Autore Topic: Colpo di stato in Turchia  (Letto 3508 volte)  Share 

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline calvin

  • *
  • Registrazione: Dic 2009
  • Post: 23156
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
Re:Colpo di stato in Turchia
« Risposta #140 il: 19 Luglio, 2016, 10:13:24 am »
Ora sono tutti preoccupati per la morsa di erdogan....tutto quello che volete, ma dopo un colpo di stato non è che la cosa può finire a tarallucci e vino.


Mi chiedo, se era un farsa quelli che si sono prestati non si immaginavano di finire alla forca?

Ma se era una farsa mica era una recita!

Servizi infiltrati, generali apicali che spingono ad un golpe facendo il doppio gioco etc etc etc......tutti i "non sono dietrologo" perchè fa chic o fa sembrare più intelligenti dre un poco il ruolo che i servizi segreti hanno avuto nel secolo, anche nelle democrazie occidentali tantissimo anche nell'italia della strategia della tensione e dei golpe barzelletta tipo quello borghese e dovrebbero leggere un poco (quel poco che si può perchè è una storia non scritta) sul modus operandi che hanno i servizi segreti, lo spionaggio ed il controspionaggio.......non organizzano le recitine studentesche, ma influenzano anche a vuoto sacche di poteri interni che ci sono in ogni governo.




Offline duracell

  • *
  • Registrazione: Ago 2011
  • Post: 5088
  • pochooo pochooo!
Colpo di stato in Turchia
« Risposta #141 il: 19 Luglio, 2016, 11:53:22 am »
Il fatto che mi fa pensare non sia una sceneggiata è che questa voce è uscita fuori appena il governo ha ripreso in mano la situazione. Subito.

È possibile che sia così facile capirlo una volta fallito ma non era chiaro a chi si è esposto?

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk


Offline Vino a Tavola

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 15285
  • Sesso: Maschio
  • Il Napoli ha attaccato brutto
    • www.parissangennar.com
Re:Colpo di stato in Turchia
« Risposta #142 il: 19 Luglio, 2016, 12:18:16 pm »
Il fatto che mi fa pensare non sia una sceneggiata è che questa voce è uscita fuori appena il governo ha ripreso in mano la situazione. Subito.

È possibile che sia così facile capirlo una volta fallito ma non era chiaro a chi si è esposto?

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk
se hanno agito pur "non avendo chiare" una serie di cose, allora si sono mossi da dilettanti allo sbaraglio, altro che con l'esercito turco non si scherza, non sono mica la forestale (cit.)

Per questo ipotizzo (come calvin, se ho capito bene) che i golpisti siano stati indotti a credere (attraverso informazioni manipolate, doppi e tripli giochi ecc) di avere molto più supporto dentro e fuori l'esercito, così da farli cadere in trappola e permettere ad Erdogan di fare  tutto quello che sta facendo.

PS Calvin, Borghese non fu affatto un golpe barzelletta, l'Italia rischiò tre volte tra il 69 e il 74 (due con Borghese -appunto- la terza con Sogno) di finire come la Grecia dei colonnelli o come Cile/Argentina.  Io ringrazio quei veri democratici di determinate reti sovranazionali che lo impedirono, perchè senza di loro penso che a papà e mammà se li sarebbero portati, come pure pat't e mammt, e noi non staremmo qua.

Offline kowalski

  • *
  • Registrazione: Feb 2011
  • Post: 4866
  • Località: Naples, Florida
  • Sesso: Maschio
  • None but the brave
Re:Colpo di stato in Turchia
« Risposta #143 il: 19 Luglio, 2016, 21:14:23 pm »
Fatico a capire se Erdogan stia dimostrando, con la sua pazzesca repressione, forza o debolezza. E' veramente in grado di assicurare la continuità del funzionamento dello Stato dopo una epurazione, violenta, di queste proporzioni? Che credo tra l'altro abbia davvero pochi precedenti storici, forse può ricordare per certi versi la rivoluzione cuturale di Mao...
Polemico ergo sum

