Autore Topic: The Americans  (Letto 6481 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Guallera V.2

  • *
  • Registrazione: Mar 2011
  • Post: 28371
  • Vegano stammi lontano
Re:The Americans
« Risposta #20 il: 05 Novembre, 2013, 15:49:24 pm »
Ma i figli sono due bambini. Ma che dovevano rappresentare? Degli aspiranti suicidi di Anonymous contro il modello economico capitalista americano :scratch:?

Ma infatti nulla, solo che io per l'appunto non ci trovo nulla di così ambiguo, visto che sono la perfetta rappresentazione del modello yankee. Per me ci sono o non ci sono, non cambia nulla.
Alemao tu mi sembri a volte uno uscito dalla famiglia Robinson  :look:

Offline Starfred

  • *
  • Registrazione: Feb 2011
  • Post: 51159
  • Sesso: Maschio
  • intellettuale
Re:The Americans
« Risposta #21 il: 05 Novembre, 2013, 15:49:28 pm »
ma mo al di là della chiave di lettura, ci sono dei buchi enormi per essere una serie sulla guerra fredda...in primis il nemico amico dell'FBI che s'appresenta e dice che lavora per il controspionaggio ! nel 1981 ! jamm ma cr'è ? :rofl:

è oltre la sospensione dell'incredulità, perchè è un'incongruenza primaria

quell'altro che per mezzo di un bucchino racconta la posizione di quel disertore sovietico...no, no...si può sorvolare sui buchi di sceneggiatura secondari, ma quando si tratta di robe macro e "ossatura" della storia, allora no
a meno che non sei una sedicenne alle prese con l'arrapamento adolescenziale, questa è veramente gente di merda.

Offline Alemao

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 19747
  • È ora di dire pasta alle diete crudeli.
Re:The Americans
« Risposta #22 il: 05 Novembre, 2013, 15:52:47 pm »
ma mo al di là della chiave di lettura, ci sono dei buchi enormi per essere una serie sulla guerra fredda...in primis il nemico amico dell'FBI che s'appresenta e dice che lavora per il controspionaggio ! nel 1981 ! jamm ma cr'è ? :rofl:

è oltre la sospensione dell'incredulità, perchè è un'incongruenza primaria

quell'altro che per mezzo di un bucchino racconta la posizione di quel disertore sovietico...no, no...si può sorvolare sui buchi di sceneggiatura secondari, ma quando si tratta di robe macro e "ossatura" della storia, allora no

Ma tu lo sai che queste cose sono successe veramente nel secolo scorso e pure qualche anno fa? Anima candida.

John Belushi? No, più simile a Germano Bellavia

Offline Guallera V.2

  • *
  • Registrazione: Mar 2011
  • Post: 28371
  • Vegano stammi lontano
Re:The Americans
« Risposta #23 il: 05 Novembre, 2013, 15:53:34 pm »
ma mo al di là della chiave di lettura, ci sono dei buchi enormi per essere una serie sulla guerra fredda...in primis il nemico amico dell'FBI che s'appresenta e dice che lavora per il controspionaggio ! nel 1981 ! jamm ma cr'è ? :rofl:

è oltre la sospensione dell'incredulità, perchè è un'incongruenza primaria

quell'altro che per mezzo di un bucchino racconta la posizione di quel disertore sovietico...no, no...si può sorvolare sui buchi di sceneggiatura secondari, ma quando si tratta di robe macro e "ossatura" della storia, allora no
Ecco bravissimo, l'avevo rimosso....questa per me è stata proprio clamorosa, jamm una cosa veramente inaudita. E come hai detto tu, pure il vicino di casa che dice giustamente che lavora per l'FBI ma ci tiene a precisare pure la divisione che fa parte, e poi giustamente va ad intrufolarsi nel garage dei vicini....siamo veramente ai livelli di Chuck  :cazzimm:
Diciamolo che a livello di sceneggiatura non mi è sembrato proprio il massimo (sta puntata che non finiva mai), sia come situazioni in se per se (alcune appunto veramente ridicole) che come dialoghi, da sempre la grande forza delle serie tv di alto livello....

