatore. Ruth Wilder è un'aspirante attrice in difficoltà che non riesce a essere scritturata per nessuna parte e sbarca il lunario come può, mentre la sua migliore amica, ex attrice di telenovelas, Debbie Eagan, ha una vita agiata, senza apparenti problemi e da poco è madre di un bambino, ma tutto sta per essere stravolto, dopo che Debbie scopre il tradimento di suo marito proprio con Ruth. L'amicizia tra le due pare incrinarsi per sempre, finché entrambe non si trovano a doversi cercare un lavoro per vivere e questo si materializza grazie all'annuncio di un ex regista di b-movie fallito, Sam Sylvia, che offre a disperate, ex atlete sbandate, senzatetto e attrici fallite la possibilità di esibirsi per uno show tutto al femminile che imiti il wrestling anni '80 al maschile. Ricalcando le gimmik della più celebre WWF, Ruth diventa Zoya, soldatessa russa, mentre Debbie diventa la patriota americana Liberty Belle. Altre assumono ruoli di scienziate pazze, biscottino della fortuna, terroriste, fino alla spettacolare Welfare Queen, un'opulenta e strabordante Kia Stevens, che assume il ruolo della nera che col suo lassismo ruba i soldi degli assegni di sussistenza, standosene in poltrona senza cercare lavoro. Glow è una serie leggera, brillante come da titolo, divertente, ben recitata, tutta al femminile o quasi, con personaggi ottimamente caratterizzati (Sam, Ruth, Debbie, Sheila, Tammé su tutti) e una grande Alison Brie (Mad Men) come attrice principale. È perfetta per il binge watching e descrive bene un periodo in cui l'eccesso era alla base del successo di questa forma di intrattenimento popolare tutta americana. Consigliata.
« Ultima modifica: 09 Settembre, 2019, 14:46:29 pm da Alemao »

Online Guallera V.2

  • *
  • Registrazione: Mar 2011
  • Post: 32566
  • Vietato sognare
Re:Glow
« Risposta #1 il: 11 Settembre, 2019, 11:50:45 am »
Viste le prime due stagioni. Serie checazz, Sam Sylvia regista coi controcazzi...

Online Alemao

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 21595
  • Salvini merda.
Re:Glow
« Risposta #2 il: 11 Settembre, 2019, 18:40:28 pm »
Viste le prime due stagioni. Serie checazz, Sam Sylvia regista coi controcazzi...
La terza l’ho trovata un po’ moscia. Le prime due sono veramente checcazz, comprese le ghiandole mammarie di Debbie.