Offline Vino a Tavola

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 15285
  • Sesso: Maschio
  • Il Napoli ha attaccato brutto
    • www.parissangennar.com
Re:Colpo di stato in Turchia
« Risposta #144 il: 19 Luglio, 2016, 21:26:57 pm »
niente, ho potuto ascoltare Magaldi, ho cannato  :look:

Offline Vino a Tavola

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 15285
  • Sesso: Maschio
  • Il Napoli ha attaccato brutto
    • www.parissangennar.com
Re:Colpo di stato in Turchia
« Risposta #145 il: 19 Luglio, 2016, 21:28:35 pm »
Fatico a capire se Erdogan stia dimostrando, con la sua pazzesca repressione, forza o debolezza. E' veramente in grado di assicurare la continuità del funzionamento dello Stato dopo una epurazione, violenta, di queste proporzioni? Che credo tra l'altro abbia davvero pochi precedenti storici, forse può ricordare per certi versi la rivoluzione cuturale di Mao...
ottima osservazione

Offline duracell

  • *
  • Registrazione: Ago 2011
  • Post: 5088
  • pochooo pochooo!
Re:Colpo di stato in Turchia
« Risposta #146 il: 19 Luglio, 2016, 23:01:24 pm »
se hanno agito pur "non avendo chiare" una serie di cose, allora si sono mossi da dilettanti allo sbaraglio, altro che con l'esercito turco non si scherza, non sono mica la forestale (cit.)

Per questo ipotizzo (come calvin, se ho capito bene) che i golpisti siano stati indotti a credere (attraverso informazioni manipolate, doppi e tripli giochi ecc) di avere molto più supporto dentro e fuori l'esercito, così da farli cadere in trappola e permettere ad Erdogan di fare  tutto quello che sta facendo.

PS Calvin, Borghese non fu affatto un golpe barzelletta, l'Italia rischiò tre volte tra il 69 e il 74 (due con Borghese -appunto- la terza con Sogno) di finire come la Grecia dei colonnelli o come Cile/Argentina.  Io ringrazio quei veri democratici di determinate reti sovranazionali che lo impedirono, perchè senza di loro penso che a papà e mammà se li sarebbero portati, come pure pat't e mammt, e noi non staremmo qua.


Noi ora parliamo con il senno di poi, ma mentre il golpe era in atto l'esito era imprevedibile.

In troppi sono stati indotti nell'errore di partecipare al golpe, piccolo particolare se a cadere in errore fossero stati di più militari a quest'ora erdogan era latitante.

Faccio una considerazione: dopo il golpe improvvisamente tutto l'occidente scopre chi è erdogan, il nuovo mostro da sconfiggere... e passa il messaggio che era meglio se il golpe riuscisse. Questo mi fa pensare che c'è lo zampino di qualche superpotenza USA e forse Russia in primis. Il golpe non è riuscito ed ora come piano b c'è in atto l'isolamento diplomatico.
« Ultima modifica: 19 Luglio, 2016, 23:07:57 pm da duracell »

Offline kowalski

  • *
  • Registrazione: Feb 2011
  • Post: 4866
  • Località: Naples, Florida
  • Sesso: Maschio
  • None but the brave
Re:Colpo di stato in Turchia
« Risposta #147 il: 20 Luglio, 2016, 00:12:46 am »

Noi ora parliamo con il senno di poi, ma mentre il golpe era in atto l'esito era imprevedibile.

In troppi sono stati indotti nell'errore di partecipare al golpe, piccolo particolare se a cadere in errore fossero stati di più militari a quest'ora erdogan era latitante.

Faccio una considerazione: dopo il golpe improvvisamente tutto l'occidente scopre chi è erdogan, il nuovo mostro da sconfiggere... e passa il messaggio che era meglio se il golpe riuscisse. Questo mi fa pensare che c'è lo zampino di qualche superpotenza USA e forse Russia in primis. Il golpe non è riuscito ed ora come piano b c'è in atto l'isolamento diplomatico.

