Autore Topic: Troppe nazionali nel calcio professionistico???  (Letto 397 volte)  Share 

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Gerardo Petti

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 17738
Troppe nazionali nel calcio professionistico???
« il: 13 Novembre, 2016, 12:04:12 pm »
http://www.itasportpress.it/calcio/germania-mueller-storce-il-naso-la-partita-col-san-marino-non-centra-nulla-col-calcio-professionistico/?intcmp=germania-mueller


Goleada della Germania sul terreno di gioco del San Marino. Finisce 8-0 per la squadra di Joachim Loew, che consegue così la vittoria numero 95 da quando è commissario tecnico della selezione tedesca. Tutti felici? Non proprio. Thomas Mueller, infatti, storce il naso perché l’avversario non era all’altezza: “Non capisco il senso di partite così impari come queste, a maggior ragione con un calendario così fitto. Capisco che per loro è particolare giocare contro i campioni del mondo, capisco anche che si possano difendere solo con interventi duri. Proprio per questo però mi chiedo se queste non siano partite che portano a rischi inutili. Partite come quella col San Marino non c’entrano nulla col calcio professionistico”.


Premdiamolo come uno spunto di discussione.....
cosa ne pensate voi??

secondo voi, nazionali come:
san marino
liechtenstein
andorra
lussenburgo
isole faroe
malta
gibilterra
kosovo

dovrebbero fare delle pre-qualificazioni???
o va bene cosi....come nazionali hanno il diritto di fare le qualifiche come altre
Bale mi fa cagare a spruzzo, è un caprone.

Online Guallera V.2

  • *
  • Registrazione: Mar 2011
  • Post: 28070
  • Vegano stammi lontano
Re:Troppe nazionali nel calcio professionistico???
« Risposta #1 il: 13 Novembre, 2016, 12:17:36 pm »
Lussemburgo, Malta sono nazionali storiche che fanno le qualificazioni da una cinquantina d'anni. Aggiungo Far Oer che è dal 1990 che fa parte dell'Uefa e della Fifa, e comunque soprattutto negli ultimi anni, pur uscendo quasi sempre sconfitta, ha comunque avuto una sua dignità e spesso ha raggiunto anche risultati a dir poco eclatanti per il suo livello, tipo vincendo due volte contro la Grecia nelle ultime qualificazioni agli Europei o le sconfitte di misura contro l'Italia. Il Kosovo è una nazionale neonata, formata prevalentemente da scarti dell'Albania, ma come ci sono Macedonia e Montenegro, mi sembra giusto ci sia anch'essa. Il problema sono le nazionali dilettantistiche come San Marino, Gibilterra, Andorra, Liechtstein, nazioni che non hanno manco un proprio campionato nazionale, se non roba amatoriale manco dilettantistica.

Offline cicciograna

  • *
  • Registrazione: Nov 2009
  • Post: 8263
  • Sesso: Maschio
  • Ho visto un ciuccio volare ♪ ♫ TACI MISERABILE ♪ ♫
    • Me
Re:Troppe nazionali nel calcio professionistico???
« Risposta #2 il: 13 Novembre, 2016, 22:39:04 pm »
Secondo me non dovrebbe esistere non solo alcuna delle nazionali che hai citato, ma nemmeno i relativi stati.
Vi assicuro che non sono questi anni a fare schifo, ma che l'umanità in se fa schifo

Online ferro

  • *
  • Registrazione: Ago 2011
  • Post: 9703
  • Località: Quarto
  • Sesso: Maschio
  • E' muort 'o rre, evviva 'o rre !!
Troppe nazionali nel calcio professionistico???
« Risposta #3 il: 13 Novembre, 2016, 23:01:03 pm »
Imho bisognerebbe chiedersi: hanno margini di crescita? C'é un progetto sportivo da quelle parti oppure stanno perdendo tempo che si prefissa un obiettivo in , chessò, 10 anni?
Per esempio San Marino come nazionale non ha senso di esistere perché semmai dovesse nascere un giocatore decente (abbastanza da giocare in serie A per dire) cercherebbe sempre la convocazione nell'Italia - come gia accaduto in passato. Allora non sarà mai una Nazionale che seriamente possa ambire alle qualificazioni.
Non conosco le realtà di Lich-vattelapesca o Gibilterra, ma per partecipare alle qualificazioni dovrebbero inserire dei requisiti minimi a livello di organizzazione sportiva. E che maronna, Nazionali che da 50 anni partecipano alle qualificazioni e se hanno segnato 10 gol é assai.
« "[..] se tra voi c'è qualche fuori-classe lo sopporterò, altrimenti per fare una grande squadra mi accontenterò soltanto dei.. grandi giocatori, cioè di quei giocatori che hanno il coraggio grande, il cuore grande. Chi non ha queste virtù non è un grande giocatore, e neanche un mediocre giocatore. È soltanto nulla, quindi può vestirsi ed andarsene subito." » [W. Garbutt ]

