Autore Topic: Golpe in Portogallo  (Letto 1082 volte)  Share 

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online Bruce Colotti

  • *
  • Registrazione: Ago 2012
  • Post: 3198
  • Località: RomaMMerda
  • Sesso: Maschio
  • Brigadiere, come vede, si lavicchia!
Re:Golpe in Portogallo
« Risposta #20 il: 29 Ottobre, 2015, 14:47:32 pm »
Di base resta una cosa che è una incontrovertibile verità storica ( e ve lo dico da persona che la storia contemporanea l'ha studiata all'università) cioè che le democrazie moderne a voler essere proprio buoni consentono di scegliere quali gruppi di potentati dell'ordine costituito ci debbano governare, ma a voler essere oggettivi sono esclusivamente una presa per il culo che nasconde una oligarchia costituita.....noi siamo la nazione di Gladio, del golpe Borghese, del capo del PCI che dal letto di ospedale bloccava in tutti i modi l'insorgere di una rivoluzione, non dovremmo stupirci che si vota solo su questioni estetiche e minime, ma che sulle questioni importanti il voto deve andare come deve andare e se non va come deve andare va lo stesso come deve andare  :look:
:sisi:

Offline Massimo Mauro

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 25303
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
  • DEVI VINCERE!
Re:Golpe in Portogallo
« Risposta #21 il: 29 Ottobre, 2015, 16:53:58 pm »
Io vorrei capire quali sono i possibili scenari.
Adda venì Baffone!

Offline CharMeg

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 11558
  • Località: Frazione di un piccolo paese in provincia di Torino
  • Sesso: Maschio
  • Vecchio cazzone nonchè ziprevt
Re:Golpe in Portogallo
« Risposta #22 il: 29 Ottobre, 2015, 17:00:44 pm »
Pillole di benessere low-cost sono l'arma piu potente mai impugnata dai padroni rispetto alle quali ius primae noctis e vergate in piazza sono robba per dilettanti.
L'edonismo, gli anni ottanta e la religione asservita al potere hanno ompletato il quadro e hanno completamente spento ogni possibilta' di alzare la testa.
Il trucco per evitare la rivoluzione e' quello di abbassare progressivamente la dignita' dei cristiani non riducendoli mai alla fame e senza la fame non si fa la rivoluzione.
Ci hanno costruito un mondo in cui la borghesia e' diventato il nuovo proletariato, in cui un putecaro si sente imprenditore, in cui "la speranza" ce lo mette piu' in culo della rabbia.

http://www.youtube.com/watch?v=hEUtmhKN_1o

parole sante

Mi piaci troppo quando dici ste cose.
Che persona che era Monicelli...
moriremo tutti....ricordalo
È un dolore enorme.
É chiaro che il suo obiettivo é quello: lo scudetto, poi la Champions, dopodiché avrà sei milioni di persone ai suoi piedi pronte a tutto per lui e disposte a innalzarlo come dittatore illuminato con un colpo di stato.