Ma in realtà, per quanto tremendo ciò possa essere, io credo che a Erdogan in Turchia, in questo momento, non ci siano alternative, e che di questo la "comunità internazionale" sia, volente o nolente, consapevole. L'Occidente oggi non può permettersi una Turchia in preda all'instabilità. Oserei dire che i richiami che ha avuto in questi giorni dalla Germania e da Obama siano motivati più da questo che dalla preoccupazione umanitaria per la violazione dei diritti umani e civili: una repressione eccessiva porta comunque il rischio di una reazione e del caos. In questi casi di norma i vincitori scendono sempre a qualche tipo di compromesso con gli sconfitti.
Tra l'altro, da quanto mi è capitato di leggere in questi giorni, in caso di colpo di stato riuscito si prevedeva un impegno ancora minore della Turchia nei confronti dell'Isis, in quanto i militari turchi storicamente non hanno simpatia per gli interventi all'estero (allora io mi chiedo dove cazzo appoggiano tutta la voglia di contare che hanno), e una repressione ancora maggiore nei confronti dei curdi (Erdogan tra i leader turchi è stato quello che ha avuto rapporti "migliori" con i curdi, precipitati negli ultimi anni).
Polemico ergo sum

Offline Vino a Tavola

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 15285
  • Sesso: Maschio
  • Il Napoli ha attaccato brutto
    • www.parissangennar.com
Re:Colpo di stato in Turchia
« Risposta #148 il: 20 Luglio, 2016, 00:35:44 am »

Noi ora parliamo con il senno di poi, ma mentre il golpe era in atto l'esito era imprevedibile.

In troppi sono stati indotti nell'errore di partecipare al golpe, piccolo particolare se a cadere in errore fossero stati di più militari a quest'ora erdogan era latitante.

Faccio una considerazione: dopo il golpe improvvisamente tutto l'occidente scopre chi è erdogan, il nuovo mostro da sconfiggere... e passa il messaggio che era meglio se il golpe riuscisse. Questo mi fa pensare che c'è lo zampino di qualche superpotenza USA e forse Russia in primis. Il golpe non è riuscito ed ora come piano b c'è in atto l'isolamento diplomatico.
ecco, queste mi sembrano osservazioni meno argute rispetto a quelle di kowalski :look:

Offline FistingTopo

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 17644
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
  • ich liebe dich
Re:Colpo di stato in Turchia
« Risposta #149 il: 20 Luglio, 2016, 18:14:46 pm »
E' iniziata una caccia alle streghe assurda comunque ... sembra di stare nel pieno maccartismo americano, dove anche quando esprimevi un pensiero leggermente di sinistra, il giorno dopo ti risvegliavi in una camera di interrogatorio, con un faro puntato sulla faccia e una voce che ti chiedeva "sei un comunista ?"  :look:


Offline tonysea7

  • *
  • Registrazione: Ago 2010
  • Post: 3601
Colpo di stato in Turchia
« Risposta #150 il: 20 Luglio, 2016, 18:32:57 pm »
Vietato uscire dal paese per gli accademici e studenti... Ua sta esagerando...

Offline GeppiGeppi

  • *
  • Registrazione: Ago 2013
  • Post: 17165
  • Hysaj, djale shqiptar.
Re:Colpo di stato in Turchia
« Risposta #151 il: 20 Luglio, 2016, 18:34:55 pm »
Vietato uscire dal paese per gli accademici e studenti... Ua sta esagerando...

Macchè, è in linea con quello che è un regime dittatoriale. Esagerare per un desposta significa buttare bombe atomiche a grappoli sul proprio paese.

Ndё she ulkun e grekun, vrahj grekun e le ulkun. (Proverbio albanese)
[Se vedi il lupo e il greco, uccidi prima il greco e lascia il lupo.]

Offline FistingTopo

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 17644
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
  • ich liebe dich
Re:Colpo di stato in Turchia
« Risposta #152 il: 20 Luglio, 2016, 19:03:36 pm »
Macchè, è in linea con quello che è un regime dittatoriale. Esagerare per un desposta significa buttare bombe atomiche a grappoli sul proprio paese.