Offline Starfred

  • *
  • Registrazione: Feb 2011
  • Post: 51159
  • Sesso: Maschio
  • intellettuale
Re:The Americans
« Risposta #24 il: 05 Novembre, 2013, 15:57:16 pm »
Ecco bravissimo, l'avevo rimosso....questa per me è stata proprio clamorosa, jamm una cosa veramente inaudita. E come hai detto tu, pure il vicino di casa che dice giustamente che lavora per l'FBI ma ci tiene a precisare pure la divisione che fa parte, e poi giustamente va ad intrufolarsi nel garage dei vicini....siamo veramente ai livelli di Chuck  :cazzimm:


ahahah che poi iss' tutto fa o bucchinaro, che parla con il procuratore cos'...e poi si intrufola nel garage come l'ultimo dei guagliune e bottega, come un pacciani qualunque... :look: :rofl:

Ma tu lo sai che queste cose sono successe veramente nel secolo scorso e pure qualche anno fa? Anima candida.

può anche essere, ma allora è stata costruita male la scena. Mi immagino quello che mentre si pulezza la capocchia :look: se ne esce con un "eh ma lo sai, poi ci sta un disertore che amma pavà..."

ma che roba è, siamo seri :look:
a meno che non sei una sedicenne alle prese con l'arrapamento adolescenziale, questa è veramente gente di merda.

Offline Alemao

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 19747
  • È ora di dire pasta alle diete crudeli.
Re:The Americans
« Risposta #25 il: 05 Novembre, 2013, 15:58:48 pm »
può anche essere, ma allora è stata costruita male la scena. Mi immagino quello che mentre si pulezza la capocchia :look: se ne esce con un "eh ma lo sai, poi ci sta un disertore che amma pavà..."

ma che roba è, siamo seri :look:



Una professionista del mestiere, per chi dice che "queste cose non esistono". :siasd:

Ma secondo te una che scopa con un altro le informazioni come le ottiene? con una semplice conversazione o tramite servizio?

John Belushi? No, più simile a Germano Bellavia

Offline Starfred

  • *
  • Registrazione: Feb 2011
  • Post: 51159
  • Sesso: Maschio
  • intellettuale
Re:The Americans
« Risposta #26 il: 05 Novembre, 2013, 16:01:31 pm »
eh vabbuò, la vedova nera

ripeto, foss'anche così è stata costruita una merda la scena, facendola sembrare forzatissima e surreale.
Quella del tizio che si presenta e dice "ahhhr, sono dell'FBI, precisamente controspionaggio, dobbiamo acchiappare tutti questi freak sovietici!!!" o roba del genere è proprio clamorosa, che granda strunzata !
a meno che non sei una sedicenne alle prese con l'arrapamento adolescenziale, questa è veramente gente di merda.

Offline Alemao

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 19747
  • È ora di dire pasta alle diete crudeli.
Re:The Americans
« Risposta #27 il: 05 Novembre, 2013, 16:20:38 pm »
eh vabbuò, la vedova nera

ripeto, foss'anche così è stata costruita una merda la scena, facendola sembrare forzatissima e surreale.
Quella del tizio che si presenta e dice "ahhhr, sono dell'FBI, precisamente controspionaggio, dobbiamo acchiappare tutti questi freak sovietici!!!" o roba del genere è proprio clamorosa, che granda strunzata !

Ma forzatissima pe te, dato che 'ste cose succedono veramente dalla notte dei tempi. Vulesse veré te in quella situazione. Integerrimo fino alla fine? Io le avrei rivelato pure il quarto segreto di Fatima. Ma poi di che parliamo? Della credibilità? Se la mettete sul piano della credibilità allora dovreste seccare tutte le serie e i film sui serial killer.

John Belushi? No, più simile a Germano Bellavia

Offline Starfred

  • *
  • Registrazione: Feb 2011
  • Post: 51159
  • Sesso: Maschio
  • intellettuale
Re:The Americans
« Risposta #28 il: 05 Novembre, 2013, 16:27:07 pm »
ma lei non gli aveva chiesto niente, parlava iss sule ! quindi tu ogni volta che ricevi del sesso orale racconti i dettagli della tua giornata lavorativa ? :eek: :rofl:
a meno che non sei una sedicenne alle prese con l'arrapamento adolescenziale, questa è veramente gente di merda.

