Autore Topic: Il trap...  (Letto 599 volte)  Share 

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Sam Ent

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 6097
  • Località: NAPOLI
  • Sesso: Maschio
  • Piscitiello di Cannuccia - Rattuso del forum
Il trap...
« il: 19 Novembre, 2009, 11:48:53 am »
biron moreno...il biscottone tra svezia e danimarca..ed infine ieri sera...
Avrà  vinto tanto nei singoli campionati..ma con le nazionali..ha una sfiga assurda...

il Guardian non dimentica di tributare meriti e complimenti a Trapattoni, guida irriducibile della nazionale del trifoglio: "àˆ un clichè affermare che nel calcio tutto dipende dai calciatori. Può introdurre tutti i sistemi e le innovazioni tattiche, le motivazioni e i cambi tattici, eppure nessun tecnico ha mai vinto una partita da solo. Ma se qualcuno ci è mai andato tanto vicino, questi è Giovanni Trapattoni. La prestazione dell'Irlanda è stata così speciale che è impossibile non riflettere su cosa abbia tirato fuori dal suo cilindro uno dei più grandi allenatori dell'epoca moderna. Quello che ha ottenuto Trapattoni con un gruppo di giocatori, alcuni solidi lavoratori di squadre come Preston, Hull, Stoke e Wolves, è notevole". Parole dolcissime per il finale più amaro.
Siete troppo banali. Per non dire gente e sfaccimm.

bender89

Re:Il trap...
« Risposta #1 il: 19 Novembre, 2009, 12:02:39 pm »
Catenacciaro di merda. :look:

guallera

Re:Il trap...
« Risposta #2 il: 19 Novembre, 2009, 13:20:32 pm »
Diciamo che per una vita ha avuto la fortuna di allenare sempre grosse squadre, sulla carta le più forti del campionato (un pò come mr. pagliaccio Murigno) e poi alla prima esperienza con una squadra "normale" (vedi il Cagliari) fece una figuraccia. Con le nazionali si può fare invece il discorso inverso, con una corazzata come l'Italia nel biennio 2002-04 è stato a dir poco penoso, Byron Moreno e biscottone scandinavo a parte (che sono solo una sfacciata e paraculaggine scusante tutta italiota), la sua nazionale come gioco e risultati ha fatto veramente pena, complicandosi sempre la vita più del dovuto, nonostante come detto in precedenza ha avuto l'opportunità  di allenare calciatori di ottimo livello nel pieno della loro maturità  calcistica, mentre con una nazionale di livello più "inferiore" come l'Irlanda fino ad ora nonostante la mancata qualificazione ha fatto decisamente bene, sciorinando del buon calcio (cit.), con la vecchiaia è migliorato....
Ciò nonostante è stato colpito dalla giustizia divina che ogni tanto fa il suo corso, per decenni ha allenato la Juve nel pieno del potere agnelliano, forse molti dimenticano e si fermano solo al sistema moggiano, ma la strisciata bianconera tra la fine degli anni '70 e buona parte degli '80, ha avuto sempre tanti aiutini alcuni a dir poco spudorati, vedi il gol di Turone nel famigerato Juve-Roma del 1981 che decise lo scudetto...le famose visite dell'Avvocato di sto cazzo muort e buon alla fine del primo tempo nello spogliatoio dell'arbitro sono qualcosa in più che una semplice leggenda metropolitana...

Offline Massimo Mauro

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 25318
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
  • DEVI VINCERE!
Re:Il trap...
« Risposta #3 il: 19 Novembre, 2009, 14:03:20 pm »
Diciamo che per una vita ha avuto la fortuna di allenare sempre grosse squadre, sulla carta le più forti del campionato (un pò come mr. pagliaccio Murigno) e poi alla prima esperienza con una squadra "normale" (vedi il Cagliari) fece una figuraccia. Con le nazionali si può fare invece il discorso inverso, con una corazzata come l'Italia nel biennio 2002-04 è stato a dir poco penoso, Byron Moreno e biscottone scandinavo a parte (che sono solo una sfacciata e paraculaggine scusante tutta italiota), la sua nazionale come gioco e risultati ha fatto veramente pena, complicandosi sempre la vita più del dovuto, nonostante come detto in precedenza ha avuto l'opportunità  di allenare calciatori di ottimo livello nel pieno della loro maturità  calcistica, mentre con una nazionale di livello più "inferiore" come l'Irlanda fino ad ora nonostante la mancata qualificazione ha fatto decisamente bene, sciorinando del buon calcio (cit.), con la vecchiaia è migliorato....
Ciò nonostante è stato colpito dalla giustizia divina che ogni tanto fa il suo corso, per decenni ha allenato la Juve nel pieno del potere agnelliano, forse molti dimenticano e si fermano solo al sistema moggiano, ma la strisciata bianconera tra la fine degli anni '70 e buona parte degli '80, ha avuto sempre tanti aiutini alcuni a dir poco spudorati, vedi il gol di Turone nel famigerato Juve-Roma del 1981 che decise lo scudetto...le famose visite dell'Avvocato di sto cazzo muort e buon alla fine del primo tempo nello spogliatoio dell'arbitro sono qualcosa in più che una semplice leggenda metropolitana...
:ruoss: :lettosex: :love:
Adda venì Baffone!