Offline Genny Fenny

  • *
  • Registrazione: Apr 2011
  • Post: 21963
  • Voglia di Partenope
Re:Troppe nazionali nel calcio professionistico???
« Risposta #4 il: 14 Novembre, 2016, 08:42:42 am »
Se servono per apparare, che ben venga.  :look:

Offline calvin

  • *
  • Registrazione: Dic 2009
  • Post: 22291
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
Re:Troppe nazionali nel calcio professionistico???
« Risposta #5 il: 14 Novembre, 2016, 08:59:25 am »
Le nazionali non servono per far bello il gioco del calcio, ma per dargli una visibilità internazionale ed aumentarne il bacino di utenza.
Ergo TUTTE le nazioni hanno diritto ad avere una nazionale e il livello tecnico è un fattore che conta zero su zero, come le dimensioni del territorio o il numero di abitanti....che le qualificazioni andrebbero snellite non c'è dubbio e, per me che sono un antinazionale per eccellenza, andrebbero anche tolti i trofei continentali diluendo le qualificazioni in tre anni e facendo solo il mondiale (che Europeo, coppa del SudAmerica e coppa d'Africa stan diventando sempre più competizioni inutili proprio).


Detto questo se esiste una nazione deve esisterne la nazionale e deve avere il diritto di giocarsela come le altre, non avrebbe senso chiamare una competizione campionato mondiale se tutte le naziolni del mondo non partissero con pari chance di vincerlo.

Offline ohyess

  • *
  • Registrazione: Lug 2012
  • Post: 5444
  • Sesso: Maschio
Re:Troppe nazionali nel calcio professionistico???
« Risposta #6 il: 14 Novembre, 2016, 10:09:16 am »
Più che altro si concentrassero a togliere ste soste del cazzo, finire i campionati un mese prima ..... e in quel mese giocarsi le 4/5 partite di qualificazione.....con un ritiro ecc....


Ecco quello avrebbe molto più senso
Adesso fuori le palle!

Online ferro

  • *
  • Registrazione: Ago 2011
  • Post: 9703
  • Località: Quarto
  • Sesso: Maschio
  • E' muort 'o rre, evviva 'o rre !!
Re:Troppe nazionali nel calcio professionistico???
« Risposta #7 il: 14 Novembre, 2016, 12:58:28 pm »
Le nazionali non servono per far bello il gioco del calcio, ma per dargli una visibilità internazionale ed aumentarne il bacino di utenza.
Ergo TUTTE le nazioni hanno diritto ad avere una nazionale e il livello tecnico è un fattore che conta zero su zero, come le dimensioni del territorio o il numero di abitanti....che le qualificazioni andrebbero snellite non c'è dubbio e, per me che sono un antinazionale per eccellenza, andrebbero anche tolti i trofei continentali diluendo le qualificazioni in tre anni e facendo solo il mondiale (che Europeo, coppa del SudAmerica e coppa d'Africa stan diventando sempre più competizioni inutili proprio).


Detto questo se esiste una nazione deve esisterne la nazionale e deve avere il diritto di giocarsela come le altre, non avrebbe senso chiamare una competizione campionato mondiale se tutte le naziolni del mondo non partissero con pari chance di vincerlo.
Ci sono Nazioni che non hanno interesse ad avere una Nazionale di calcio. Come il San Marino appunto.
Comunque non si parlava di eliminarle ma quanto meno di fare una selezione minima in base a requisiti sportivi. Cioé che almeno apparassero 23 professionisti. Non vedo questa relazione riconoscimento politico-riconoscimento sportivo. Altrimenti dove sta la Nazionale del Vaticano, per Giove?
Al limite se non possiedi certi requisiti che venga organizzato un veloce turno di eliminazione preliminare tra non-professioniste, la vincente passa ai gironi di qualificazione. Almeno avrebbero in minimo di prospettiva di soddisfazione.

Inviato dal mio Huella C50S utilizzando Tapatalk

« "[..] se tra voi c'è qualche fuori-classe lo sopporterò, altrimenti per fare una grande squadra mi accontenterò soltanto dei.. grandi giocatori, cioè di quei giocatori che hanno il coraggio grande, il cuore grande. Chi non ha queste virtù non è un grande giocatore, e neanche un mediocre giocatore. È soltanto nulla, quindi può vestirsi ed andarsene subito." » [W. Garbutt ]

Online rickyrich91

  • *
  • Registrazione: Mag 2012
  • Post: 4556
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
Re:Troppe nazionali nel calcio professionistico???
« Risposta #8 il: 14 Novembre, 2016, 13:05:56 pm »
Ci sono Nazioni che non hanno interesse ad avere una Nazionale di calcio. Come il San Marino appunto.
Comunque non si parlava di eliminarle ma quanto meno di fare una selezione minima in base a requisiti sportivi. Cioé che almeno apparassero 23 professionisti. Non vedo questa relazione riconoscimento politico-riconoscimento sportivo. Altrimenti dove sta la Nazionale del Vaticano, per Giove?
Al limite se non possiedi certi requisiti che venga organizzato un veloce turno di eliminazione preliminare tra non-professioniste, la vincente passa ai gironi di qualificazione. Almeno avrebbero in minimo di prospettiva di soddisfazione.