Il bello è che in capa a molti di loro è una democrazia.

Offline Starfred

  • *
  • Registrazione: Feb 2011
  • Post: 51411
  • Sesso: Maschio
  • intellettuale
Colpo di stato in Turchia
« Risposta #153 il: 21 Luglio, 2016, 02:30:37 am »
L'idea è quella di fare un bel califfato che pigli Iran, Siria e Turchia.
a meno che non sei una sedicenne alle prese con l'arrapamento adolescenziale, questa è veramente gente di merda.

Offline tonysea7

  • *
  • Registrazione: Ago 2010
  • Post: 3601

Offline duracell

  • *
  • Registrazione: Ago 2011
  • Post: 5088
  • pochooo pochooo!
Re:Colpo di stato in Turchia
« Risposta #155 il: 21 Luglio, 2016, 13:56:59 pm »
L'idea è quella di fare un bel califfato che pigli Iran, Siria e Turchia.


E lì sì che divertiamo :look:

Offline dostoieschi

  • *
  • Registrazione: Nov 2010
  • Post: 9835
  • Sesso: Maschio
  • There was nothing to fear. Nothing to doubt.
Colpo di stato in Turchia
« Risposta #156 il: 22 Luglio, 2016, 09:44:35 am »
Si è scomodato pure Alberto Negri

AUTOGOLPE, UNA TESI ITALIANA

Autogolpe? La tesi è si trova solo dai noi ma non non viene presentata nessuna prova: Rainews ieri ci ha montato una trasmissione coinvolgendo anche seri professionisti. Citano le "loro" fonti che però spiegano sempre le cose dopo, non prima.

La realtà è più prosaica e meno affascinante delle dietrologie. Erdogan è astuto ma non così lungimirante. Commette molti errori di valutazione, dalla Siria ai curdi, dall’Egitto alla Russia, e anche dentro il suo Paese, altrimenti non avrebbe convocato nel 2015 a giugno elezioni anticipate che ha rischiato di perdere. Ha l’istinto di chi si salva dal baratro prima di precipitare, quindi rimedia con la tattica la sua debolezza strategica.

TUUTE LE FORZE ARMATE HANNO TRADITO ERDOGAN NON SOLO I GOLPISTI

Basta passare davanti alle caserme a Istanbul per fare un semplice ragionamento: sono sbarrate da autotreni e camion della spazzatura con la polizia e i servizi che tengono d’occhio le entrate. In pratica le forze armate sono consegnate in caserma perché durante il golpe di venerdì 15 luglio anche se non si sono schierate con la minoranza dei militari ribelli NON sono intervenute a difesa di Erdogan.
Il presidente turco è atterrato all’alba all’aereoporto Ataturk: nel raggio di un chilometro ci sono tre caserme di militari che non sono MAI intervenute contro i golpisti, tanto è vero che è stata la polizia a riprendere il controllo dello scalo.

GENERALI: UN TERZO ARRESTATI O RIMOSSI

Poò essere finto un golpe dove cadono i generali turchi della NATO?

Sono stati uccisi dei generali tra cui il vice del comandante delle base Nato di Maslak a Istanbul, fulminato sul ponte del Bosforo di Bogazici. Il suo capo è stato arrestato. La base è presidiata dalla polizia, portoni sbarrati da camion di immondizia e morale sotto i tacchi dei militari.

Dentro sono di stanza anche militari europei e basta informarsi un po’ per capire come è andata. Per non parlare di quanto accaduto a Incirlik dove ci sono due squadriglie Usa con armi nucleari tattiche: il comandante è stato arrestato, da qui decollò l’aereo aereo cisterna degli F 16 ribelli e ora la base, da dove partono i raid del Califfato, è ancora senza luce.

Tra i generali arrestati, un centinaio, un terzo degli alti gradi delle forze armate, ci sono il fratello del vicepresidente dell’Akp, generale Mehmet Disli, consiglieri militari del presidente e del primo ministro: questi non sono neppure gulenisti ma nominati dallo stesso Erdogan e dalla sua cerchia. Per questo il golpe rischiava di riuscire anche con pochi militari: Erdogan e i suoi avevano le liste dei gulenisti, che pi hanno usato, ma non pensavano di avere a fianco ribelli che loro stessi avevano nominato.

