Autore Topic: Bioshock Infinite  (Letto 11279 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online calvin

  • *
  • Registrazione: Dic 2009
  • Post: 26714
  • Località: Napoli
  • Sesso: Maschio
Re:Bioshock Infinite
« Risposta #100 il: 24 Febbraio, 2018, 12:11:39 pm »
Tutte cose che io vi ho detto nel 2013.
E mi avete pariato addosso, voi e qualche scemo che ora non scrive più.
"Ci sarà sempre offerta diversificata, il videogioco come lo intendiamo noi non morirà mai". Si, si sta capocchia.
Già un lustro fa era tangibile come il casual gaming e i DLC a pagamento avrebbero modificato il medium, senza contare l'introduzione delle microtransazioni e delle loot boxes, che sono veramente gioco d'azzardo.

A nessuno conviene più sviluppare titoli only single player senza supporto online, che scompariranno completamente dai tripla/doppia A di grandi studi e indie nella prossima generazione, fatto salvo forse per qualche esclusiva (che hanno una logica completamente differente). I finanziatori hanno capito che i soldi si fanno trasformando i giochi in servizi.
Questo è. Vi dovrei sputare in faccia a quanti ce ne state per non avermi reso gli onori che meritavo.
:look:

Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk
Padre personali perché so gente e sfaccimma
Siamo la seconda con più punti nella storia della Serie A, chi muove critiche al progetto tattico va internato, pchè verament nun sta buon.

Online Starfred

  • *
  • Registrazione: Feb 2011
  • Post: 53456
  • Sesso: Maschio
  • intellettuale
Re:Bioshock Infinite
« Risposta #101 il: 24 Febbraio, 2018, 12:17:24 pm »
Padre personali perché so gente e sfaccimma
Ora che sono cadute delle teste, dopo quell'intervento, il mondo sarà nuovamente un posto migliore.

Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk

Pezzo di merda la confidenza è troppa, cerca di non farti venire a prendere fino a sotto casa.

Online Alex88

  • *
  • Registrazione: Nov 2009
  • Post: 21236
  • Località: Pomigliano D'Arco
  • Sesso: Maschio
  • ...look closer
Re:Bioshock Infinite
« Risposta #102 il: 24 Febbraio, 2018, 12:44:46 pm »
Tutte cose che io vi ho detto nel 2013.
E mi avete pariato addosso, voi e qualche scemo che ora non scrive più.
"Ci sarà sempre offerta diversificata, il videogioco come lo intendiamo noi non morirà mai". Si, si sta capocchia.
Già un lustro fa era tangibile come il casual gaming e i DLC a pagamento avrebbero modificato il medium, senza contare l'introduzione delle microtransazioni e delle loot boxes, che sono veramente gioco d'azzardo.

A nessuno conviene più sviluppare titoli only single player senza supporto online, che scompariranno completamente dai tripla/doppia A di grandi studi e indie nella prossima generazione, fatto salvo forse per qualche esclusiva (che hanno una logica completamente differente). I finanziatori hanno capito che i soldi si fanno trasformando i giochi in servizi.
Questo è. Vi dovrei sputare in faccia a quanti ce ne state per non avermi reso gli onori che meritavo.
:look:

Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk
No, non hai capito.
Non discuto sul Single play + online o su giochi interamente online (con Warhawk ho pariato in modo esagerato e se non fosse che non ho il psplus avrei pure preso SW:Battlefront).
Discuto sull'obligatorieta' di avere una connessione Internet, perché altrimenti FFXV (che e' interamente in single player), lo giochi a meta', discuto il fatto che per giocare a Need For Speed io devo stare connesso, altrimenti non entri nemmeno nel menu' principale, intendo questo.
Non e' il pacchetto auto extra del DLC che mi cambia GTSport, ma il fatto che senza una connessione non gioco manco in singolo.