Offline SalvyTheCrow

  • *
  • Registrazione: Lug 2010
  • Post: 23045
  • Sesso: Maschio
Re:The Americans
« Risposta #29 il: 05 Novembre, 2013, 16:33:55 pm »
per la fine della stagione noterete come il senso di "ma vuoi vedere che i russi sono i buoni e gli americani i cattivi?" ci sarà tutto. Il personaggio debole, comunque, è proprio il piscione dell'FBI. Ovviamente il realismo c'è ma con un po' di libertà, anche perché non è stata pensata come serie storica ma come drama. La cosa migliore è l'intepretazione di Keri Russel, perfetta in tutti gli episodi.
sii sempre la star della freva altrui.
Ma vergognati, schiavo sudista che non sei altro!

Offline Alemao

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 19747
  • È ora di dire pasta alle diete crudeli.
Re:The Americans
« Risposta #30 il: 05 Novembre, 2013, 16:34:48 pm »
ma lei non gli aveva chiesto niente, parlava iss sule ! quindi tu ogni volta che ricevi del sesso orale racconti i dettagli della tua giornata lavorativa ? :eek: :rofl:

E io ti faccio presente che ci stanno spie di questo tipo che usano il sesso come chiave per accedere alla fiducia delle persone e questo non lo trovi scritto solo nei romanzi di spionaggio, ma è riportato dalle  cronache dei giornali di mezzo mondo del passato e del presente. Non ci trovo niente di inverosimile o forzato. Le forzature le vedo nel personaggio di lui quando fa il Chuck Norris della situazione contro il pelato macchietta di due metri, non certo in un approccio da letto.

John Belushi? No, più simile a Germano Bellavia

Offline Starfred

  • *
  • Registrazione: Feb 2011
  • Post: 51159
  • Sesso: Maschio
  • intellettuale
R: The Americans
« Risposta #31 il: 05 Novembre, 2013, 16:37:55 pm »
Vabbè lasciamo perdere. Possiamo discutere fino a domani o arrivare a ragione nel dire che se lo seduceva e poi lo uccideva fottendogli i documenti aveva più senso di uno che racconta senza forzature affari top secret mentre gli fanno un bucchino :pariamm:
a meno che non sei una sedicenne alle prese con l'arrapamento adolescenziale, questa è veramente gente di merda.

Offline Fuller

  • *
  • Registrazione: Gen 2011
  • Post: 3703
  • Sesso: Maschio
Re:The Americans
« Risposta #32 il: 05 Novembre, 2013, 19:13:58 pm »
Vedo stasera il primo episodio e mi sono visto bene dal leggere i vostri interventi.
Dico solo che quando leggo "Phillip, inoltre, dopo tanti anni vissuti negli Stati Uniti inizia a sentirsi ogni giorno più distante dai princìpi della missione accettata quindici anni prima, al contrario di Elizabeth ancora fortemente sostenitrice della causa comunista" i miei sensi anti-puttanata si attivano  :asd:

Offline noel

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 15587
  • Sesso: Maschio
Re:The Americans
« Risposta #33 il: 05 Novembre, 2013, 19:24:34 pm »
Aveva senso se ambientata negli anni '50.

Offline Vino a Tavola

  • *
  • Registrazione: Ott 2009
  • Post: 15141
  • Sesso: Maschio
  • Il Napoli ha attaccato brutto
    • www.parissangennar.com
Re:The Americans
« Risposta #34 il: 05 Novembre, 2013, 20:33:05 pm »
Vedo stasera il primo episodio e mi sono visto bene dal leggere i vostri interventi.
Dico solo che quando leggo "Phillip, inoltre, dopo tanti anni vissuti negli Stati Uniti inizia a sentirsi ogni giorno più distante dai princìpi della missione accettata quindici anni prima, al contrario di Elizabeth ancora fortemente sostenitrice della causa comunista" i miei sensi anti-puttanata si attivano  :asd:
mi fu consigliata qui sopra 2-3 mesi fa... volli iniziare coi sottotitoli, ma dovetti abbandonare dopo 7 minuti a causa dell'improponibilità degli streaming.

comunque, nota storica, se la maggior parte dei russi di sfaccimma non avesse cominciato a pensare alla saccoccia propria molto più che alla "causa" l'urss avrebbe resistito ancora un bel pò, quindi che vengano descritti come chiaviche non è sbagliato.

da stereotipato babbeo nostalgico degli anni 80, di un infanzia che non tornerà più eccetera, se mi confermate che  l'ambientazione è "fatta bene", la devo vedere solo per questo