CHI COMANDA LA NATO?

In Turchia ci sono 24 basi Nato con missili nucleari schierati e armi nucleari tattiche. Eppure né gli americani né la Nato sapevano nulla, almeno così dichiarano, di un colpo di stato che li ha direttamente coinvolti in almeno un paio di basi, per quello che ci è noto. L’Alleanza Atlantica, se è vero che non ne sapeva nulla, dovrebbe procedere a un’epurazione di massa di generali e servizi di intelligence.
Da notare che sopra lo spazio aereo turco gli Awacs pattugliano costantemente i cieli quindi potevano vedere sui radar quanto accadeva ad aerei ribelli e lealisti. O alla Nato mentono oppure sono guidati da un manipolo di ufficiali inutili.
Gli europei e gli americani hanno esitato a a dare il sostegno a Erdogan perché ritenevano che i golpisti potessero farcela.

CHANCE
Erdogan ha ancora qualche chance di sopravvivenza, è certamente meno sprovveduto dei dietrologi ma soprattutto degli americani e degli europei che gli hanno commissionato il lavoro sporco, fallito, di fare fuori Assad usando i jihadisti. Qui non ci voleva nessuna fonte segreta per capirlo già molto tempo fa.
Non solo non è stato capace di abbattere un dittatore ma lo sta diventando a sua volta. In più con i profughi e altre amenità come le stesse basi Nato conserva una certa capacità di ricatto nei confronti dell’Europa che gli ha affidato il controllo delle frontiere esterne.

EPURAZIONI

Non solo 10mila arresti e 60mila silurati, ma un bel pezzo di media borghesia turca che se va dalla scena. L'aspetto più interessante sono le confessioni dei golpisti, autodafé, in stile santa inquisizione, dei gulenisti. Milioni di turchi appartegnono a confraternite religiose, anche Erdogan membro dei Naqshibendi. Le tariqa erano state proibite da Ataturk ma sono silenziosamente sopravvissute e anzi si sono espanse negli ultimi vent'anni. Forse anche in Turchia avremo un'Inquisizione?
Dalle confessioni alle delazioni il passo è breve e magari anche Erdogan sarà costretto a confessare, un giorno, l'autogolpe che piace tanto ai dietrologi italiani, ai quali invece di andare in tv è consigliabile farsi un giro sul posto a porre qualche domanda ai militari occidentali della Nato.

Offline Moebius

  • *
  • Registrazione: Lug 2010
  • Post: 28498
  • Sesso: Maschio
Re:Colpo di stato in Turchia
« Risposta #157 il: 12 Agosto, 2016, 14:02:31 pm »
azz vi ricordate di hakan sukur?

accusato di essere un adepto di gulen e di aver preso parte al golpe è ricercato e latitante,forse negli USA
ragazzi, cercate di non esagerare con le bestemmie

Offline Capetiellejon

  • *
  • Registrazione: Apr 2015
  • Post: 1927
  • Ogni Capetiello è bello 'a zizza soja!
Re:Colpo di stato in Turchia
« Risposta #158 il: 12 Agosto, 2016, 16:35:47 pm »
azz vi ricordate di hakan sukur?

accusato di essere un adepto di gulen e di aver preso parte al golpe è ricercato e latitante,forse negli USA
Famoso per il goal più veloce nella storia dei Mondiali di Calcio, batte il record di fujuta da sotto le guardie e fonti certe ci informano che utilizza pure preservativi ritardanti.

Offline kowalski

  • *
  • Registrazione: Feb 2011
  • Post: 4866
  • Località: Naples, Florida
  • Sesso: Maschio
  • None but the brave
Re:Colpo di stato in Turchia
« Risposta #159 il: 12 Agosto, 2016, 17:07:43 pm »
Già era pure sotto processo per tweet offensivi verso Erdogan...
Polemico ergo sum