Autore Topic: Napoli, la nostra città  (Letto 82279 volte)  Share 

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline CharMeg

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 14053
  • Località: Frazione di un piccolo paese in provincia di Torino
  • Sesso: Maschio
  • Vecchio cazzone nonchè ziprevt
Re:Napoli, la nostra città
« Risposta #1700 il: Ieri alle 14:08:08 »
Personlmente la trovo una notizia veramente triste

https://napoli.fanpage.it/napoli-addio-alla-storica-libreria-pisanti-nella-zona-universitaria/


Poi io sono il primo a credere che il mercato librario sia distrutto proprio dalle case editrici che, ovviamente, trovano molto più vantaggioso appoggiarsi all'immateriale (che non ha costi di produzione e di distribuzione)...però, per me, quello è stato per 25 anni abbondanti un luogo magico, soprattutto l'interrato, e mi spiace sapere che non ci sarà più
Io ho frequentato molto assiduamente, ai tempi, la zona di Port'Alba, dove ho comprato centinaia e centinaia di libri.
Se avevo i soldi li compravo, come ho sempre cercato di fare, se non avevo i soldi... esproprio proletario.
E ho frugato anche nei depositi dei piani di sopra, trovando roba meravigliosa.
Sentire che spariscono queste librerie storiche mi mette una tristezza enorme.
moriremo tutti....ricordalo
È un dolore enorme.
É chiaro che il suo obiettivo é quello: lo scudetto, poi la Champions, dopodiché avrà sei milioni di persone ai suoi piedi pronte a tutto per lui e disposte a innalzarlo come dittatore illuminato con un colpo di stato.