Inviato dal mio Huella C50S utilizzando Tapatalk

il San Marino con i soldi che ha ricevuto dalla partita con la Germania ha costruito un centro sportivo e dei campi da calcio, proprio inutile x loro non è

Mister, il Napoli è la squadra che ha impiegato meno giocatori, 18. Necessità o limite della rosa?
"Io penso che con 18 persone si può fare un colpo di stato e prendere il potere".

Offline calvin

  • *
  • Registrazione: Dic 2009
  • Post: 22291
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
Re:Troppe nazionali nel calcio professionistico???
« Risposta #9 il: 14 Novembre, 2016, 13:16:01 pm »
Ci sono Nazioni che non hanno interesse ad avere una Nazionale di calcio. Come il San Marino appunto.
Comunque non si parlava di eliminarle ma quanto meno di fare una selezione minima in base a requisiti sportivi. Cioé che almeno apparassero 23 professionisti. Non vedo questa relazione riconoscimento politico-riconoscimento sportivo. Altrimenti dove sta la Nazionale del Vaticano, per Giove?
Al limite se non possiedi certi requisiti che venga organizzato un veloce turno di eliminazione preliminare tra non-professioniste, la vincente passa ai gironi di qualificazione. Almeno avrebbero in minimo di prospettiva di soddisfazione.

Non parlavo di interesse e, tantomeno, di riconoscimento politico. Semplicemnte per me se una nazione si vuol icrivere ad un torneo per nazioni può farlo, deve farlo ed i trofei per nazioni non devono mai aver nulla a che fare con ste stronzate modi teste di serie, preselezioni e percorsi facilitati per i più forti.

Non esistono nazionali non professioniste, peraltro, e tutte le nazionali possono avere qualche professionista tra le sue fila



ps per me le nazionali si possono tranquillissimamente eliminare, ma se non si eliminano tutte devono aprtire alla pari, come si poteva al limite eliminare la coppa italia, ma fatta come l'hanno fatta è diventata merda liquida.......il calcio si salva in un unica maniera: campionati maggiori a 16 squadre, tutto il resto è noia

Offline bat86

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 27706
  • Sesso: Maschio
  • PURE SI FA' SUFFRI'..O'NAPUL RIMAN O'PRIMMO AMMORE
Troppe nazionali nel calcio professionistico???
« Risposta #10 il: 14 Novembre, 2016, 14:16:13 pm »
Ogni stato ha diritto ad una propria nazionale.  Si fottesse muller e comunque san marino gli ha già risposto a tema.

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk




Offline calvin

  • *
  • Registrazione: Dic 2009
  • Post: 22291
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
Re:Troppe nazionali nel calcio professionistico???
« Risposta #11 il: 14 Novembre, 2016, 15:11:35 pm »
Si fottesse muller

Quoto con ogni parte del mio corpo!!!

Si fottessero tutti sti giocatorini primedonne isteriche che soffrono a farsi una sgambata con San Marino solo perchè non acchiappano qualche soldo in più.


Online rickyrich91

  • *
  • Registrazione: Mag 2012
  • Post: 4556
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
Re:Troppe nazionali nel calcio professionistico???
« Risposta #12 il: 14 Novembre, 2016, 15:21:52 pm »
https://www.facebook.com/alangasperoni/posts/10210959254845408

siete sempre quelli che mettono i calzini bianchi sotto i sandali...

 :rotfl: :rotfl:

Mister, il Napoli è la squadra che ha impiegato meno giocatori, 18. Necessità o limite della rosa?
"Io penso che con 18 persone si può fare un colpo di stato e prendere il potere".

Offline Gerardo Petti

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 17738
Re:Troppe nazionali nel calcio professionistico???
« Risposta #13 il: 14 Novembre, 2016, 20:48:31 pm »
io proporrei delle pre-qualificazioni per le peggiori 8
un po' come avviene nel tennis....dove non tutte le squadre partecipano alla coppa davis........ma tutte hanno la possibilità di entrare , per merito, nel gruppo A

insomma.....è come se per vincere il campionatosi dovesse non sono giocare contro le squadre di serie A....ma anche con quelle di serie B e C
Bale mi fa cagare a spruzzo, è un caprone.