Offline Fuller

  • *
  • Registrazione: Gen 2011
  • Post: 3703
  • Sesso: Maschio
Re:The Americans
« Risposta #35 il: 06 Novembre, 2013, 00:08:10 am »
Al momento sono sulla stessa lunghezza d'onda del duo guallera-starfred, però chiaramente la serie merita di essere seguita almeno per qualche altra puntata. Mi aspettavo anche peggio, può migliorare.


da stereotipato babbeo nostalgico degli anni 80, di un infanzia che non tornerà più eccetera, se mi confermate che  l'ambientazione è "fatta bene", la devo vedere solo per questo

A dire il vero guardando l'episodio non mi ha dato molto l'impressione di trovarmi negli anni 80 (al di là dei vestiti, qualche oggetto e qualche macchina), però direi che l'ambientazione è fatta abbastanza bene dai. Il problema è che erano fatte quasi meglio le ambientazioni anni 60  :siasd:.

Offline Starfred

  • *
  • Registrazione: Feb 2011
  • Post: 51159
  • Sesso: Maschio
  • intellettuale
Re:The Americans
« Risposta #36 il: 06 Novembre, 2013, 00:17:12 am »
scusate ma c'era un post di buonin dopo il mio. Non so chi lo abbia cancellato e perchè, ma se è successo appositamente non va fatto. Vanno spostati nel cestino, non cancellati, se sono off topic.
a meno che non sei una sedicenne alle prese con l'arrapamento adolescenziale, questa è veramente gente di merda.

Offline nickwire

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 14291
  • Sesso: Maschio
  • Mitologie sparse (Benitez hai sbagliato modulo)
R: Re:The Americans
« Risposta #37 il: 06 Novembre, 2013, 10:57:59 am »
scusate ma c'era un post di buonin dopo il mio. Non so chi lo abbia cancellato e perchè, ma se è successo appositamente non va fatto. Vanno spostati nel cestino, non cancellati, se sono off topic.

Hanno pure cancellato il mio.

"The Alemaians - Confessioni col bucchino"

Offline djcarmine

  • *
  • Registrazione: Nov 2009
  • Post: 39235
  • DIABLO VIVE
Re:R: Re:The Americans
« Risposta #38 il: 06 Novembre, 2013, 11:03:40 am »
Hanno pure cancellato il mio.

"The Alemaians - Confessioni col bucchino"

un reparto speciale dei servizi segreti che indaga su loschi giri di mafia, politica collusa e colletti bianchi infiltrando un gruppo di agenti donna pronte a tutto come poppici d'alto bordo in questi marci ambienti. perversioni, ricatti, suspence. sarebbe un'altra bella sceneggiatura da inviare al Maestro Salieri :look:
ed io mi sentii in quel momento come una prostituta sverginata dai suoi aguzzini

C. Pazzo 
Noi vinciamo in quanto esistiamo. Vinciamo quando siamo in 60.000 per Napoli-Cittadella e quando ci ricordiamo di Esteban Lopez o di Picchio Varricchio. Vinciamo odiando le strisciate e vivendo in funzione di questa maglia. Vinciamo andando con un paio di amici allo stadio e non guardando la partita in casa da soli in un salotto di Reggio Calabria. Vinciamo quando siamo migliaia ad ogni trasferta, vinciamo quando uno juventino nella nostra città viene additato come essere anormale e malato di scabbia

Offline nickwire

  • *
  • Registrazione: Giu 2011
  • Post: 14291
  • Sesso: Maschio
  • Mitologie sparse (Benitez hai sbagliato modulo)
R: Re:R: Re:The Americans
« Risposta #39 il: 06 Novembre, 2013, 11:13:30 am »
un reparto speciale dei servizi segreti che indaga su loschi giri di mafia, politica collusa e colletti bianchi infiltrando un gruppo di agenti donna pronte a tutto come poppici d'alto bordo in questi marci ambienti. perversioni, ricatti, suspence. sarebbe un'altra bella sceneggiatura da inviare al Maestro Salieri :look:

Protagoniste: Katsumi, agente nordcoreana, detta La Tigre dell'anal. Zelica Martinelli, nella parte di una spietata spia russa, ed una magnifica Federica Zarri, nella parte di una deputata del Copasir, vogliosa di conoscere le verità sulle recenti tenebre che attanagliano  il nostro paese.